Ciambella all’acqua all’arancia


E cosi passa Natale, arriva l’anno nuovo e…rieccomi qui…

Si sono passati un po’ di giorni, lontana da queste pagine, e dobbiamo recuperare un po’ il tempo perduto, ammesso che si riesca..

Come un gambero, andro’ a ritroso, raccontandovi di domenica scorsa quando, pronta per preparare il dolce del fine settimana, ho aperto il frigorifero per scoprire di aver finito le uova e di avere poco piu’ di una noce di burro..dunque, che si fa?

Ho dato un’occhiata velocemente sul web per scoprire piacevolmente che non è poi cosi grave e che una torta all’acqua mi potrà salvare in extremis!

Il bello di questo ciambellone e’ che gli ingredienti sicuramente li abbiamo tutti in casa, la protagonista è l’arancia, ve ne bastano due, scorza grattugiata e succo.. (la ricetta originale la trovi qui

Che ne dite, cominciamo?

ciambella all'acqua all'arancia

Ingredienti:

  • 2 arance
  • 350 g di farina 00
  • 180 g di zucchero
  • 200 ml di acqua tiepida
  • 200 ml di succo di arancia
  • 100 ml di olio di semi
  • 1 bustina di lievito vanigliato

CIambella all'acqua all'arancia

Preparazione:

  1. Accendete il forno a 180 gradi, in modalità statico
  2. Scegliete lo stampo per il Ciambellone, spennellatelo con olio e spolverizzatelo con la farina
  3. Grattuggiate la scorza delle due arance e mettetela da parte
  4. Spremete il succo delle arance e filtratelo dalle impurità
  5. In una ciotola capiente versate l’acqua tiepida
  6. Aggiungete il succo d’arancia filtrato e mescolate
  7.  Versatevi a filo l’olio di semi, gradualmente, mescolando
  8. Aggiungete gradualmente lo zucchero e mescolate con un cucchiaio o una spatola per farlo sciogliere nei liquidi
  9. Setacciate la farina con il lievito direttamente nel composto liquido e con le fruste elettriche lavorate il composto per alcuni minuti (per questo passaggio, io ho utilizzato il Bimby, velocità 4 per 40 secondi)
  10. Versate il composto nello stampo ed infornate per circa 30-35 minuti. Controllate la cottura facendo la prova stecchino (se esce asciutto, la torta e’ cotta)

Continua a leggere “Ciambella all’acqua all’arancia”

Ciambella di Nonna Rosalba


CIambella Nonna Rosalba

Dopo piu’ di un mese di assenza da queste pagine e da questo diario, un po’ per mancanza di tempo, un po’ per un distacco inconsapevole causato da ritmi piuttosto serrati, professionali e personali che hanno reso impossibile ritagliare il tempo necessario a questo  diario, torno in punta di piedi, timidamente, senza speranza di ritrovarvi ancora tutti lì ad aspettarmi, perché stavolta, davvero, ho rischiato di “appendere la penna al chiodo”… Giorno dopo giorno, settimane dopo settimane, mesi. Per fortuna, poi, torna quel desiderio, quel momento tutto speciale che riaccende l’entusiasmo per quella che io chiamavo passione, e che purtroppo, in periodi particolari della propria vita, si rischia di mettere da parte, innescando così un circolo vizioso dal quale, ammetto, ho trovato difficile trovare via di fuga.

In realtà nella mia testa una marea di cose da raccontare si affollano, a tal punto da non ritrovare piu’ il bandolo della matassa e riuscire a districarla, per riprendere appunto quel filo del discorso che, giorno dopo giorno, è andato perso. Dalla descrizione dell’esperienza eccezionale di Sweety of Milano, il mese scorso, alle numerose ricette dolci che ho in serbo per voi, ad eventi di famiglia, personali e non, che hanno costellato queste settimane.

Nel frattempo, riordinando le idee, ed anche gli appunti presi sul notes del mio telefonino, ho ritrovato gli ingredienti di una ricetta che molto tempo fa scoprii a casa di Nonna Rosalba. Si tratta della Ciambella di Nonna Rosalba, ovvero mia suocera.

Con questo ciambellone, semplice e dolce, è riuscita ad avvicinare Liam alla torta fatta in casa, perché Liam, eccezion fatta per la torta allo yogurt, i dolci ed i dolcetti fatti in casa non li mangia mai, non li assaggia, ha una sua merenda preferita, che e’ purtroppo confezionata.

ciambella Nonna Rosalba

Questa ricetta, nella sua semplicità, vi piacerà, un po’ come la torta “dei vasetti” allo yogurt, semplice da ricordare per dosi e modalità. Insomma, una di quelle torte che i grandi pasticceri italiani, come Iginio Massari, escludono dal concetto di pasticceria perché, per loro, in pasticceria, non esistono misure “ad occhio”, vasetti, cucchiai, ma solo una scienza esatta, che pesa i grammi degli ingredienti, per arrivare a creare le dolcezze che tutti conosciamo.

CIambella nonna Rosalba

Per me, comune mortale, che adora la grande pasticceria ma si perde con le torte semplici di casa, questa ciambella rimane una dolce scoperta.

Ecco le dosi che costituiscono la semplicità di questa torta:

Ingredienti:

  • 3 uova
  • 10 cucchiai colmi di farina 00
  • 10 cucchiai normali di zucchero
  • 1 bicchiere di latte
  • 3/4 di bicchiere di olio extra vergine di oliva
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • buccia di limone grattugiata

CIambella Nonna Rosalba

Preparazione:

  1. Accendere il forno a 160 gradi, modalità statico
  2. Imburrare ed infarinare una tortiera
  3. Lavorare con un frullino elettrico (oppure in una planetaria) le tre uova con lo zucchero fino a farlo diventare un composto chiaro e spumoso, aggiungere  il latte e l’olio e la scorza grattugiata di limone, lavorare l’impasto. (Bimby, velocità 4, 40 secondi)
  4. Setacciare la farina e aggiungerla al composto, lavorando bene l’impasto
  5. Aggiungere il lievito e amalgamarlo all’impasto
  6. Versare il composto nella tortiera ed infornare a 160 gradi per circa quaranta minuti.

Penso che gli ingredienti elencati li abbiamo tutti, il cucchiaio per dosare non manca a nessuno , quindi… Cosa aspettate a provarla?