Bottoni Cocco e Lamponi

Il tempo scorre inesorabile e dalla ricetta delle Madeleines e dello shopping alla svendita Jimmy Choo ad oggi, di acqua sotto i ponti ne è passata…di cose ne sono successe, eccome! Tra le tante, quella che mi ha condizionato di piu, mi ha vista correre al pronto soccorso per un taglio profondo ad un dito della mano destra. Tre punti al pronto soccorso, mano immobile per qualche giorno, dopodiché grande impegno nell’utilizzo della mano sinistra per gran parte delle attività quotidiane da svolgere..ma che fatica, e che dolore..Cose che accadono, e che per fortuna passano. Dopo due settimane, la situazione è migliorata sensibilmente.

E alla prima occasione, non senza difficoltà, sono tornata a sfornare dolci. UIlizzare la mano sinistra, quando non sei mancino e’ abbastanza complicato. Ma alla fine si torna sempre alla propria normalità.

Oggi vi parlo di questi fantastici biscottini, facili e veloci, che vi piaceranno moltissimo.

Li ho preparati in occasione del Pic-Nic sul prato della scuola d’infanzia di Liam, organizzato domenica scorsa per festeggiare le Mamme e che ci ha viste trascorrere qualche ora all’aria aperta con i nostri bimbi.

 

Sapete cosa rende speciale questa ricetta?

✅ gli ingredienti si preparano in una sola ciotola

✅ non ci sono uova nell’impasto

✅ non ci sono tempi di riposo in frigo

✅ quindi… Ricetta facile e veloce!

Bottoni Cocco e Lamponi

Ecco, veniamo al dunque.

Ingredienti: 

(circa 20 biscotti)

  • 100 g di burro morbido
  • 100 g di farina 00
  • 50 g di zucchero a velo
  • 25 g di maizena
  • 25 g di farina di cocco
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 2 cucchiai di marmellata di lamponi

Preparazione:

  1. Preriscaldare il forno a 180 gradi modalità statico
  2. Rivestire con carta forno due teglie
  3. In una ciotola grande, mettere il burro morbido e mescolarlo finché non diventa cremoso
  4. Incorporare l’estratto di vaniglia
  5. Aggiungere lo zucchero a velo setacciato e mescolare finché non si ottiene un composto soffice
  6. Incorporare la farina e maizena setacciate, aggiungere la farina di cocco, amalgamare fino ad ottenere un impasto morbido
  7. Infarinare leggermente le mani
  8. Con un cucchiaino, prelevare un po di impasto e con le mani dai la forma di una pallina e disponila sulla placca forno
  9. Distribuire le palline sulla placca forno, lasciando un po di spazio perché in cottura tenderanno a gonfiarsi
  10. Fare una fossetta al centro di ogni pallina (puoi usare il manico di un cucchiaio di legno oppure il tuo mignolo 😉)
  11. Infornare i biscotti per circa 10-14 minuti
  12. Estrarre le teglie e lasciar raffreddare
  13. Quando i biscotti sono freddi, spolverizzare con zucchero a velo
  14. Riempire le fossette con la marmellata di lamponi (io ho utilizzato una tasca da pasticcere per dosare con comodità la quantità di marmellata)

Beh, non mi resta che dirvi di provarli, sono buoni, friabili, e il gusto di cocco associato alla marmellata di lamponi li rende eccezionali.

Bottoni cocco e lamponi

Annunci

Tronchetto cioccolato bianco e frutti rossi

Tronchetto cioccolato bianco e frutti rossi

Il mese di Dicembre, dall’inizio alla fine, si è rivelato un vero e proprio tour de force. Tutta una corsa, inarrestabile, verso il Natale, prima, e verso il Capodanno, poi. Non ci si puo’ sottrarre, perché in realtà ti ritrovi risucchiata in un vortice che non necessariamente hai generato tu, ma che si crea con mille impegni, molti inviti, il lavoro e molto molto altro. Ti alzi dalla tavolata del 26 dicembre pensando sia tutto finito, invece non è cosi, si tratta solo di una tregua, prima di riprendere la corsa verso l’ultimo giorno dell’anno.


Tutto è iniziato con una gran voglia di preparare il tronchetto di Natale. E, in corso d’opera, ho cambito idea. Un po’ di schizofrenia da festa, un po’ per necessità e mancanza di qualche ingrediente fondamentale, poi vi racconto, ed ecco che un tronchetto cambia colore e farcitura.

Tronchetto cioccolato bianco e frutti rossi

Come al solito ero di fretta, di corsa, lavorando fino all’ultimo, il tempo tiranno, mi sono ritrovata a comprare al volo gli ingredienti per il dolce dell’ultimo dell’anno…sempre e solo perché sono io a desiderare di fare mille cose, anche quando non richiesto, e poi, ecco che mi scontro inesorabilmente con il tempo, poco, rimasto a disposizione.

Per la preparazione del Tronchetto, seguite la ricetta del Rotolo svizzero.

Per la farcitura, ho utilizzato la gelatina di ribes.

Per la copertura, ho utilizzato:

  • una tavoletta di cioccolato bianco
  • 100 ml di panna da cucina
  • lamponi freschi, meglio ancora i ribes rossi

che ahimè non erano disponibili al supermercato dove, di volata, sono entrata per acquistare gli ultimi ingredienti mancanti.

Per la copertura, dovrete preparare una ganache al cioccolato bianco che utilizzerete solo dopo averla fatta raffreddare circa trenta minuti in frigorifero.

Una volta ritirata dal frigo, con le fruste elettriche lavoratela per farla tornare ad una consistenza cremosa. Poi spalmatela sopra il tronchetto, distribuendola uniformemente.

Decorate con la frutta fresca a piacere e spolverizzate con zucchero a velo.

Tronchetto cioccolato bianco e frutti rossi

E Buon Anno a tutti!

 

Victoria Sponge

Victoria Sponge

La prima volta che ho sentito parlare della torta Victoria Sponge e’ stata alcuni mesi fa, dalla bellissima e brava Csaba Della Zorza, per la quale nutro una particolare adorazione, per la sua semplicità e la sua eleganza, un modo tutto chic di essere chef e presentarsi al proprio pubblico. Dopo qualche tempo, di ritorno da uno dei nostri viaggi a Civitanova, durante una sosta in autogrill, mi sono lasciata conquistare da un piccolo libro dedicato ai dolci, con carta opaca e un po’ ruvida e ricette di dolci e biscotti di provienenza britannica, tra le cui pagine spiccava la ricetta della torta “Victoria Sandwich”: “se dovessi fare anche solo una torta e dovesse essere l’unica da poter preparare”, scriveva l’autrice, ” farei sicuramente la Victoria Sandwich, nota anche come Victoria Sponge”. Affascinata dal nome, dal richiamo alla Regina Vittoria, all’età vittoriana, alla sua letteratura, all’ora del the, a Londra, penso che questa torta sia davvero qualcosa di particolare. Lasciato da parte il libro per un po’, durante uno degli ultimi libri di ricette acquistato, ritrovo, con altri ingredienti ed altro procedimento, ancora lei…allorché mi dissi: prima o poi la voglio preparare.

Trascorrono i mesi, e altre ricette e, durante una puntata di Bake-Off Italia la protagonista di una delle sfide tra i concorrenti e’ proprio lei: Victoria Sponge. Salto sul divano e dico: lo sapevo, lo sapevo che la dovevo preparare! Avevo avuto una giusta intuizione, e allora, ingredienti alla mano, ho deciso di prepararla in occasione di un pranzo domenicale.

Ma insomma, che cos’è ?

Victoria Sponge

Si tratta di due torte sovrapposte della stessa dimensione, farcite con marmellata di lamponi o fragole, e crema al burro. La base non è Pan di Spagna, ma una base più consistente e ricca.

Come al solito, durante la mia prima prova, mi sono ritrovata a non avere due teglie dello stesso diametro di 20 cm, ma al secondo tentativo mi sono organizzata così da avere due anelli per torte, di quelli modificabili a seconda del diametro che serve, alla cui base va poi messa la carta forno.

La ricetta arriva dalla pasticceria Primrose Bakery, la più famosa di Londra, o, almeno, secondo la pubblicazione di Martha Swift e Lisa Thomas. Assolutamente da provare e condividere.

Ingredienti:

  • 210 g di farina  auto lievitante
  • 225 g di zucchero di canna chiaro, a grana fine
  • 25 g di farina di mais
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 225 g di burro a temperatura ambiente, ammorbidito
  • 4 uova
  • 3 cucchiai di latte parzialmente scremato

Per farcire:

  • Circa 3 cucchiai di marmellata di lamponi o fragole
  • Crema al burro, oppure, due cucchiai di panna montata

Ingredienti per la crema al burro:

  • 60 g di burro a temperatura ambiente
  • 30 ml di latte parzialmente scremato
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 250 g di zucchero a velo

Per decorare:

  • Zucchero a velo, oppure, crema al burro

Victoria Sponge

 

Procedimento:

  1. Riscaldare il forno a 180 gradi, modalità statico
  2. Preparate due tortiere con i bordi alti del diametro di 20 cm l’una (imburrate e infarinate, oppure, se avete la tortiera “ad anello”, preparate una teglia, rivestitela di carta forno e poggiatevi sopra l’anello)
  3. Setacciare la farina, lo zucchero, la farina di mais e il lievito. Versare il tutto nel Bimby oppure nella planetaria e amalgamare il tutto. Aggiungere gli altri ingredienti (burro, uova, latte ed estratto di vaniglia) e lavorate ancora il composto nella l’Algeria velocemente, altrimenti il composto diventerà pesante.
  4. Dividete il composto tra le due tortiere e livellate la superficie con una spatola
  5. Cuocere al centro del forno per circa 20-25 minuti. Il tempo e’ indicativo, verificate che le torte siano cresciute e dorate. Nel mio caso, il mio forno ultimamente poco attendibile, si surriscalda piuttosto in fretta, quindi il tempo di cottura si è ulteriormente ridotto, tra i 15 ed i 20 minuti. Ho poi infornato una torta alla volta, poiché non è detto che su un unico ripiano del forno si riescano ad infornare ben due tortiere da 20 cm.
  6. Sfornate e lasciate riposare per circa dieci minuti. Poi, sformate la torta delicatamente e lasciate raffreddare completamente
  7. Preparare la crema al burro con 60 g di burro a temperatura ambiente, 30 ml di latte parzialmente scremato, 1 cucchiaino di estratto di vaniglia e 250 g di zucchero a velo. Lavorare tutti gli ingredienti e metà dello zucchero a velo per qualche minuto con lo sbattitore elettrico fino ad ottenere un composto cremoso. Aggiungete poi poco per volta lo zucchero a velo rimasto
  8. Togliete la carta forno dalla base della torta
  9. Mettete una torta su un piatto o su un’alzatina per dolci e spalmateci sopra la marmellata che avete scelto per la farcia
  10. Prendete l’altra torta, appoggiatela su un altro piano, farcite con due o tre cucchiai di crema al burro o con la panna montata la parte che dovrà poggiare sullo strato di marmellata
  11. Se desiderate, potete aggiungere alla farcia, anche fragole o lamponi freschi
  12. Sovrapponete le due torte e spolverizzate di zucchero a velo

Vi assicuro che è una torta degna di una Regina!

Victoria Sponge

Rotolo ai lamponi (o rotolo svizzero)

Rotolo ai Lamponi

Non so da quanto tempo desideravo provare la ricetta del Rotolo ai lamponi, noto anche come Rotolo Svizzero, e di provarlo poi nelle sue infinite varianti, ad esempio, con il ripieno di Nutella. Davvero tanto tempo, fino a quando, un bel giorno, a casa di mia cognata Anna ho assaggiato il suo Rotolo alla Nutella, una delizia per i piu’ golosi. E li per li mi son detta che era davvero tempo di cimentarmi, non appena possibile.

Per la sua ricetta, vi rimando pero’ ad uno dei prossimi post, perché, nel frattempo, ritrovandomi con un paio di vaschette di lamponi da utilizzare, mi sono finalmente decisa a preparare il Rotolo ai Lamponi.

Rotolo ai lamponi

La buona notizia è che il rotolo ha una base “senza lattosio”, perché nella preparazione non ci sono né burro, né latte, ma uova, zucchero e farina.

Pasticceria e altre golosità

Ieri ho provato questa nuova ricetta, sfogliando uno dei miei libri preferiti, acquistato recentemente nella mia libreria di fiducia dove mi piace spesso perdermi nell’angolo dei ricettari dei dolci. Si tratta di “Pasticceria e altre golosità“, la particolarità di questo volume dedicato ai dolci e’ la grafica, le ricette hanno la fotografia del dolce protagonista della ricetta, ma i passaggi relativi alla preparazione sono realizzati con disegni.

Pasticceria e altre golosità

La preparazione non prevede la separazione dei tuorli dagli albumi e risulta abbastanza rapida e facile.

Rotolo ai Lamponi

Ecco cosa vi serve per prepararlo:

Ingredienti:

  • 3 uova a temperatura ambiente
  • 125 g di farina 00
  • 125 g di zucchero più altri 25 g di zucchero da tenere a parte
  • 1 cucchiaio di acqua tiepida

per la farcitura

  • 2 cucchiai di marmellata di lamponi
  • 150 g di lamponi

per la decorazione

Zucchero a velo quanto basta

image

Preparazione:

  1. Accendere il forno a 200° in modalità statico
  2. Preparare una teglia rettangolare, ungerla e ricoprirla con la carta forno
  3. Montare le uova con 125 grammi di zucchero fino a quando il composto non diventerà chiaro e spumoso (Bimby 30 secondi velocità 4)
  4. Aggiungere gradualmente metà della farina setacciata e lavorare il composto (Bimby 30 secondi velocità 4)
  5. Aggiungere l’altra metà della farina e aggiungere il cucchiaio di acqua tiepida.
  6. Lavorare il composto (Bimby 30 secondi velocità 4)
  7. Travasare il composto nella teglia e livellarlo con una spatola oppure il dorso di un cucchiaio
  8. Cuocere per circa 10 minuti. (il mio forno, ad esempio, ci sono voluti circa 8 minuti, per cui verificate la cottura, senza aprire lo sportello, facendo attenzione che non si colori troppo la pasta, se diventa scura, spegnete il forno, vorrebbe dire che ha cotto anche troppo).
  9. Preparare un foglio di carta forno sul tavolo e spargere lo zucchero
  10. Prendere la teglia con i guanti, capovolgerla e rovesciare il dolce sullo zucchero
  11. Togliere delicatamente la carta forno dal fondo del dolce
  12. Dal lato corto della base rettangolare del rotolo, arrotolare su se stesso il dolce con tutta la carta forno, fino alla fine, e chiudere gli estremi destro e sinistro “a caramella”
  13. Lasciare raffreddare il rotolo impacchettato nella carta forno
  14. Nel frattempo, schiacciare i lamponi ed unirvi due cucchiai di marmellata ai lamponi.
  15. Io ho pero’ provveduto a passarli al setaccio, ricavando una salsa di lamponi alla quale ho poi aggiunto la marmellata e anche due cucchiai di farina di cocco
  16. Una volta che il rotolo sarà freddo, srotolarlo delicatamente
  17. Farcirlo con la salsa ai lamponi e la marmellata di lamponi e arrotolarlo nuovamente su se stesso
  18. Spolverizzare con zucchero a velo
  19. Se le estremità del rotolo dovessero risultare un po’ secche o asciutte, consiglio di tagliare la prima fetta, da entrambe le parti.

Ed è “rotolo-passione”….

Rotolo ai Lamponi

Panna Cotta alla Vaniglia con salsa di lamponi

panna cotta alla vaniglia con salsa di lamponi

Sono giorni torridi, il week-end in città mi e’ praticamente volato senza accorgermene, nonostante le temperature invitassero ad andare al mare, e anche di corsa.

Reduce da una settimana particolarmente difficile, dal punto di vista lavorativo, staccare per il fine settimana sarebbe stato molto utile al mio spirito, al mio umore. Racconterò su altre pagine bianche questa storia, mentre ora voglio solo condividere con voi il colore che questa Panna Cotta alla vaniglia con salsa di lamponi mi ha regalato quest’oggi.

Il rosso vivo della salsa di lamponi, energia pura, passione.

Panna cotta alla vaniglia

Cromoterapia, insomma, per questo mio umore particolarmente altalenante, nonostante alcuni momenti di pura allegria trascorsi sabato pomeriggio.

Veniamo al dunque. Perché la panna cotta?

Avevo in frigorifero la panna da utilizzare, tanta voglia di un dolce fresco e al cucchiaio.  Un bel cestino di lamponi. Infine, stampini per budino carinissimi, ancora nuovi, da provare, utili non solo per budini ma per qualsiasi altro dolce freddo che richieda di riposare in frigorifero in una forma, come bavarese e la panna cotta.

Il mio aiutante stamattina era in grande forma, prontissimo ad aiutarmi con questo dolce sfizioso.

E’ facilissimo da fare. E indovinate? Per me e’ la prima volta …

Ingredienti:

  • 500 ml di panna fresca
  • 80 g di zucchero
  • gelatina per torte (oppure 15 grammi di gelatina in fogli)
  • 1 baccello di vaniglia
  • 1 limone non trattato, la scorza

Per la salsa di lamponi:

  • 200 g di lamponi
  • 100 g di zucchero
  • Gelatina (oppure 4 g di gelatina in fogli)

Preparazione:

  1. Lavate i lamponi e asciugateli. Lasciatene qualcuno da parte per la decorazione finale.
  2. Frullateli con lo zucchero. Passateli al setaccio, così da ottenere una salsa liscia, ed eliminare tutti i semini dei lamponi.
  3. A parte preparate la gelatina, secondo istruzioni sulla confezione, oppure se utilizzate i fogli di gelatina, provvedete ad ammollarli, strizzarli e poi scioglierli in 60 g acqua calda.
  4. Unite la gelatina alla salsa di lamponi
  5. Versate negli stampini o nei bicchierini e mettete in frigorifero a riposare
  6. In una casseruola piccola, versate la panna e scioglietevi lo zucchero, aggiungete il baccello di vaniglia tagliato a metà (io l’ho inciso per far fuoriuscire la vaniglia), e la scorza di un limone
  7. Fate cuocere per circa un quarto d’ora, mescolando spesso con un cucchiaio di legno
  8. Ritirate dal fuoco e togliete il baccello e la scorza di limone.
  9. preparate la gelatina o i fogli di gelatina, ammollandoli nell’acqua, strizzandoli ed unite alla panna, mescolando bene.
  10. Versate negli stampini sopra la salsa e riponete in frigorifero per almeno tre ore.
  11. Al momento di servire, mettete un piatto alla base dello stampino e capovolgetelo. Infine decorate con qualche lampone e con zucchero a velo

La vista appagata dal rosso intenso della salsa di lamponi e dalla delicatezza del bianco, il gusto dolce della vaniglia si sposa con quello leggermente acre dei lamponi. Questo dolcetto riporta il buonumore.

Panna cotta alla vaniglia con salsa di la poni

Clafoutis ai lamponi

E finalmente riesco a preparare questo dolce francese che da un po’ di tempo stuzzicava la mia curiosità.

Protagonisti, questa volta, i lamponi.

Anche questa ricetta e’ semplice e veloce da preparare.

Il dolce sapore dell’impasto morbido a base di uova (tipo pancake) si sposa con il gusto un po’ acre dei lamponi.

Non vedo l’ora di prepararlo con le fragole, sicuramente ancora più goloso.

Il clafoutis infatti si presta ad essere preparato con la frutta di stagione: dalle ciliege, alle mele, alle fragole.

More, mirtilli, frutti di bosco,  a voi la scelta.

Ingredienti:

  • 3 uova
  • 100 g di zucchero
  • 90 g di farina
  • 1 bustina di vanillina
  • 250-300 g di lamponi
  • 300 ml di latte
  • 20 ml di brandy
  • 30 g di zucchero per il fondo della tortiera
  • burro per la tortiera
  • zucchero a velo
  1. Accendete il forno a 180 gradi
  2. Imburrate un tortiera di 26 cm
  3. Spargetevi sopra i 30 g di zucchero
  4. In una terrina lavorate le uova con lo zucchero finché il composto non diventerà bello spumoso
  5. Aggiungete la farina setacciata con la vanillina ed un pizzico di sale
  6. Stemperate il latte e aggiungete il brandy
  7. Disponete i lamponi nella tortiera
  8. Versatevi molto delicatamente il composto
  9. Infornate a 180 gradi per circa 35 minuti, fino a quando il dolce non risulterà dorato
  10. Una volta intiepidito, spolverate con zucchero a velo

Avendo un bimbo piccolo che adora assaggiare tutto, ho preferito omettere il brandy, sapendo di essermi persa il gusto originale.

A proposito, il brandy può essere sostituito con il rum oppure con il kirsch.

Un dolce diverso, da provare.

Crostata alla marmellata di lamponi e cocco

La domenica mattina ha un fascino tutto particolare, un profumo intenso di caffelatte e brioche appena sfornate. Un fascino casalingo per chi la trascorrerà a casa, uno sprint elettrizzante per chi si accinge a fare una gita fuori porta.

Per noi questa domenica e’ stata alquanto casalinga,

image

ma vi racconterò tutti i dettagli in un’altro post. E per rendere la domenica più dolce, oltre al pranzetto semplice semplice fatto di Pasta fresca al Ragu e carne al sugo, ci voleva un dolce.

Questa volta però ho optato per una crostata.

Non vedevo l’ora di riprovare a fare la pasta frolla con la ricetta del Bimby (le cui dosi rendono la pasta friabile e buonissima).

Ma di crostate ce ne sono migliaia.

Allora ho deciso di ricreare la crostata che la mia amica Roby sa fare meravigliosamente bene ma di cui non ho la ricetta originale.

Perché ho pensato a lei?

Perche’ dopo il sabato di shopping trascorso con il mio bimbo per la festa di compleanno di questa sera, ci ritroviamo tutti e tre raffreddati, e non potremo andare alla festicciola organizzata dalla mia amica Roby per la sua piccola, di certo non vorremmo attaccare malanni a tutti i bimbi presenti alla festa.image

Roby sa fare dei dolci “spaziali”, perfetti, e la crostata con marmellata di lamponi e cocco e’ la mia preferita. L’ho assaggiata la prima volta credo cinque anni fa, in occasione di un ultimo dell’anno organizzato a casa nostra con tanti amici, quando ancora eravamo solo coppie, senza bimbi al seguito.

Si trattava di un buffet e Roby decise di portarci la crostata.

Sembrava appena uscita da una pasticceria, bella e dorata, profumata e terribilmente buona!

Nonostante gli anni siano trascorsi inesorabilmente, la sua ricetta originale non c’è l’ho ancora..perciò l’ho fatta a modo mio.

Il gusto e’ davvero buono ed è’ terminata in soli due giorni..

Le più esperte in cucina non me ne vogliano se l’estetica non sarà delle migliori, la rifarò presto e curero’ di più i dettagli, in fondo, anche l’occhio vuole la sua parte!

Ecco come ho fatto.

Pasta Frolla

Ingredienti

  • 1 limone, la scorza a pezzetti
  • 80 g di zucchero
  • 300 g di farina 00
  • 1 uovo intero
  • 1 tuorlo
  • 130 g di burro morbido a pezzetti
  • 1 cucchiaino di lievito vanigliato (facoltativo)

image

image

image

 

 

 

 

 

Farcitura

-350 g di marmellata ai lamponi

-cocco disidratato (un paio di cucchiai)

Crostata marmellata di lamponi e cocco

Cosa devo Fare?

  1. Imburrate una tortiera per crostate da 26 cm e infarinatela

  2. Accendete il forno a 180 gradi, modalità statico

  3. Tritate la scorza di limone e lo zucchero (per il Bimby 10 sec. Vel 8)

  4. Unite la farina, le uova, il burro morbido e il lievito ed impastate il tutto (Bimby 20 sec vel 5)

  5. Avvolgete l’impasto in una pellicola e lasciate riposare per circa venti minuti in frigorifero

  6. Trascorso il tempo, ritirate la pasta frolla dal frigo e stendetela con il mattarello infarinato. La frolla sarà molto friabile e potrebbe rompersi facilmente. In tal caso spolveratela con un po’ di farina.

  7. Rivestite la tortiera con la pasta frolla, tagliate i bordi in eccesso che fuoriescono dalla tortiera e conservateli per creare le striscioline

  8. Bucherellate con una forchetta il fondo della pasta

  9. Farcite la crostata con la marmellata di lamponi nella quale avrete precedentemente mescolato almeno due cucchiai di cocco disidratato

  10. Completate la crostata con le striscioline di pasta frolla, creando i classici rombi.

  11. Infornate a 180 gradi per circa 20-25 minuti.

image