Clafoutis alle fragole

Qui mi sta volando l’estate e il tempo per il mio adorato blog sembra non essere mai abbastanza…un po’ è colpa di questi mesi frenetici e anche un po stressanti che mi hanno tolto energie per le cose alle quali tengo di più e al mio tempo libero, poco, sia chiaro, ma arrivare ogni week-end con una sensazione del limone spremuto non è affatto divertente. Per fortuna, quando sono al limite di energie e l’umore va giù, ci pensa la mia eroboristeria di fiducia: no, niente ginseng, mi causa tachicardia, niente cose strane (cosa avete capito?), solo tonici naturali a base di eleuterococco e rodiola, oppure acido folico e zafferano che, a quanto pare, hanno il potere di infondere serenità e migliorare il tono dell’umore. Perché sì, a volte l’orgoglio (e tante altre cose stupide) ti fanno tenere tutto dentro, anche i sentimenti negativi, come tristezza, disagio, o malessere, senso di inadeguatezza, stress e altro; solo un paio di amiche, quelle con la A maiuscola poi ti ascoltano, veramente, regalandoti comprensione e, perché no, un punto di vista diverso dal tuo, che ti consente di vedere le cose da un’altra prospettiva.

Caldo estivo e fresco autunnale quest’anno si avvicendano, temporali serali rinfrescano le notti, e giorno  dopo giorno, si avvicinano le tanto desiderate ferie. Già sui social molti amici sono al mare o in viaggio verso le vacanze, mentre io penso che in fondo è già passato un mese dalla nostra mini-vacanza di una settimana trascorsa a Civitanova Marche, presso l’Antico Casale NapoleonicoFossacieca“. Un luogo accogliente, raccolto, gestito da una bella famiglia che ha la capacità di farti sentire subito a casa.

Il posto molto bello e confortevole, Angela che delizia gli ospiti al mattino con una colazione superba, dolce e salata, preparata da lei: appassionata di pasticceria, si diletta e al mattino agli ospiti offre non una semplice e standardizzata colazione, ma una selezione raffinata di torte o crostate fatte in casa, brioche appena sfornate, tutto rigorosamente homemade. Inutile dire che è stato feeling immediato con lei e con tutta la famiglia. Liam ha stretto subito amicizia tanto da non perdere occasione per “sgattaiolare” in casa da loro e poter giocare con la figlia più “piccola”, diventata ben presto sua grande compagna di giochi. Per non parlare della micia, Mimi, anche con lei Liam ha stretto amicizia, forse per il pelo rosso come i suoi capelli, forse per il fatto che non abbiamo mai avuto pet qui da noi, fatto sta che l’ho sentito conversare teneramente con la gatta più di una volta, in giardino e nei pressi della nostra portafinestra che dava sul giardino e su una bellissima vista mare.

Liam ha terminato il suo primo anno di scuola d’infanzia, entrato da Pulcino, ne esce “Scoiattolo”, non so descrivere la rapidità con cui quest’anno si è consumato, i momenti delicati dell’inserimento, le numerose iniziative organizzate dalla Scuola nonché gli incontri con le mamme per la preparazione di eventi, e nonostante gli ottimi propositi di esserci sempre, mi sono ritrovata a dover rinunciare, spesso e volentieri, mio malgrado. tra malattie di Liam ( seppur poche, devo dire, nonostante tutto), i miei malanni, il poco tempo, la stanchezza, l’anno è volato.

Tra una festa e l’altra, la Scuola ha chiuso i battenti, dopo una parentesi di circa tre settimane di asilo “estivo”, lo scorso 22 luglio.

E ci siamo ritrovati a festeggiare il quarto compleanno di Liam.

Più lo guardo, più lo ascolto, e trovo di fronte a me un bimbo con la sua personalità, i suoi discorsi da fare, un fiume di parole con le quali comunica il proprio essere.

 

Continua a leggere “Clafoutis alle fragole”

Annunci

Victoria Sponge

Victoria Sponge

La prima volta che ho sentito parlare della torta Victoria Sponge e’ stata alcuni mesi fa, dalla bellissima e brava Csaba Della Zorza, per la quale nutro una particolare adorazione, per la sua semplicità e la sua eleganza, un modo tutto chic di essere chef e presentarsi al proprio pubblico. Dopo qualche tempo, di ritorno da uno dei nostri viaggi a Civitanova, durante una sosta in autogrill, mi sono lasciata conquistare da un piccolo libro dedicato ai dolci, con carta opaca e un po’ ruvida e ricette di dolci e biscotti di provienenza britannica, tra le cui pagine spiccava la ricetta della torta “Victoria Sandwich”: “se dovessi fare anche solo una torta e dovesse essere l’unica da poter preparare”, scriveva l’autrice, ” farei sicuramente la Victoria Sandwich, nota anche come Victoria Sponge”. Affascinata dal nome, dal richiamo alla Regina Vittoria, all’età vittoriana, alla sua letteratura, all’ora del the, a Londra, penso che questa torta sia davvero qualcosa di particolare. Lasciato da parte il libro per un po’, durante uno degli ultimi libri di ricette acquistato, ritrovo, con altri ingredienti ed altro procedimento, ancora lei…allorché mi dissi: prima o poi la voglio preparare.

Trascorrono i mesi, e altre ricette e, durante una puntata di Bake-Off Italia la protagonista di una delle sfide tra i concorrenti e’ proprio lei: Victoria Sponge. Salto sul divano e dico: lo sapevo, lo sapevo che la dovevo preparare! Avevo avuto una giusta intuizione, e allora, ingredienti alla mano, ho deciso di prepararla in occasione di un pranzo domenicale.

Ma insomma, che cos’è ?

Victoria Sponge

Si tratta di due torte sovrapposte della stessa dimensione, farcite con marmellata di lamponi o fragole, e crema al burro. La base non è Pan di Spagna, ma una base più consistente e ricca.

Come al solito, durante la mia prima prova, mi sono ritrovata a non avere due teglie dello stesso diametro di 20 cm, ma al secondo tentativo mi sono organizzata così da avere due anelli per torte, di quelli modificabili a seconda del diametro che serve, alla cui base va poi messa la carta forno.

La ricetta arriva dalla pasticceria Primrose Bakery, la più famosa di Londra, o, almeno, secondo la pubblicazione di Martha Swift e Lisa Thomas. Assolutamente da provare e condividere.

Ingredienti:

  • 210 g di farina  auto lievitante
  • 225 g di zucchero di canna chiaro, a grana fine
  • 25 g di farina di mais
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 225 g di burro a temperatura ambiente, ammorbidito
  • 4 uova
  • 3 cucchiai di latte parzialmente scremato

Per farcire:

  • Circa 3 cucchiai di marmellata di lamponi o fragole
  • Crema al burro, oppure, due cucchiai di panna montata

Ingredienti per la crema al burro:

  • 60 g di burro a temperatura ambiente
  • 30 ml di latte parzialmente scremato
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 250 g di zucchero a velo

Per decorare:

  • Zucchero a velo, oppure, crema al burro

Victoria Sponge

 

Procedimento:

  1. Riscaldare il forno a 180 gradi, modalità statico
  2. Preparate due tortiere con i bordi alti del diametro di 20 cm l’una (imburrate e infarinate, oppure, se avete la tortiera “ad anello”, preparate una teglia, rivestitela di carta forno e poggiatevi sopra l’anello)
  3. Setacciare la farina, lo zucchero, la farina di mais e il lievito. Versare il tutto nel Bimby oppure nella planetaria e amalgamare il tutto. Aggiungere gli altri ingredienti (burro, uova, latte ed estratto di vaniglia) e lavorate ancora il composto nella l’Algeria velocemente, altrimenti il composto diventerà pesante.
  4. Dividete il composto tra le due tortiere e livellate la superficie con una spatola
  5. Cuocere al centro del forno per circa 20-25 minuti. Il tempo e’ indicativo, verificate che le torte siano cresciute e dorate. Nel mio caso, il mio forno ultimamente poco attendibile, si surriscalda piuttosto in fretta, quindi il tempo di cottura si è ulteriormente ridotto, tra i 15 ed i 20 minuti. Ho poi infornato una torta alla volta, poiché non è detto che su un unico ripiano del forno si riescano ad infornare ben due tortiere da 20 cm.
  6. Sfornate e lasciate riposare per circa dieci minuti. Poi, sformate la torta delicatamente e lasciate raffreddare completamente
  7. Preparare la crema al burro con 60 g di burro a temperatura ambiente, 30 ml di latte parzialmente scremato, 1 cucchiaino di estratto di vaniglia e 250 g di zucchero a velo. Lavorare tutti gli ingredienti e metà dello zucchero a velo per qualche minuto con lo sbattitore elettrico fino ad ottenere un composto cremoso. Aggiungete poi poco per volta lo zucchero a velo rimasto
  8. Togliete la carta forno dalla base della torta
  9. Mettete una torta su un piatto o su un’alzatina per dolci e spalmateci sopra la marmellata che avete scelto per la farcia
  10. Prendete l’altra torta, appoggiatela su un altro piano, farcite con due o tre cucchiai di crema al burro o con la panna montata la parte che dovrà poggiare sullo strato di marmellata
  11. Se desiderate, potete aggiungere alla farcia, anche fragole o lamponi freschi
  12. Sovrapponete le due torte e spolverizzate di zucchero a velo

Vi assicuro che è una torta degna di una Regina!

Victoria Sponge

Torta soffice alle fragole – 2

torta Soffice alle Fragole

Torta soffice alle fragole

La domenica in casa nostra il dolce non manca mai. Liam non vede l’ora di prepararlo, tutte le volte.

E’ felice e il rischio di un disastro e’ sempre dietro l’angolo perché metterebbe le mani ovunque, quindi non posso essere certa che il dolce sarà in tavola  fino all’ultimo.

Oggi il mio piccolo grande aiutante ha addirittura cambiato gli ingredienti, rifiutandosi categoricamente di mettere nella torta le pesche sciroppate che avevo già tagliato a fettine. “Mamma, no le pecche no! Io novoio pecche!”. Allorché ho dovuto velocemente pensare ad una valida alternativa, quando finalmente mi son ricordata che in frigorifero avevo un cestino di fragole.

La torta soffice alle pesche sciroppate dovrà aspettare, nel frattempo abbiamo gustato la “variante Liam”, ovvero la Torta Soffice alle Fragole.

Torta Soffice alle FragoleTorta soffice alle fragole

Ingredienti:

  • 250 g di farina 00
  • 4 uova temperatura ambiente
  • 1 cestino di fragole
  • 150 g di burro a temperatura ambiente
  • 100 g di zucchero
  • 2 cucchiai di latte
  • 1 bustina di lievito vanigliato per dolci
  • 1 bustina di vanillina
  • zucchero a velo Q.b

Torta Soffice alle fragole

Preparazione:

  1. Accendere il forno, modalità statico a 180 gradi
  2. Imburrare ed infarinare una tortiera sui 24 cm
  3. Lavorare il burro con lo zucchero con le fruste elettriche fino ad ottenere una crema morbida e omogenea
  4. Unire un uovo alla volta e lavorare il composto con le fruste elettriche
  5. Setacciare la farina con la vanillina ed il lievito.
  6. Aggiungere al composto la farina setacciata con la vanillina ed il lievito, aggiungere il latte
  7. Amalgamare fino ad ottenere un impasto abbastanza duro e compatto
  8. Versare metà impasto nella tortiera e livellate con una spatola
  9. Aggiungere le fragole tagliate a fettine ricoprendo tutto l’impasto
  10. Ricoprire le fragole con l’impasto rimasto
  11. Infornare a 180 gradi per circa 35-40 minuti. La superficie dovrà risultare dorata, fate la prova dello stecchino per assicurarvi che la torta sia asciutta dentro e quindi cotta
  12. Togliere dal forno e lasciar raffreddare il dolce nello stampo
  13. Una volta raffreddato, toglierlo dalla tortiera, riponendolo su un piatto e spolverizzare di zucchero a velo vanigliato

E’ una torta semplice da preparare, dal gusto delicato, e’ morbida e si presta ad essere preparata con il ripieno di frutta sciroppata.

torta soffice alle fragole

La ricetta originale questa volta arriva da un libriccino grazioso, acquistato in Autogrill lo scorso inverno in occasione di una sosta durante il viaggio: mi piace sempre sbirciare tra libri e pubblicazioni varie, talvolta mi stupisco non solo di quante pubblicazioni siano dedicate alla cucina, anche se il mio occhio cattura sempre le copertine dedicate a dolci, torte & company, ma soprattutto del fatto che le ricette siano attendibili!

torta soffice alle fragole

Crostata con marmellata di fragole e ricotta (2): ovvero la ricetta, finalmente…

Crostata con marmellata di fragole e ricotta

Come promesso ..

Mi accingo a ripercorrere i vari passaggi fatti domenica scorsa per fare la crostata con marmellata di fragole e ricotta.

Deliziosa. Una tentazione.

Ingredienti:

Per il ripieno:

  • 1 vasetto  di Marmellata di fragole (io ho utilizzato questa volta, la Marmellata di Fragole e Fragoline di Bosco Arrigoni, vasetto da 330 g)
  • 1 confezione di ricotta fresca da circa 400 grammi
  • 5 cucchiai di zucchero
  • 2 bianchi d’uovo

Crostata con marmellata di fragole e ricotta

Per la Pasta Frolla, la base:

  1. 1 uovo intero del peso di circa 60 grammi
  2. 1 tuorlo
  3. 80 g di zucchero
  4. scorza di un limone non trattato
  5. 300 g di farina 00
  6. 180 g di burro morbido a pezzetti
  7. 1 cucchiaino di lievito (facoltativo)

Crostata con marmellata di fragole e ricotta

Per la griglia di pasta frolla:

  • 1 griglia per crostate
  • 1 uovo da circa 30 grammi
  • 1 tuorlo
  • 45 g di zucchero
  • scorza di limone non trattato
  • 150 g di farina 00
  • 90 g di burro morbido
  • mezzo cucchiaino di lievito
  • zucchero vanigliato
  • 1 teglia rotonda per crostate (qui ho utilizzato lo stampo da 28 cm)
  • carta forno

Crostata con marmellata di fragole e ricotta

Preparazione:

  1. Iniziamo dalla pasta frolla: come sapete, utilizzo il Bimby
  2. Mettere lo zucchero e la scorza di limone nel boccale e tritare: 10 sec. Velocità 7
  3. Con una spatola, sposto il composto dalle pareti del boccale verso il fondo
  4. Aggiungo la farina, l’uovo più il tuorlo, il burro morbido a pezzetti, il cucchiaino di lievito e impasto: 20 sec. Vel. 5
  5. Tolgo l’impasto ottenuto e lo lavoro con le mani, quel poco che serve ad ottenere un panetto, che dovrà riposare in frigorifero per un quarto d’ora
  6. Preparo il secondo panetto di pasta secondo le dosi dimezzate, che utilizzeremo per formare la griglia di pasta frolla e ricoprire la crostata
  7. Accendo il forno a 180 gradi in modalità statico
  8. Imburro la teglia per crostate e la infarino
  9. Trascorso il tempo necessario, tolgo il panetto dal frigorifero e sulla spianatoia infarinata lo stendo con un matterello fino a formare un disco più grande della tortiera e fodero così la teglia delicatamente, cercando di far aderire bene i bordi agli incavi dello stampo. Se vedete che la pasta lungo il bordo si assottiglia troppo, aggiungete un po’ di pasta frolla sul bordo affinché risulti bello “pieno”
  10. Bucherellate con una forchetta il fondo di pasta frolla

Crostata con marmellata di fragole e ricotta

Prepariamo ora il ripieno:

  1. Montiamo a neve le due chiare d’uovo con le fruste elettriche e lasciamo da parte.
  2. Prendiamo la ricotta e aggiungiamo 5 cucchiai di zucchero e montiamo il composto con le fruste elettriche fino ad ottenere un composto morbido e spumoso.
  3. Incorporiamo i bianchi d’uovo, con una spatola, nel composto di ricotta e zucchero, facendo dei movimenti lenti dal basso verso l’alto, per non sgonfiare le uova.
  4. A questo punto, versiamo il composto così ottenuto sul fondo di pasta frolla, spalmandolo bene ed uniformemente.
  5. Prendiamo la marmellata e togliamola dal vasetto, mettiamola in una ciotola e mescoliamola un po’ con un cucchiaio.
  6. Disponiamola poi sopra la ricotta cercando di coprire tutto il fondo bianco di ricotta.

Crostata con marmellata di fragole e ricotta

Prepariamo ora la griglia di frolla:

Per fare questa operazione, vi serve la griglia plastificata, formata da due dischi che si incastrano.

  1. Stendete con il matterello il panetto di pasta frolla sopra un foglio di carta forno, appoggiate sopra il panetto un altro foglio di carta forno e stendete fino a formare un disco di circa 30 cm.
  2. Togliete il primo foglio di carta forno delicatamente.
  3. POnete il lato della pasta frolla senza carta sopra la griglia, facendo aderire bene e con il matterello passate più volte sulla carta forno. La pasta frolla dovrà aderire bene alla griglia riempiendo anche gli spazi vuoti.
  4. Togliere la carta forno. prendete la griglia dai pomelli e rovesciatela delicatamente sul ripieno, aspettando che la griglia di pasta frolla si stacchi da sola delicatamente, coprendo così la torta.
  5. Un suggerimento ricevuto di recente, che condivido con voi, pare che riponendo la griglia con la pasta frolla un quarto d’ora in freezer consenta poi alla frolla di staccarsi perfettamente sulla crostata.
  6. Pizzicate i bordi e togliete con un coltello eventuali eccessi di pasta frolla.
  7. Infornate nel ripiano centrale a 180 gradi, modalità statico, per circa 45-50 minuti, controllando la cottura con uno stecchino di legno
  8. Ritirate dal forno e lasciate raffreddare
  9. Cospargete di zucchero a velo vanigliato

Crostata con marmellata di fragole

Un’alternativa alla griglia?

Le intramontabili striscioline fatte con un taglia pasta o il coltello!

E il mondo ti sorride…

A volte mi complico la vita per nulla..

Crostata con marmellata di fragole e ricotta

 

 

Crostata con marmellata di fragole e ricotta

Crostata con marmellata di fragole e ricotta

Qualche volta i compleanni portano con se’ delle crisi di identità: ma quanti anni compio?

Di già? Ma come? Me ne sento ancora 27, ma cosa ho fatto negli ultimi anni?

Ah, si, ho lavorato, ho viaggiato, mi sono sposata ed ho avuto un bimbo, sono ingrassata, adesso sto dimagrendo, ho ripreso a dormire quasi otto ore per notte (e’ da poco..), ho molte più rughe, devo acquistare un nuovo anti-age più efficace, vorrei stare di più con la mia famiglia, dedicarmi di più alla casa, agli armadi, a mio marito, a mio figlio, ai miei vecchi hobbies, riprendere a fare un po’ di sport (mi accontenterei di un po’ di cyclette in camera) leggere un libro, imparare a cucire, etc, etc…

Quest’anno e’ andata proprio così: tutti questi pensieri il giorno dopo aver compiuto il mio quarantaduesimo anno di vita.

E pensare che di cose frenetiche, da buona mamma in corriera, ne faccio già almeno un migliaio al giorno.

I miei pensieri, tradotti in azioni, potrebbero essere troppi per una giornata di ventiquattro ore.

Ad ogni modo, quest’anno ho dovuto lavorare nel giorno del mio compleanno, che, negli ultimi due anni e’ invece caduto durante il fine settimana (fortunella), tre anni fa cadeva in un giorno lavorativo, e andò bene, direi, poiché trascorso sul lago grazie ad una iniziativa chiamata “team building”, quelle attività che si fanno in azienda affinché si crei uno spirito di squadra anche fuori dagli uffici, in un’occasione organizzata proprio dall’azienda.

Negli anni ancora passati, ho sempre preso ferie, festeggiando con week-end lunghi al mare, con mio marito e la mia famiglia.

Ma le cose cambiano.

E quest’anno mi è parso così strano essere alla mia scrivania, in ufficio. E’ che i giorni di ferie scarseggiano, essendo poi reduce da quelle estive, e dovendo cercare di salvarne un po’ in caso Liam si ammalasse, ho dovuto rinunciare, avrei preferito trascorrere il giorno del mio compleanno con mio figlio.

La giornata sembrava infinita. Ma arrivata a casa, ho trovato tutti ad aspettarmi, accogliendomi con calorosi abbracci.

Il mio piccolino si è fatto trovare con un bel disegnino fatto con le tempere: un fiore, i cui petali sono stati dipinti con le ditina intinte nei colori…una di quelle cose tenerissime..

Per deliziarci, pasticcini e una crostata che ho voluto preparare a casa.

Crostata con marmellata di fragole e ricotta

Le dosi sono da perfezionare, per un risultato esteticamente perfetto, ripostero’ la ricetta con le dosi riviste.

Era comunque molto buona.

Cio’ che conta di questa “Crostata di Marmellata di Fragole e Ricotta” e’ la marmellata.

Fatta in casa da mia zia, era semplicemente superba.

Marmellata di fragole fatta in casa

Per la ricotta, sempre meglio, se possibile, quella fresca.

Ho litigato con l’attrezzo che serve per fare la griglia di frolla, ma al secondo tentativo ed utilizzo, direi che ci sono quasi riuscita, c’è ancora da esercitarsi, o più semplicemente rivedere le dosi e l’altezza della pasta frolla.

Crostata con marmellata di fragole e ricottaUna dolce parentesi ed un brindisi.

Nessuna candelina, ovviamente…la crostata, non ancora perfetta, non avrebbe retto anche allo strazio di dover sorreggere quarantadue candelotti.

In compenso, senza spegnere alcun che, ho espresso 42 desideri, con la speranza che almeno uno di questi si possa avverare.

Crostata

 

Torta Soffice alle Fragole

Torta soffice alle fragole
Il fine settimana vola, in qualunque modo si decida di trascorrerlo: all’aperto, al mare o in montagna, in casa, sul divano.

Questo week-end non ha fatto eccezioni.

Siamo stati all’aperto, sabato, a fare una bella passeggiata in centro, domenica in famiglia.

Proviamo quindi a portare alla nonna una piccola torta. Mentre decido quale fare, apro il frigo per prendere le uova e mi ricordo di avere un cestino di fragole che aspetta solo noi…sarà il caso di utilizzarlo!

Corro allora a spulciare tra le ricette che ho raccolto in questo periodo che ancora non ho sperimentato….si, lo so, non e’ buona cosa sperimentare per la prima volta una ricetta quando si è’ ospiti, ma poi ho pensato che, da un lato, i miei, sarebbero stati onesti nel dirmi che il dolce non era buono, caso mai qualcosa fosse andato storto. In secondo luogo, penso sempre che le ricette sperimentate da altre blogger sono sicuramente buone!

Ecco allora che decido: facciamo la Torta Soffice alle Fragole.Torta Soffice alle fragole

Ho il mio fidato aiuto pasticcere, il mio piccolino e’ sempre più curioso di aiutarmi in cucina. E anche oggi non ha perso occasione.

Ha mescolato l’impasto, ha decorato la torta con le fragole e tutto orgoglioso, quando la nonna mi ha detto “Cri, hai fatto la torta?”, lui mi ha anticipato, rispondendo:”io fatto totta!”, e’ stato un momento tenerissimo, anzi, per rimanere in tema, direi, “sofficissimo”.

Mio padre, che dai dolci sta solitamente alla larga, si e’ fatto incuriosire, e dopo averla assaggiata ha esclamato: “ma che buoooonaa”! Non e’ da lui, non si entusiasma molto per i dolci, ma questa volta pare che la torta sia stata davvero gradita…

Giusto per sapere com’è e avere la conferma che sia davvero soffice, devo assaggiarla, questo sacrificio dovrò pur farlo! Ed e’ semplicemente morbida e buona, da provare, facile da fare.

Ringrazio per questa ottima ricetta Cranberry ed il suo delizioso sito Cappuccino e Cornetto (potrete trovare la ricetta originale su http://www.cappuccinoecornetto.com/2014/04/torta-soffice-alle-fragole).

Io ho fatto una minuscola modifica, cambiando solo un minuscolo ingrediente, l’estratto di vaniglia, sostituendolo con l’aroma di limone.

A noi, dunque.

Torta soffice alle fragole

Ingredienti:

  • 1 cestino di fragole
  • 2 uova medie a temperatura ambiente
  • 80 g di burro morbido
  • 175 g di Farina 00 (stavolta avevo in casa la Farina Ticinese 00, buona!)
  • 225 g di Zucchero
  • 125 g di Latte
  • 1 spicchio di limone
  • aroma di limone (in alternativa, una bustina di vanillina oppure estratto di vaniglia)
  • Mezza bustina di lievito vanigliato per dolci
  • 1 presa di sale
  • zucchero a velo q.b.
  • 1 tortiera da circa 20 cmTorta soffice alle fragole
  1. Tagliare le fragole a spicchi (non troppo piccole, diciamo una fragola grande in quattro pezzi, una piccola in due) e metterle da parte
  2. Accendere il forno in modalità statico a 180 gradi
  3. Tagliare a pezzetti le fragole (non troppo piccole, in quattro parti se sono fragole grandi, in due se sono piccole)
  4.  Nel Bimby ho lavorato lo zucchero con il burro morbido fino a farlo diventare un composto morbido (40 sec. Vel. 4)
  5. Preparare il latte, spremendoci qualche goccia di limone (io ho utilizzato un quarto di spicchio di limone) e lasciarlo riposare per 15 minuti
  6. Setacciare la farina con il lievito e tenerla da parte
  7. Aggiungere le due uova al composto di zucchero e burro e lavorare l’impasto (40 sec. Vel 4), aggiungere il latte in cui avete lasciato riposare le gocce di limone, aggiungere qualche goccia di aroma di limone e lavorare l’impasto (40 sec. Vel 4)
  8. Aggiungere la farina setacciata con il lievito ed una presa di sale. lavorare il composto (40 sec. Vel. 4) fino a che non diventa un composto morbido.
  9. Versare il composto nella tortiera da 20 cm e decorare in superficie con le fragole tagliate.
  10. Cuocere in forno statico a 180 gradi per circa 40 minuti, sinceratevi della cottura facendo la prova dello stecchino (se rimane asciutto, la torta e’ cotta).
  11. A cottura ultimata, ritiratela dal forno e Lasciatela raffreddare.
  12. Adagiate la torta su un piatto e spolverizzate di zucchero a velo

Torta soffice alle fragole

Dopo averla preparata ed assaggiata in compagnia, la parte più divertente e’ stata preparare le foto per il blog.

Questa e’ la prima volta che mi capita di preparare l’allestimento per le foto a casa dei miei, nella loro cucina, che per me e’ piena di ricordi, di anni trascorsi a quel tavolo.

Per fermare questo momento, ho voluto che a fare da sfondo a questa torta apprezzata anche dai nonni, ci fossero questi ultimi tre pezzi “sopravvissuti” di una collezione da te’ in stile anglo-danese: teiera, bricco del latte e tazza.

Un genere che, quando ero ragazza, non mi appassionava molto, ed anche oggi, devo dire, amante come sono del design, del bianco, dello stile provenzale e shabby chic, questo blu-azzurro non mi fa impazzire: ma ha comunque un fascino “country”, quasi da mercatino francese, che ho riscoperto anche grazie alla passione per questa oggettistica che fa capolino nel blog http://www.acasadibianca.wordpress.com.

Un tuffo nella mia infanzia, semplicemente con una fetta di torta soffice alle fragole ed una domenica trascorsa con i miei.

Crostata di Fragole

La domenica e’ un giorno speciale, anche se si decide di restare a casa e riposarsi.

Crostata di fragole

E’ stata una settimana particolarmente dura e quindi sono arrivata particolarmente stanca, emotivamente provata.

A volte il lavoro riserva delle giornate difficili, dall’ingorgo all’incidente lungo la strada, fino agli episodi che costellano le otto ore di lavoro. Un tour de force che solo il week-end aiuta a dimenticare.

Il premio del pranzo di questa domenica trascorsa a casa in famiglia, e’ stata una bella Crostata di Fragole, su richiesta del mio dolce maritino.

Buonissima e fresca..

Per questa delizia, ho preparato la base di Pasta Frolla.

Base di pasta frolla per crostata

Ho poi preparato la Crema Pasticcera.

Crema pasticcera

Una volta che sia la pasta frolla che la crema si sono raffreddate, ho lavato e mondato le fragole e provveduto a disporle sulla crostata, a raggiera.

Molte ricette prevedono l’utilizzo della gelatina affinché crema e fragole non si spostino durante il taglio della crostata. Ma in famiglia non la adoriamo particolarmente, preferiamo il sapore naturale delle fragole.

Ecco la regina della nostra tavola di oggi:

Colazione in giardino: Muffin alle fragole

La domenica mattina ha sempre un profumo particolare: sarà che sono un po’ più rilassata, sarà che ho dormito un po’ di più, Liam permettendo, la domenica e’ sempre un po’ speciale.

E di solito mi concedo sempre qualcosina in più e, visto che c’è’ più tempo, posso fare colazione con una certa calma: una fetta di torta, o un dolcetto, dei biscotti, oppure pane, burro e marmellata.

E dunque, ho riservato a questa mattinata una ricetta che volevo provare da tempo e che non mi ha deluso.

Complici molte di voi, che, con le vostre meravigliose ricette e foto invitanti a base di questo frutto rosso, mi avete ingolosito.

Protagonista: la regina di questa stagione, Sua Altezza Reale la Fragola.

Ecco a voi, i Muffin alle Fragole.

Ricetta Facilissima e velocissima, come piace a me..

La regina di questa stagione
La regina di questa stagione

 

 

Ingredienti (circa 24 Muffin)

  • 300 g di farina
  • 250 g di fragole
  • 250 g di zucchero
  • 1 bicchiere di latte
  • 50 g di burro
  • 2 uova
  • 1 bustina di lievito
  • 1 pizzico di sale

 

 

  1. Lavate, asciugate e tagliate a pezzetti le fragole
  2. In una ciotola, setacciate la farina con il lievito, aggiungete lo zucchero ed un pizzico di sale, mescolate
  3. In un altra ciotola, lavorate le uova con il latte ed il burro fuso tiepido
  4. Versate il composto sulla farina e amalgamate bene
  5. Aggiungete le fragole e mescolate
  6. Mettete i pirottini nello stampo per Muffin e versate l’impasto fino a circa 3/4
  7. Cuocete in forno a 180 gradi per circa 20-25 minuti

Buona domenica a tutti!