Crostata con marmellata di fragole e ricotta (2): ovvero la ricetta, finalmente…

Crostata con marmellata di fragole e ricotta

Come promesso ..

Mi accingo a ripercorrere i vari passaggi fatti domenica scorsa per fare la crostata con marmellata di fragole e ricotta.

Deliziosa. Una tentazione.

Ingredienti:

Per il ripieno:

  • 1 vasetto  di Marmellata di fragole (io ho utilizzato questa volta, la Marmellata di Fragole e Fragoline di Bosco Arrigoni, vasetto da 330 g)
  • 1 confezione di ricotta fresca da circa 400 grammi
  • 5 cucchiai di zucchero
  • 2 bianchi d’uovo

Crostata con marmellata di fragole e ricotta

Per la Pasta Frolla, la base:

  1. 1 uovo intero del peso di circa 60 grammi
  2. 1 tuorlo
  3. 80 g di zucchero
  4. scorza di un limone non trattato
  5. 300 g di farina 00
  6. 180 g di burro morbido a pezzetti
  7. 1 cucchiaino di lievito (facoltativo)

Crostata con marmellata di fragole e ricotta

Per la griglia di pasta frolla:

  • 1 griglia per crostate
  • 1 uovo da circa 30 grammi
  • 1 tuorlo
  • 45 g di zucchero
  • scorza di limone non trattato
  • 150 g di farina 00
  • 90 g di burro morbido
  • mezzo cucchiaino di lievito
  • zucchero vanigliato
  • 1 teglia rotonda per crostate (qui ho utilizzato lo stampo da 28 cm)
  • carta forno

Crostata con marmellata di fragole e ricotta

Preparazione:

  1. Iniziamo dalla pasta frolla: come sapete, utilizzo il Bimby
  2. Mettere lo zucchero e la scorza di limone nel boccale e tritare: 10 sec. Velocità 7
  3. Con una spatola, sposto il composto dalle pareti del boccale verso il fondo
  4. Aggiungo la farina, l’uovo più il tuorlo, il burro morbido a pezzetti, il cucchiaino di lievito e impasto: 20 sec. Vel. 5
  5. Tolgo l’impasto ottenuto e lo lavoro con le mani, quel poco che serve ad ottenere un panetto, che dovrà riposare in frigorifero per un quarto d’ora
  6. Preparo il secondo panetto di pasta secondo le dosi dimezzate, che utilizzeremo per formare la griglia di pasta frolla e ricoprire la crostata
  7. Accendo il forno a 180 gradi in modalità statico
  8. Imburro la teglia per crostate e la infarino
  9. Trascorso il tempo necessario, tolgo il panetto dal frigorifero e sulla spianatoia infarinata lo stendo con un matterello fino a formare un disco più grande della tortiera e fodero così la teglia delicatamente, cercando di far aderire bene i bordi agli incavi dello stampo. Se vedete che la pasta lungo il bordo si assottiglia troppo, aggiungete un po’ di pasta frolla sul bordo affinché risulti bello “pieno”
  10. Bucherellate con una forchetta il fondo di pasta frolla

Crostata con marmellata di fragole e ricotta

Prepariamo ora il ripieno:

  1. Montiamo a neve le due chiare d’uovo con le fruste elettriche e lasciamo da parte.
  2. Prendiamo la ricotta e aggiungiamo 5 cucchiai di zucchero e montiamo il composto con le fruste elettriche fino ad ottenere un composto morbido e spumoso.
  3. Incorporiamo i bianchi d’uovo, con una spatola, nel composto di ricotta e zucchero, facendo dei movimenti lenti dal basso verso l’alto, per non sgonfiare le uova.
  4. A questo punto, versiamo il composto così ottenuto sul fondo di pasta frolla, spalmandolo bene ed uniformemente.
  5. Prendiamo la marmellata e togliamola dal vasetto, mettiamola in una ciotola e mescoliamola un po’ con un cucchiaio.
  6. Disponiamola poi sopra la ricotta cercando di coprire tutto il fondo bianco di ricotta.

Crostata con marmellata di fragole e ricotta

Prepariamo ora la griglia di frolla:

Per fare questa operazione, vi serve la griglia plastificata, formata da due dischi che si incastrano.

  1. Stendete con il matterello il panetto di pasta frolla sopra un foglio di carta forno, appoggiate sopra il panetto un altro foglio di carta forno e stendete fino a formare un disco di circa 30 cm.
  2. Togliete il primo foglio di carta forno delicatamente.
  3. POnete il lato della pasta frolla senza carta sopra la griglia, facendo aderire bene e con il matterello passate più volte sulla carta forno. La pasta frolla dovrà aderire bene alla griglia riempiendo anche gli spazi vuoti.
  4. Togliere la carta forno. prendete la griglia dai pomelli e rovesciatela delicatamente sul ripieno, aspettando che la griglia di pasta frolla si stacchi da sola delicatamente, coprendo così la torta.
  5. Un suggerimento ricevuto di recente, che condivido con voi, pare che riponendo la griglia con la pasta frolla un quarto d’ora in freezer consenta poi alla frolla di staccarsi perfettamente sulla crostata.
  6. Pizzicate i bordi e togliete con un coltello eventuali eccessi di pasta frolla.
  7. Infornate nel ripiano centrale a 180 gradi, modalità statico, per circa 45-50 minuti, controllando la cottura con uno stecchino di legno
  8. Ritirate dal forno e lasciate raffreddare
  9. Cospargete di zucchero a velo vanigliato

Crostata con marmellata di fragole

Un’alternativa alla griglia?

Le intramontabili striscioline fatte con un taglia pasta o il coltello!

E il mondo ti sorride…

A volte mi complico la vita per nulla..

Crostata con marmellata di fragole e ricotta

 

 

Crostata con marmellata di fragole e ricotta

Crostata con marmellata di fragole e ricotta

Qualche volta i compleanni portano con se’ delle crisi di identità: ma quanti anni compio?

Di già? Ma come? Me ne sento ancora 27, ma cosa ho fatto negli ultimi anni?

Ah, si, ho lavorato, ho viaggiato, mi sono sposata ed ho avuto un bimbo, sono ingrassata, adesso sto dimagrendo, ho ripreso a dormire quasi otto ore per notte (e’ da poco..), ho molte più rughe, devo acquistare un nuovo anti-age più efficace, vorrei stare di più con la mia famiglia, dedicarmi di più alla casa, agli armadi, a mio marito, a mio figlio, ai miei vecchi hobbies, riprendere a fare un po’ di sport (mi accontenterei di un po’ di cyclette in camera) leggere un libro, imparare a cucire, etc, etc…

Quest’anno e’ andata proprio così: tutti questi pensieri il giorno dopo aver compiuto il mio quarantaduesimo anno di vita.

E pensare che di cose frenetiche, da buona mamma in corriera, ne faccio già almeno un migliaio al giorno.

I miei pensieri, tradotti in azioni, potrebbero essere troppi per una giornata di ventiquattro ore.

Ad ogni modo, quest’anno ho dovuto lavorare nel giorno del mio compleanno, che, negli ultimi due anni e’ invece caduto durante il fine settimana (fortunella), tre anni fa cadeva in un giorno lavorativo, e andò bene, direi, poiché trascorso sul lago grazie ad una iniziativa chiamata “team building”, quelle attività che si fanno in azienda affinché si crei uno spirito di squadra anche fuori dagli uffici, in un’occasione organizzata proprio dall’azienda.

Negli anni ancora passati, ho sempre preso ferie, festeggiando con week-end lunghi al mare, con mio marito e la mia famiglia.

Ma le cose cambiano.

E quest’anno mi è parso così strano essere alla mia scrivania, in ufficio. E’ che i giorni di ferie scarseggiano, essendo poi reduce da quelle estive, e dovendo cercare di salvarne un po’ in caso Liam si ammalasse, ho dovuto rinunciare, avrei preferito trascorrere il giorno del mio compleanno con mio figlio.

La giornata sembrava infinita. Ma arrivata a casa, ho trovato tutti ad aspettarmi, accogliendomi con calorosi abbracci.

Il mio piccolino si è fatto trovare con un bel disegnino fatto con le tempere: un fiore, i cui petali sono stati dipinti con le ditina intinte nei colori…una di quelle cose tenerissime..

Per deliziarci, pasticcini e una crostata che ho voluto preparare a casa.

Crostata con marmellata di fragole e ricotta

Le dosi sono da perfezionare, per un risultato esteticamente perfetto, ripostero’ la ricetta con le dosi riviste.

Era comunque molto buona.

Cio’ che conta di questa “Crostata di Marmellata di Fragole e Ricotta” e’ la marmellata.

Fatta in casa da mia zia, era semplicemente superba.

Marmellata di fragole fatta in casa

Per la ricotta, sempre meglio, se possibile, quella fresca.

Ho litigato con l’attrezzo che serve per fare la griglia di frolla, ma al secondo tentativo ed utilizzo, direi che ci sono quasi riuscita, c’è ancora da esercitarsi, o più semplicemente rivedere le dosi e l’altezza della pasta frolla.

Crostata con marmellata di fragole e ricottaUna dolce parentesi ed un brindisi.

Nessuna candelina, ovviamente…la crostata, non ancora perfetta, non avrebbe retto anche allo strazio di dover sorreggere quarantadue candelotti.

In compenso, senza spegnere alcun che, ho espresso 42 desideri, con la speranza che almeno uno di questi si possa avverare.

Crostata

 

Tortino salato ricotta e verdure (per grandi e piccini)

Continuano i tentativi per integrare il più possibile le verdure nell’alimentazione del mio bimbo.

A volte con successo, a volte no, perché magari arriva  all’ora di cena ma senza fame, dopo una serie di spuntini…

E’ quello che è accaduto a questo tortino: era talmente gustoso che io e mio marito ce lo siamo gustato fetta dopo fetta…

Non essendoci uovo, noterete che il composto non sarà molto legato, ma è’ comunque risultato appetitoso.

Liam lo assaggerà la prossima volta, penso proprio che lo rifarò, visto che finalmente e involontariamente, ho scoperto una torta salata che piace a mio marito!

Ingredienti

  • 2 rotoli di pasta sfoglia rotonda
  • 1 tortiera 24 /26 cm
  • 2 zucchine
  • mezza melanzana
  • 1 scalogno
  • 4/5 pomodorini datterino
  • 70 g di spinaci
  • 70 g di ricotta
  • 2 cucchiai di panna
  • 4 cucchiai di parmigiano reggiano o di emmental grattugiato

Preparalo e’ facile:

  1. Accendi il forno a 200 gradi
  2. Lavare e asciugare le verdure. Tagliarle a dadini
  3. In una padellina, versare un filo d’olio e far rosolare metà scalogno
  4. Sbollentare gli spinaci (io avevo quelli surgelati) in due dita d’acqua, scolarli e strizzarli bene
  5. Aggiungere le zucchine e le melanzane, salare e aggiungere mezzo bicchiere d’acqua e lasciar cuocere a fuoco basso per circa 20 minuti. Lasciare intiepidire.
  6. Stemperare la ricotta con la panna e aggiungere sale quanto basta
  7. Foderare la tortiera con la carta forno e la pasta sfoglia e bucherellarla con una forchetta.
  8. Fare un primo strato con la ricotta e la panna, sopra mettere le zucchine e le melanzane, i pomodorini e sopra spezzettarvi gli spinaci
  9. Spargere sopra 3/4 cucchiai di formaggio grattugiato ( ho usato il parmigiano, ma anche l’emmental grattugiato e’ molto buono)
  10. Ricoprire con il secondo disco di pasta sfoglia e ripiegare i bordi. Punzecchiare la superficie con una forchetta
  11. Cuocere in forno per circa 20-25 minuti

Buon appetito

Dolcetti al cocco

Dolcetti al cocco

A casa influenzata, il tempo non passa mai..

Mi sono dunque ricordata di questi dolcetti sfiziosi al cocco, facili da preparare e che colpiscono sempre.

Essendo freddi, poi, sono apprezzati soprattutto d’estate.

Facilissimi da fare e velocissimi.

Ecco come li preparo:

Ingredienti:

  • 250 g di ricotta
  • 150 g di cocco disidratato
  • 75 g di zucchero a velo
  • 75 g di  gocce di cioccolato
  • cacao amaro in polvere
  • pirottini
  1. Prendete una ciotola e mescolatevi la ricotta, lo zucchero a velo e circa 125 g di cocco

  2. Aggiungete le gocce di cioccolato e mescolate ancora.

  3. Lasciate raffreddare il composto in frigorifero per almeno 30 minuti

  4. Prendete quindi il composto e con un cucchiaino formate delle palline e rotolatele delicatamente nel cocco rimasto.

  5. per un effetto “tartufo”, potrete anche rotolare alcuni dolcetti nel cacao amaro in polvere

  6. Ponete i dolcetti nei pirottini su un piatto e lasciateli nuovamente in frigorifero a rassodare.

Et voila’…