Panna Cotta al cioccolato e caffè

Quanto fa caldo da voi?

Qui molto, non oso immaginare verso sud e della nostra amata penisola..e preannunciano temperature ancor più elevate nei prossimi giorni, beati voi che avete in casa un bel condizionatore 😋

Quando il caldo comincia a farsi sentire, se possibile opto per i dolci senza forno.

Ancora una volta, quindi, il mio dolce domenicale e’ stato un dolce fresco, al cucchiaio, che non richiede cottura in forno, ma solo un po’ di pazienza per i tempi di riposo in frigorifero, teoricamente almeno tre ore, ma io consiglio di prepararlo la sera prima per gustarlo  a pranzo il giorno dopo.

Ingredienti:

Per 4 persone

  • 200 g di cioccolato fondente
  • 200 ml di latte
  • 200 ml di panna fresca
  • 45 g di zucchero
  • 1 tazzina di caffè espresso zuccherato
  • 8 grammi di gelatina in fogli

Panna cotta al cioccolato e caffè

Preparazione:

  1. Scegliete innanzitutto gli stampini che desiderate utilizzare per servire la panna cotta
  2. In una ciotola con acqua fredda, ammorbidire i fogli di gelatina
  3. In un pentolino, portate ad ebollizione il latte, la panna e lo zucchero
  4. Preparate una tazzina di caffè e zuccheratelo
  5. Strizzate i fogli di gelatina dall’acqua
  6. Versate il caffè zuccherato e la gelatina nel composto di panna e latte, amalgamate bene con un cucchiaio e lasciate intiepidire.
  7. Nel frattempo, mettete in un mixer il cioccolato fondente e tritatelo finemente
  8. Unite il cioccolato tritato alla base di latte intiepidita, con una frusta sciogliete il cioccolato, facendo attenzione che non si formino grumi
  9. Riempite con il composto gli stampini e riponeteli in frigorifero per un tempo minimo di tre ore.
  10. Quando deciderete di servire, sformate la panna cotta dagli stampini direttamente nel piattino di portata

Consigli:

  • se desiderate, potete guarnire le panne cotte con gocce di cioccolato o granella di nocciole

  • se desiderate una panna cotta più cremosa, potete sostituire il latte con la stessa quantità di panna. In questo avrete 400 ml di panna

 

Ciambella allo Yogurt – ricetta Bimby

Forse capita anche a te mamma che hai un bimbo che frequenta la scuola dell’infanzia: sei in cucina che prepari la cena e tuo figlio ti chiede: “mamma, quando viene  Fede/Vale/Tommy/Ale/…./ a casa mia per giocare?”

Li per li non sai se rispondere “come mai non ci ho pensato prima”, dall’altro poi ci rifletti e capisci bene che tuo figlio desidera vedere, oltre l’orario d’asilo, che nel suo caso consta già di ben quasi 10 ore giornaliere, qualche amichetto, a casa, per giocare insieme, in un ambiente che non sia quello di scuola.

Durante il primo anno di scuola dell’infanzia, dopo circa 4 mesi, quando ancora non ero riuscita a mettere a fuoco chi fosse la mamma di quale bambino, ho cominciato a ricevere messaggi whatsapp dalle mamme dei bimbi della classe di Liam che lo invitavano per merenda a giocare. Non ero ancora entrata nel gruppo delle mamme, non avevo ancora imparato a conoscere i bambini della sua classe, non credevo ancora di essere inserita nel “gruppo” quando, tutto d’un tratto, era il mio bambino ad agevolarmi: alcuni suoi compagni di scuola lo desideravano a casa. Questo mi ha aiutato, non poco, a rompere il ghiaccio e ad andare al di là di meri rapporti formali con altri genitori della classe, consentendomi di allacciare ed instaurare vere e proprie amicizie. Si perché, in un asilo grande, non tutti i bambini hanno gli stessi orari: c’è chi fa il pre e il post-scuola, come il mio, c’è chi non fa né l’uno né l’altro, di conseguenza anche gli incontri al mattino ed al pomeriggio con i relativi genitori non consentono da subito di familiarizzare con le persone.

Questo “gioco” piacevole di essere invitato a merenda presto è diventato anche per Liam desiderio di avere a casa i suoi compagni di scuola. Sicchè, ogni tanto, quando mi è possibile, organizziamo una merenda a casa, cosi i bimbi giocano e  noi mamme abbiamo occasione di parlare di scuola, progetti, e quant’altro.

In occasione dell’ultima merenda tenuta qui a casa settimana scorsa, ho  preparato la Ciambella allo Yogurt, conosciuta anche come Ciambella 7 vasetti, perché le dosi sono fatte con un vasetto di yogurt di quelli standard da 125 grammi; mi sono accorta in questi giorni di non aver mai pubblicato la ricetta.

I bambini poi finiscono per bere il succo di frutta e mangiarsi un panino al latte farcito con Nutella, ma la torta la preparo ugualmente perché il gusto è delicato, non contiene burro ed è perfetta anche per la colazione, se conservata bene, magari in un foglio di alluminio.

Una delle mie prime ricette pubblicate su questo blog è stata proprio la Torta allo yogurt. Ne è passato di tempo da allora, eppure questa rimane una delle torte piu’ semplici e piu’ buone che conosca.

Ingredienti:

  • 3 uova
  • 2 vasetti di yogurt (bianco oppure secondo il vostro gusto)
  • 3 vasetti di farina 00
  • 1 vasetto e 1/2 di zucchero
  • 1 vasetto e di olio di semi
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 bustina di lievito in polvere per dolci

Preparazione:

  1. Accendere il forno a 160 gradi modalità statico e aspettare che raggiunga la temperatura
  2. Scegliere uno stampo per ciambelle, imburrare e infarinare
  3. Misurare la farina con un vasetto e setacciarla. Per risultati migliori, soprattutto in casi di torte cosiddette “da credenza”, quindi asciutte e ottime per la colazione, utilizzo se possibile al farina 00 specifica per rendere le torte leggerissime, non quella col lievito incorporato ma quella con la giusta miscela di amazena e amido di mais che aiuta a rendere la torta sofficissima in cottura
  4. Lasciate da parte il lievito che utilizzeremo alla fine
  5. Rompere le tre uova in un bicchiere
  6. Nel boccale del bimby, versare tutti gli ingredienti: 2 vasetti di yogurt, 3 vasetti di farina, 1 vasetto di olio di semi, 1 vasetto e mezzo di zucchero, le tre uova, la bustina di vanillina. Amalgamate tutto per 1 minuto a velocità 4
  7. Aggiungete il lievito, amalgamare per 20 secondi, velocità 4
  8. Versare il composto ottenuto nello stampo per ciambella e mettere in forno a 160 gradi per circa 35-40 minuti
  9. Controllate la cottura con uno stecchino, se fuoriesce asciutto la torta è cotta
  10. Lasciate raffreddare nello stampo
  11. Sformate la ciambella, ponendo un piatto sulla base della torta, capovolgete lo stampo e attendete che si stacchi

La conoscete anche voi? Vi piace? Continue reading “Ciambella allo Yogurt – ricetta Bimby”

Ciambella all’acqua all’arancia


E cosi passa Natale, arriva l’anno nuovo e…rieccomi qui…

Si sono passati un po’ di giorni, lontana da queste pagine, e dobbiamo recuperare un po’ il tempo perduto, ammesso che si riesca..

Come un gambero, andro’ a ritroso, raccontandovi di domenica scorsa quando, pronta per preparare il dolce del fine settimana, ho aperto il frigorifero per scoprire di aver finito le uova e di avere poco piu’ di una noce di burro..dunque, che si fa?

Ho dato un’occhiata velocemente sul web per scoprire piacevolmente che non è poi cosi grave e che una torta all’acqua mi potrà salvare in extremis!

Il bello di questo ciambellone e’ che gli ingredienti sicuramente li abbiamo tutti in casa, la protagonista è l’arancia, ve ne bastano due, scorza grattugiata e succo.. (la ricetta originale la trovi qui

Che ne dite, cominciamo?

ciambella all'acqua all'arancia

Ingredienti:

  • 2 arance
  • 350 g di farina 00
  • 180 g di zucchero
  • 200 ml di acqua tiepida
  • 200 ml di succo di arancia
  • 100 ml di olio di semi
  • 1 bustina di lievito vanigliato

CIambella all'acqua all'arancia

Preparazione:

  1. Accendete il forno a 180 gradi, in modalità statico
  2. Scegliete lo stampo per il Ciambellone, spennellatelo con olio e spolverizzatelo con la farina
  3. Grattuggiate la scorza delle due arance e mettetela da parte
  4. Spremete il succo delle arance e filtratelo dalle impurità
  5. In una ciotola capiente versate l’acqua tiepida
  6. Aggiungete il succo d’arancia filtrato e mescolate
  7.  Versatevi a filo l’olio di semi, gradualmente, mescolando
  8. Aggiungete gradualmente lo zucchero e mescolate con un cucchiaio o una spatola per farlo sciogliere nei liquidi
  9. Setacciate la farina con il lievito direttamente nel composto liquido e con le fruste elettriche lavorate il composto per alcuni minuti (per questo passaggio, io ho utilizzato il Bimby, velocità 4 per 40 secondi)
  10. Versate il composto nello stampo ed infornate per circa 30-35 minuti. Controllate la cottura facendo la prova stecchino (se esce asciutto, la torta e’ cotta)

Continue reading “Ciambella all’acqua all’arancia”

Ciambella di Nonna Rosalba


CIambella Nonna Rosalba

Dopo piu’ di un mese di assenza da queste pagine e da questo diario, un po’ per mancanza di tempo, un po’ per un distacco inconsapevole causato da ritmi piuttosto serrati, professionali e personali che hanno reso impossibile ritagliare il tempo necessario a questo  diario, torno in punta di piedi, timidamente, senza speranza di ritrovarvi ancora tutti lì ad aspettarmi, perché stavolta, davvero, ho rischiato di “appendere la penna al chiodo”… Giorno dopo giorno, settimane dopo settimane, mesi. Per fortuna, poi, torna quel desiderio, quel momento tutto speciale che riaccende l’entusiasmo per quella che io chiamavo passione, e che purtroppo, in periodi particolari della propria vita, si rischia di mettere da parte, innescando così un circolo vizioso dal quale, ammetto, ho trovato difficile trovare via di fuga.

In realtà nella mia testa una marea di cose da raccontare si affollano, a tal punto da non ritrovare piu’ il bandolo della matassa e riuscire a districarla, per riprendere appunto quel filo del discorso che, giorno dopo giorno, è andato perso. Dalla descrizione dell’esperienza eccezionale di Sweety of Milano, il mese scorso, alle numerose ricette dolci che ho in serbo per voi, ad eventi di famiglia, personali e non, che hanno costellato queste settimane.

Nel frattempo, riordinando le idee, ed anche gli appunti presi sul notes del mio telefonino, ho ritrovato gli ingredienti di una ricetta che molto tempo fa scoprii a casa di Nonna Rosalba. Si tratta della Ciambella di Nonna Rosalba, ovvero mia suocera.

Con questo ciambellone, semplice e dolce, è riuscita ad avvicinare Liam alla torta fatta in casa, perché Liam, eccezion fatta per la torta allo yogurt, i dolci ed i dolcetti fatti in casa non li mangia mai, non li assaggia, ha una sua merenda preferita, che e’ purtroppo confezionata.

ciambella Nonna Rosalba

Questa ricetta, nella sua semplicità, vi piacerà, un po’ come la torta “dei vasetti” allo yogurt, semplice da ricordare per dosi e modalità. Insomma, una di quelle torte che i grandi pasticceri italiani, come Iginio Massari, escludono dal concetto di pasticceria perché, per loro, in pasticceria, non esistono misure “ad occhio”, vasetti, cucchiai, ma solo una scienza esatta, che pesa i grammi degli ingredienti, per arrivare a creare le dolcezze che tutti conosciamo.

CIambella nonna Rosalba

Per me, comune mortale, che adora la grande pasticceria ma si perde con le torte semplici di casa, questa ciambella rimane una dolce scoperta.

Ecco le dosi che costituiscono la semplicità di questa torta:

Ingredienti:

  • 3 uova
  • 10 cucchiai colmi di farina 00
  • 10 cucchiai normali di zucchero
  • 1 bicchiere di latte
  • 3/4 di bicchiere di olio extra vergine di oliva
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • buccia di limone grattugiata

CIambella Nonna Rosalba

Preparazione:

  1. Accendere il forno a 160 gradi, modalità statico
  2. Imburrare ed infarinare una tortiera
  3. Lavorare con un frullino elettrico (oppure in una planetaria) le tre uova con lo zucchero fino a farlo diventare un composto chiaro e spumoso, aggiungere  il latte e l’olio e la scorza grattugiata di limone, lavorare l’impasto. (Bimby, velocità 4, 40 secondi)
  4. Setacciare la farina e aggiungerla al composto, lavorando bene l’impasto
  5. Aggiungere il lievito e amalgamarlo all’impasto
  6. Versare il composto nella tortiera ed infornare a 160 gradi per circa quaranta minuti.

Penso che gli ingredienti elencati li abbiamo tutti, il cucchiaio per dosare non manca a nessuno , quindi… Cosa aspettate a provarla?

Rotolo di biscotti Plasmon e Nutella

Questa ricetta, in origine, si chiamava in un altro modo ma non vi svelerò il titolo, poiché tornerò presto a farla seguendo le indicazioni originarie; e, ad onor del vero, anche l’aspetto era completamente diverso, per forma e soprattutto per colore…

E’ andata proprio così, non avevo biscotti secchi in casa ma tanti tanti biscotti Plasmon di Liam che da diverso tempo non mangia più. Cambiano i suoi gusti e cambiano le abitudini. Non beve più latte e non mangia più questi biscotti, neanche a merenda; i suoi biscotti preferiti sono altri, ahimè..Nonostante ciò, e’ inutile dire che a me i biscotti Plasmon continuano a piacere moltissimo. Quindi, complice la necessità di utilizzarli, ho deciso di sostituire completamente i classici biscotti secchi con i classici Plasmon.

Il colore del rotolo non inganna!

Rotolo di biscotti Plasmon e Nutella

E’ facile da preparare, è molto, molto veloce, un po’ come tutti quei dolci estivi o freddi che hanno la base di biscotto e che vanno conservati in frigorifero..come il salame di cioccolato e la torta fredda al cacao e biscotti.

E’ una bella cosa non dover usare il forno in estate senza rinunciare al dolce..

vi servono solo 4 ingredienti:

  • 350 g di biscotti Plasmon
  • 50 g di zucchero
  • 125 g di latte freddo
  • Nutella circa 5 cucchiai colmi

ROtolo di biscotti Plasmon e Nutella

I passaggi semplici:

  1. Tritate i biscotti nel mixer fino a renderli in polvere
  2. Mettete la polvere di biscotti in una ciotola oppure in una planetaria e versatevi lo zucchero e mescolate. Aggiungete il latte freddo e lavorate l’impasto fino ad ottenere un impasto omogeneo, formate un panetto
  3. mettete l’impasto sopra un foglio di carta forno, adagiate sopra l’impasto un altro foglio di carta forno
  4. Prendete il mattarello e tirate la pasta cercando di ottenere un rettangolo, di circa 1 cm di spessore
  5. Togliete il foglio di carta forno superiore
  6. Scaldate la Nutella per circa 20 secondi nel microonde (o il tempo necessario per renderla fluida cosicché si possa spalmare facilmente)
  7. Spalmate la Nutella sulla superficie della pasta
  8. Aiutandovi con la carta forno, arrotolate su se stessa la pasta dal lato più lungo così da ottenere un rotolo.
  9. Riavvolgete il rotolo nella carta forno e ponete in freezer per almeno trenta minuti
  10. Potete decidere di conservarlo in freezer, oppure di spostare il rotolo nel frigo almeno mezz’ora prima di consumarlo per ammorbidirlo un pochino.
  11. Toglietelo dalla carta forno, srotolandolo piano e se lo gradite spolverizzate di zucchero a velo.

Rotolo di biscotti Plasmon e Nutella

 

Rotolo ai lamponi (o rotolo svizzero)

Rotolo ai Lamponi

Non so da quanto tempo desideravo provare la ricetta del Rotolo ai lamponi, noto anche come Rotolo Svizzero, e di provarlo poi nelle sue infinite varianti, ad esempio, con il ripieno di Nutella. Davvero tanto tempo, fino a quando, un bel giorno, a casa di mia cognata Anna ho assaggiato il suo Rotolo alla Nutella, una delizia per i piu’ golosi. E li per li mi son detta che era davvero tempo di cimentarmi, non appena possibile.

Per la sua ricetta, vi rimando pero’ ad uno dei prossimi post, perché, nel frattempo, ritrovandomi con un paio di vaschette di lamponi da utilizzare, mi sono finalmente decisa a preparare il Rotolo ai Lamponi.

Rotolo ai lamponi

La buona notizia è che il rotolo ha una base “senza lattosio”, perché nella preparazione non ci sono né burro, né latte, ma uova, zucchero e farina.

Pasticceria e altre golosità

Ieri ho provato questa nuova ricetta, sfogliando uno dei miei libri preferiti, acquistato recentemente nella mia libreria di fiducia dove mi piace spesso perdermi nell’angolo dei ricettari dei dolci. Si tratta di “Pasticceria e altre golosità“, la particolarità di questo volume dedicato ai dolci e’ la grafica, le ricette hanno la fotografia del dolce protagonista della ricetta, ma i passaggi relativi alla preparazione sono realizzati con disegni.

Pasticceria e altre golosità

La preparazione non prevede la separazione dei tuorli dagli albumi e risulta abbastanza rapida e facile.

Rotolo ai Lamponi

Ecco cosa vi serve per prepararlo:

Ingredienti:

  • 3 uova a temperatura ambiente
  • 125 g di farina 00
  • 125 g di zucchero più altri 25 g di zucchero da tenere a parte
  • 1 cucchiaio di acqua tiepida

per la farcitura

  • 2 cucchiai di marmellata di lamponi
  • 150 g di lamponi

per la decorazione

Zucchero a velo quanto basta

image

Preparazione:

  1. Accendere il forno a 200° in modalità statico
  2. Preparare una teglia rettangolare, ungerla e ricoprirla con la carta forno
  3. Montare le uova con 125 grammi di zucchero fino a quando il composto non diventerà chiaro e spumoso (Bimby 30 secondi velocità 4)
  4. Aggiungere gradualmente metà della farina setacciata e lavorare il composto (Bimby 30 secondi velocità 4)
  5. Aggiungere l’altra metà della farina e aggiungere il cucchiaio di acqua tiepida.
  6. Lavorare il composto (Bimby 30 secondi velocità 4)
  7. Travasare il composto nella teglia e livellarlo con una spatola oppure il dorso di un cucchiaio
  8. Cuocere per circa 10 minuti. (il mio forno, ad esempio, ci sono voluti circa 8 minuti, per cui verificate la cottura, senza aprire lo sportello, facendo attenzione che non si colori troppo la pasta, se diventa scura, spegnete il forno, vorrebbe dire che ha cotto anche troppo).
  9. Preparare un foglio di carta forno sul tavolo e spargere lo zucchero
  10. Prendere la teglia con i guanti, capovolgerla e rovesciare il dolce sullo zucchero
  11. Togliere delicatamente la carta forno dal fondo del dolce
  12. Dal lato corto della base rettangolare del rotolo, arrotolare su se stesso il dolce con tutta la carta forno, fino alla fine, e chiudere gli estremi destro e sinistro “a caramella”
  13. Lasciare raffreddare il rotolo impacchettato nella carta forno
  14. Nel frattempo, schiacciare i lamponi ed unirvi due cucchiai di marmellata ai lamponi.
  15. Io ho pero’ provveduto a passarli al setaccio, ricavando una salsa di lamponi alla quale ho poi aggiunto la marmellata e anche due cucchiai di farina di cocco
  16. Una volta che il rotolo sarà freddo, srotolarlo delicatamente
  17. Farcirlo con la salsa ai lamponi e la marmellata di lamponi e arrotolarlo nuovamente su se stesso
  18. Spolverizzare con zucchero a velo
  19. Se le estremità del rotolo dovessero risultare un po’ secche o asciutte, consiglio di tagliare la prima fetta, da entrambe le parti.

Ed è “rotolo-passione”….

Rotolo ai Lamponi

Ciambella alle Carote

Poco prima delle vacanze, durante l’ultima settimana, mi sono resa conto di avere il frigorifero ancora pieno di…carote.

E dunque ho colto l’occasione per utilizzarle al meglio, preparando una ciambella alle carote ed utilizzando uno dei miei stampi preferiti, l’ultimo acquisto in ordine di tempo. Per la ricetta, ho pensato ad una variante di una ricetta di Torta di Carote, che preparerò’ più avanti, quando le temperature saranno più miti e fresche e consentiranno dolci anche più elaborati.

Eccola qui

image

Di seguito gli ingredienti che ho utilizzato

  • 450 g di carote grattugiate
  • 4 uova
  • 250 g di zucchero di canna chiaro a grana fine
  • 240 ml di olio di mais
  • 240 g di farina 00
  • 1 cucchiaino di aroma di vaniglia
  • 4 cucchiaini di buccia grattugiata di arancia
  • 2 cucchiaini di lievito per dolci
  • 1 presa di sale
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere

Ciambella alle Carote

Primrose Bakery

L’ispirazione è arrivata dalla ricetta golosa della Torta di Carote della Pasticceria Primrose Bakery di Londra, e così, con qualche leggerissima modifica a qualche ingrediente ed alla preparazione, ho pensato di utilizzare la base per preparare una ciambella.

Ecco i passaggi

  1. Accendete il forno in modalità statico e fate raggiungere la temperatura a 180 gradi
  2. Fate sciogliere una noce di burro e spennellate lo stampo a ciambella, ricoprite poi di farina oppure di pane grattugiato (in alternativa al burro, l’olio)
  3. In una ciotola, grattuggiate le carote
  4. Con lo sbattitore elettrico lavorate le uova con lo zucchero, aggiungere l’olio a filo, poi aggiungete l’estratto di vaniglia, la buccia d’arancia grattugiata ( con Bimby, ho lavorato uova e zucchero per 40 sec. Vel. 4, poi ho aggiunto gli altri ingredienti e lavorato il tutto per lo stesso tempo)
  5. In una ciotola, setacciate la farina con il lievito, il sale e la cannella.
  6. Aggiungete questi ingredienti, al composto di uova, zucchero e olio, mescolate.
  7. Aggiungete le carote grattugiate, mescolate tutto il composto
  8. Versate tutto il composto nello stampo a ciambella e cuocete in forno per circa 30 minuti a 180 gradi statico

Ciambella alle Carote

Ciambella alle Carote

Con la scusa delle carote, una fetta tira l’altra e….

Torta all’Acqua

Torta all'Acqua

La prima volta che ho letto il nome di questa torta mi sono “imbambolata”.

Si, perché una serie di immagini un po’ atipiche mi sono balzate alla mente: dapprima una torta ondeggiante, poi ho pensato ad una torta “trasparente”, poi azzurra, poi delicata, poi dissetante, poi leggera, poi ancora light, ma no e’ qualcosa di vegano. Insomma, una curiosità irrefrenabile.

torta all'Acqua

A voi cosa viene in mente?

La morbidezza di questa torta mi ha colpita, e’ soffice e piacevole.

Insomma, e’ particolare. E’ particolarmente buona.

Impazza sul web, e non potevo non provarla, ho messo da parte ultimamente dolci e dolcetti, crostate varie, tempo non ne ho molto in questo periodo così particolare, ma ho voluto provare proprio questa dolce tentazione, utilizzando la tortiera più piccola che ho, una da 18 cm. Non vi nascondo che durante la cottura il dolce prometteva bene anche in lievitazione, ma temo che il mio forno stia invecchiando, e sul più bel bello, un dolce scoscendimento ha modificato la forma quasi perfetta della torta. Sapete che e’ mia buona regola pubblicare ricette rodate e stra-provate. Questa e’ perfetta, il gusto e’ buono, anche se la forma, non è perfetta.

Ringrazio però di cuore Mani amore e fantasia per avermi catturata con questa ricetta facile e veloce, che mi ha davvero incuriosito.

Torta all'acqua

Ecco come si prepara

Ingredienti:

  • 100 g di Farina 00
  • 125 g di Farina 0
  • 150 di Zucchero
  • 250 g di Acqua
  • 50 g di Olio di semi
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • aroma a piacere
  • zucchero a velo quanto basta

torta all'acquaPreparazione:

  1. Accendere il forno in modalità statico a 180 gradi
  2. Imburrare ed infarinare una tortiera del diametro di circa 20 cm.
  3. In una ciotola, sciogliere lo zucchero nell’acqua a temperatura ambiente e mescolare fino a quando lo zucchero non sarà sciolto completamente
  4. Unire l’olio e l’aroma scelto e mescolare
  5. Separatamente, setacciare le due farine con il lievito per dolci
  6. Unire il composto liquido a quello solido delle farine e lavorare il composto, fino a renderlo omogeneo e senza grumi (io ho mescolato il tutto nel Bimby per circa 40 secondi a velocità 4)
  7. Versare l’impasto nella tortiera e cuocere in forno per circa 35-40 minuti.
  8. Controllare la cottura con uno stuzzicadenti.
  9. Lasciate raffreddare la torta, poi sformatela su un piatto e spolverizzate con zucchero a velo.

Adesso so che sapore ha.

E voi, cosa aspettate a provarla?

Torta all'acqua

 

 

Torta Light al Cioccolato

Ve la ricordate?
E’ la “torta matta”, leggera leggera, perché tra gli ingredienti non ci sono uova, non c’è’ burro.
Nonostante ciò’ , e’ comunque golosa, grazie al cacao
Cosa la rende leggera?
L’acqua
Non ci credete? Provatela…..così potrete fare uno strappo alla dieta, domenica prossima!

Diario di una mamma "in corriera"

Vi é mai capitato di voler preparare una torta e di trovare il frigo vuoto, ma la dispensa piena? Beh, a quel punto mi sono chiesta: posso fare una torta senza avere le uova e senza il burro, senza il lievito, pur avendo la farina per dolci?

Ed ecco che scartabellando tra i vari ricettari, ho trovato questa particolarissima ricetta.

Non vi aspettate il pan di spagna alto e gonfio, ma una torta leggerissima e soffice, molto light, anche se “cioccolatosa”. Non vi aspettate che piaccia a tutti. Non e’ questa la torta del giorno della festa o che possa impressionare favorevolmente i vostri ospiti.

Non sarà strepitosa esteticamente, ma é comunque buona, testimoni le mie amiche Giulia, Laura, Daniela che hanno fatto il bis, oltre al mio piccolino che mi da sempre soddisfazione gridando “totta”!!

Quanto a mio fratello, lui si aspettava una torta bella consistente ed  é rimasto deluso…

View original post 227 altre parole

Biscottini “Chicca” (glutenfree)

Finalmente, dopo quasi due mesi, riesco a ritagliarmi qualche minuto per pubblicare la ricetta dei biscottini con farina di riso e senza burro, soprannominati Chicca.

Questi biscottini sono ideali per chi soffre di intolleranza al glutine ed ai latticini e deve necessariamente prestare attenzione agli ingredienti contenuti negli alimenti.

Chi mi conosce, sa che sono spesso alle prese con la preparazione di biscotti e biscottini, fatti con burro, farina 00, ma di fronte ad intolleranze simili, ci si trova improvvisamente a dover fare attenzione ad ogni ingrediente contenuto nella ricetta, per chi non deve fare i conti con intolleranze alimentari o allergie, sembra impossibile poter fare a meno di alcuni alimenti considerati pressoché indispensabili, come, ad esempio, la farina 00.

Per fortuna la farina di riso e le farine speciali senza glutine sono abbastanza diffuse e facilmente reperibili nei supermercati, così da consentire a molti la possibilità di accontentare anche il palato, concedendosi un dolcetto.

La ricetta originale e’ stata quindi modificata:

Ingredienti:

  • 250 g di farina di riso
  • 25 g di fecola di patate
  • 2 uova a temperatura ambiente
  • 85 g di olio e.v.o.
  • 130 g di zucchero
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
  • 1 bustina di vanillina
  • 30 g di nocciole macinate (o granella)
  1. Montare zucchero e uova con le fruste elettriche fino ad ottenere un composto spumoso
  2. Aggiungervi l’olio, continuando a lavorare il composto
  3. Setacciare le due farine con il lievito e la vanillina ed unire il tutto al composto, mescolando con un cucchiaio.
  4. Aggiungere le nocciole macinate o in granella.
  5. Coprire la ciotola con pellicola e lasciare riposare il composto in frigo per circa un’ora. Il composto risulterà molto morbido e piuttosto umido
  6. Trascorso il tempo necessario, stendere il panetto tra due fogli di carta forno e ritagliare delle formine a piacere. Se molto umido,  non prelevate i biscotti dalla carta forno ma lasciateli così e riponeteli in freezer per circa dieci minuti cosicché siano poi più facili da staccare senza che il biscotto si rompa.
  7. In alternativa, potrete optare per formare delle piccole palline di impasto
  8. Ponete i biscotti in forno a 180 gradi, modalità statico, per circa 15 minuti (verificate la cottura con uno stecchino)
  9. Sfornate e lasciateli raffreddare. Spolverate di zucchero a velo

Biscottini con farina di riso

Mini Ciambelline soffici

Mini Ciambelline

A volte sono sopraffatta dalla curiosità di provare una nuova ricettina dolce.

Altre volte, invece, di acquistare stampi nuovi per torte e dolcetti, come se lavorassi in una pasticceria ed avessi una cucina grande quanto una sala da ballo…niente di tutto questo ovviamente, ma non c’è modo di fermarmi: quando decido, devo assolutamente provare, non importa se fa caldo ed il forno acceso non e’ il massimo che si possa chiedere, non importa se il cassettone della cucina mi ricorda che li dentro proprio non ha più posto per ospitare altre collezioni…

Stavolta e’ stato un mix di situazioni: il rientro al lavoro per noi, e al nido per Liam, uno stampo in silicone con mini Ciambelline, una ricettina per ciambelle sofficissime, con qualche leggera variazione.(http://blog.cookaround.com/mollichedizucchero/tortine-sofficissime).

Insomma, un mix esplosivo…non potevo esimermi, dunque.

Quindi, nel bel mezzo della prima settimana di lavoro, dopo il rientro da due settimane di mare, ho più che volentieri preparato queste Ciambelline che hanno poi gustato venerdì mattina i bimbi del nido, una piccola attenzione per festeggiare la fine della prima settimana. Non in tutti gli asili e’ consentito portare del cibo fatto in casa, per mille ragioni (intolleranze, etc) ma nel mio caso non ci sono problemi.

Mini ciambelline

Ecco dunque come si preparano le mini-Ciambelline sofficissime.
Armatevi di uno stampo in silicone per ciambelle.
Con il mio, ho infornato due volte ed e’ avanzato moltissimo impasto, volendo si riuscivano a riempire altre due teglie.

Mini Ciambelline

Ingredienti:

  • 3 Uova a temperatura ambiente
  • 130 ml di Olio di semi
  • 250 gr. Di Zucchero
  • 130 ml di Acqua
  • 250 gr. Di Farina 00
  • 1 bustina di lievito vaniglia
  • 1 bustina di vanillina
  • Zucchero a velo quanto basta

Preparazione:

  1. Accendere il forno a 180 gradi, statico.
  2. Nel Bimby (oppure in una planetaria o semplicemente utilizzando le fruste elettriche) montate le uova con lo zucchero e la vanillina, fino a quando il composto non diventerà spumoso. (40 sec. Vel. 4)
  3. Aggiungete l’olio gradualmente, a filo, e continuate a lavorare l’impasto.
  4. Aggiungere poi l’acqua e impastare
  5. Aggiungere la farina setacciata con il lievito e lavorare per circa 40 sec. Velocità 4.
  6. A questo punto, se lo desiderate, e’ possibile preparare anche le Ciambelline al cacao, aggiungendo a metà dell’impasto almeno 3 cucchiai pieni di cacao amaro in polvere, avendo cura di rimestare bene ancora il composto, affinché si amalgami bene tutto.
  7. Prendere lo stampo: il mio era nuovo di zecca, per cui lo avevo già precedentemente lavato, ho poi spennellato gli incavi degli stampini con del burro morbidissimo.
  8. Versare il composto con un cucchiaio (risulta molto liquido) negli appositi stampini fino almeno a tre quarti della capienza e sincerandosi che siano ben pieni di impasto.
  9. Infornare per circa venti-venticinque minuti, controllando la cottura con uno stecchino.
  10. Spegnere il forno e ritirare lo stampo che va lasciato raffreddare.
  11. Una volta freddo, estrarre delicatamente le Ciambelline dagli incavi, spingendole verso l’esterno.
  12. Spolverare con zucchero a velo.

Torta Light al Cioccolato

Vi é mai capitato di voler preparare una torta e di trovare il frigo vuoto, ma la dispensa piena? Beh, a quel punto mi sono chiesta: posso fare una torta senza avere le uova e senza il burro, senza il lievito, pur avendo la farina per dolci?

Ed ecco che scartabellando tra i vari ricettari, ho trovato questa particolarissima ricetta.

Non vi aspettate il pan di spagna alto e gonfio, ma una torta leggerissima e soffice, molto light, anche se “cioccolatosa”. Non vi aspettate che piaccia a tutti. Non e’ questa la torta del giorno della festa o che possa impressionare favorevolmente i vostri ospiti.

Non sarà strepitosa esteticamente, ma é comunque buona, testimoni le mie amiche Giulia, Laura, Daniela che hanno fatto il bis, oltre al mio piccolino che mi da sempre soddisfazione gridando “totta”!!

Quanto a mio fratello, lui si aspettava una torta bella consistente ed  é rimasto deluso. Ma in fondo, non ha necessità di controllare le calorie, la torta light non fa per lui, questa é una torta apprezzata dalle donne che vogliono concedersi una fetta di dolce in piu’.

Altra cosa bizzarra: questa torta si prepara direttamente nella tortiera che andrà in forno.image

Ecco cosa vi serve per prepararla.

Ingredienti:

  • 180 g di farina 00
  • 200 g di zucchero
  • 30 g di cacao
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaino di bicarbonato
  • 250 ml di acqua
  • 80 ml di olio e.v.o.
  • 1 cucchiaio di aceto di vino bianco
  • zucchero a velo per decorare
  1. Imburrate ed infarinate una tortiera di 24 cm. In questa tortiera metteremo gli ingredienti elencati

  2. Accendete il forno (modalità statico) a 180°

  3. Mettete nella tortiera la farina, lo zucchero, il cacao, il bicarbonato ed un pizzico di sale.

  4. Mescolate questi ingredienti con un mestolo o un cucchiaio, dovrete ottenere un colore omogeneo

  5. Con un cucchiaio, fate 3 solchi rotondi nella miscela

  6. In uno versate l’olio, nell’altro l’acqua, nel terzo il cucchiaio di aceto. I liquidi si mescoleranno comunque, non preoccupatevi se fuoriescono dai solchi…

  7. Mescolate tutto con un cucchiaio fino a quando non avrete una miscela omogenea

  8. Mettete la tortiera in forno, che nel frattempo avrà raggiunto la temperatura di 180°. Ci vorrà circa 30 minuti.

Prova dello stecchino, ovviamente, anche per la torta “Light”. Se fuoriesce asciutto, la torta é cotta.

image