Ciambellone soffice ai mirtilli

Quanto mi piacciono i mirtilli, eppure nei dolci li uso pochissimo.

Ma qualche giorno fa, mi sono resa conto di averne un cestino in frigorifero da utilizzare in breve tempo.

Cosi ho pensato di preparare un ciambellone che fosse soffice e con i mirtilli sarebbe diventato ancor più invitante.

Ecco come l’ho preparato.

Ingredienti:

  • 2 uova a temperatura ambiente
  • 300 g di farina 00
  • 200 ml di latte intero
  • 200 g di zucchero
  • scorza grattugiata di un limone non trattato (preferibilmente Costa d’Amalfi)
  • 150 ml di olio di semi di mais
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 cestino di mirtilli freschi
  • 1 pizzico di sale
  • zucchero a velo q.b.

Preparazione:

  1. Pre-riscaldate il forno in modalità statico a 160° gradi
  2. Scegliete uno stampo per la ciambella di almeno 26 cm
  3. Cospargetelo di olio e spennellatelo, poi infarinatelo accuratamente
  4. Prendete la scorza di limone e grattugiatela e tenetela da parte
  5. Montate le uova con lo zucchero
  6. Aggiungete gradualmente il latte
  7. Aggiungete gradualmente l’olio di semi, fino ad assorbimento
  8. Setacciate la farina con il lievito e aggiungetela all’impasto gradualmente, aggiungete la scorza di limone grattugiata, lavorate fino ad ottenere un composto omogeneo
  9. Aggiungete infine un pizzico di sale e amalgamatelo al composto.
  10. Infarinate leggermente i mirtilli. Aggiungeteli al composto, mescolando con una spatola
  11. Versate ora il composto ottenuto nello stampo ed infornate quando il forno avrà raggiunto la temperatura di 160°, cuocete per circa 40 minuti
  12. Controllate la cottura con uno stecchino, se fuoriesce asciutto, il ciambellone sarà pronto
  13. Sfornatelo e lasciatelo raffreddare nel suo stampo
  14. Una volta raffreddato, passate un coltello lungo i bordi dello stampo per assicurarvi che si stacchi dalle pareti; ponete un piatto piano sopra il ciambellone, e capovolgete lo stampo, assicurandovi di sformare dallo stampo il dolce, senza romperlo
  15. Spolverate il ciambellone di zucchero a velo

Se utilizzate il Bimby:

inserite la buccia di limone nel boccale e tritate: 6 secondi, velocità 8. Aggiungete poi tutti gli ingredienti elencati sopra, tranne il sale e mescolate per 30 secondi a velocità Con le lame in movimento, aggiungete il pizzico di sale dal foro del coperchio del boccale.

Per la decorazione ho utilizzato Mirtilli freschi, foglioline di menta fresca e fiori di fragola E li ho appoggiati sul ciambellone, per un effetto scenografico.
A noi é piaciuto moltissimo, un ciambellone soffice e fresco grazie alla presenza dei mirtilli, ideale con una tazza di te oppure per la colazione del mattino.

Si conserva morbido se coperto da carta d’alluminio oppure sotto una campana di vetro o portatorta.

Beh, se provate, fatemi sapere come va!

Chiffon Cake profumata al limone

L’amore per la Chiffon Cake inizia dalla particolarità dello stampo a ciambella che serve per poterla realizzare.

In alluminio anodizzato, con un fondo amovibile, questo stampo utile anche per Angel Cake e’ stato tra i miei acquisti preferiti sul sito di Amazon.

La Chiffon Cake e’ una ciambella americana, molto molto alta, dalla consistenza morbida e spugnosa  e che in Italia, grazie alle innumerevoli varianti che spopolano sul web, e grazie a Monica Zacchia e Valentina Cappiello ha inevitabilmente cambiato nome in Fluffosa, nome italianizzato che deriva da “fluffy”, per via sempre della morbidezza della sua consistenza.

Per realizzare questa ciambella, ho preso spunto da questa ricetta per Chiffon Cake.

Ecco come realizzarla:

Ingredienti:

  • 6 uova xl
  • 200 g zucchero
  • 100 g di zucchero a velo
  • 285 g di farina 00
  • 195 ml di acqua
  • 120 g olio di semi mais
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1  bustina da 8 g di cremor tartaro
  • 1 pizzico di sale
  • limone, la scorza grattugiata
  • semi di bacca di vaniglia

Stampo per Chiffon Cake da 25 cm

Preparazione:

  1. Prendete due ciotole e separate i tuorli dagli albumi
  2. Montate gli albumi, quasi a neve, con il cremo tartaro; gli albumi dovranno essere montati ma ancora morbidi
  3. Nella planetaria mettete la farina, lo zucchero semolato e lo zucchero a velo, i tuorli d’uovo, uno alla volta ed iniziate ad amalgamare, aggiungete l’acqua, l’olio, la buccia di limone, in ultimo aggiungete il lievito e  lavorate il composto mescolando bene fino a che non diventerà omogeneo
  4. Preriscaldate il forno a 160° in modalità statico.
  5. Prendiamo gli albumi montati utilizzando un cucchiaio alla volta di albumi, cercando di incorporarlo nel composto ottenuto al punto 3, fino ad esaurimento degli albumi
  6. Versate il composto nello stampo a ciambella per la Chiffon Cake. Questo stampo non necessita di essere imburrato e infarinato
  7. Cuocete in forno, per i primi 10 minuti a 160° , poi alzate la temperatura a 170° e cuocete per altri 40 -45 minuti circa. Controllate la cottura facendo la prova stecchino
  8. Sfornate il dolce, prendete un piatto che possa contenere la ciambella, capovolgete lo stampo subito “a testa in giù”, appoggiandolo sui piedini e lasciate cosi il dolce finché non sarà completamente freddo
  9. Per sformare il dolce, passate la lama di un coltello lungo i bordi dello stampo e sformate sul piatto

Un dolce così non è solo ottimo per una colazione o la classica merenda, la sua consistenza stupirà tutti anche dopo una cena tra amici.

Se vi va, provatela e condividete con i vostri amici 👍🏻📲

Torta di zucca

Oggi vi presento una delle mille ricette che circolano per preparare una morbida Torta di Zucca.

Non si tratta della più nota Pumpkin Pie che preparano oltreoceano e oltremanica, ma una semplice torta che resterà morbidissima, il sapore di zucca e’ abbastanza neutro, perciò non abbiate timore nel prepararla qualora non foste grandi amanti del sapore dolciastro di questo splendido ortaggio arancione cche porta il colore nelle giornata più buie e piovose del nostro autunno.

La ricetta originale arriva da una rivista mensile , adoro collezionare riviste, libri, pubblicazioni e tenere da parte le ricette più interessanti per i momenti in cui “preparare una torta” mi rende più “felice”.

Ecco come si prepara.

Ingredienti:

  • 150 g di polpa di zucca (a tocchetti)
  • 120 g di farina 00
  • 80 g di farina di mandorle
  • 100 g di zucchero
  • 2 uova
  • 60 g di yogurt
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 50 ml di olio di semi
  • succo di limone (qualche goccia)
  • zucchero a velo q.b.
  • un pizzico di sale

Preparazione:

  1. Tagliate la polpa di zucca in tocchetti e cuocetela al vapore per circa venti minuti o fino a quando non sarà abbastanza morbida da poterla frullare
  2. Quando sarà ammorbidita, trasferitela nel bicchiere del frullatore ad immersione e lasciatela raffreddare
  3. Frullate la zucca fino a ridurla in crema
  4. Prendete le uova e separate i tuorli dagli albumi, mettendo i tuorli in una ciotola
  5. Montate i tuorli con lo zucchero e un pizzico di sale fino a quando non diventeranno spumosi ( ci vorranno almeno cinque minuti)
  6. Incorporate ora l’olio, lo yogurt e la crema di zucca e amalgamate
  7. Setacciate la farina 00 con il lievito, aggiungetela al composto, poi aggiungete la farina di mandorle e amalgamate bene. (I passaggi 5-6-7 li ho fatti nella ciotola del Kitchen Aid cosi da poterli montare con il frullino)
  8. Pre-riscaldate il forno a 180 gradi e scegliete la modalità “statico”
  9. Preparate uno stampo per torte che abbia un diametro di 20-22 cm, imburratelo ed infarinatelo
  10. Prendete gli albumi e metteteli in una ciotola, montateli a neve con tre gocce di succo di limone, utilizzando le fruste elettriche; saranno pronti quando capovolgendo la ciotola, gli albumi non si staccheranno ma rimarrano “attaccati” al fondo della ciotola stessa senza scivolare
  11. Un cucchiaio alla volta, trasferite gli albumi montati a neve nella ciotola del composto ed amalgamate bene, con movimenti dal basso verso l’alto per non sgonfiare il composto
  12. Trasferite il composto nello stampo e poi nel forno e fate cuocere per circa 35 minuti
  13. Controllate la cottura facendo la prova stecchino: dovrà fuoriuscire asciutto, a quel punto la torta sarà pronta
  14. Sfornate e lasciate raffreddare la torta, poi sformatela e spolverizzatela di zucchero a velo

Che dite, la proviamo?

Happy Halloween a tutti 🎃🎃🎃

👍🏻📲

Sbriciolata alla Nutella

Se cercate una torta super veloce, eccola qua!

La sbriciolata e’ un “crumble”, che ci consente di avere un dolce simile ad una crostata con la differenza di avere queste briciole di pasta frolla che rendono il dolce con un aspetto molto più “ casalingo”, impreciso e per questo così semplice.

Potete farcire la sbriciolata con le confetture che più vi piacciono, diciamo tuttavia che la farcitura più golosa e’ quella al cioccolato, meglio ancora alla Nutella.

Ecco come si prepara, dosi e ricette per uno stampo da 24 cm o, se preferite, anche più piccolo (ad esempio 20 cm) così da poter utilizzare la pasta avanzata per preparare delle golosissime Sbriciolate Mignon.

Ingredienti:

  • 300 g di farina 00
  • 110 g di zucchero semolato
  • 90 g di burro
  • 1 uovo
  • mezza bustina di lievito per dolci

Per la farcitura: Nutella q.b.

Preparazione:

  1. Mettere la farina a fontana su un piano di lavoro, al centro mettere l’uovo intero, lo zucchero e i tocchetti di burro e lavorare velocemente il composto  finché non diventa granuloso.  Se avete il Bimby, inserite tutti gli ingredienti insieme e mescolate per 1 minuto a velocità 4.
  2. Imburrate ed infarinate una tortiera per crostate (possibilmente col fondo amovibile) da 24 cm di diametro
  3. Pre-riscaldate il forno a 180 gradi in modalità ventilato
  4. Versate tre quarti circa dell’impasto nello stampo  e compattate bene il fondo cosicché non vi siano buchi
  5. Scaldate la Nutella al microonde per circa 1 minuto, o almeno fino a quando non risulterà sufficientemente liquida da poterla spalmare agilmente con una spatola
  6. Versate la Nutella sulla base della sbriciolata e spalmatela delicatamente affinché ricopra tutta la base; non fate troppa pressione altrimenti si sposterà o alzerà anche la frolla
  7. Ricoprite la Nutella con il composto rimasto, sbriciolandolo sopra, senza compattare
  8. Infornate (180°) e cuocete per circa 30 minuti, dovrà dorarsi bene in superficie
  9. Una volta cotta, togliete lo stampo dal forno e lasciate raffreddare la sbriciolata nello stampo
  10. Potete anche gustarla tiepida e spolverizzarla di zucchero a velo

Vi assicuro che non avanzerà neanche una briciola! 😂

Se la ricetta vi e’ piaciuta e se vi va, lasciate un commento e condividete con i vostri amici! 👍🏻📲

Vi aspetto!

Crostata Cookies

Oggi vi parlo di una torta che potremmo chiamare in tanti modi e che piace moltissimo, soprattuto nel mondo del web.

Nota come “Torta Cookies” per come viene preparata mi sembra piu’ consono chiamarla crostata, o sbriciolata perchè si prepara con modalità simili  a questi due dolci.

La golosità della Cookies é che ricorda un enorme biscotto, il Cookie appunto (la ricetta per realizzare i Cookies la trovi qui), piena di gocce di cioccolato, la Crostata Cookies che vi presento oggi ha inoltre uno strato golosissimo di Nutella. Insomma, alzi la mano chi non ne mangerebbe una fettina ( o forse anche piu’ d’una) proprio adesso.

Ecco le dosi e la preparazione che ho effettuato con il Bimby.

Ingredienti:

  • 150 g burro
  • 150 g zucchero
  • 2 uova
  • 1 bustina di vanillina
  • 400 g farina 00
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 150 g di gocce di cioccolato
  • 400 g di Nutella

Preparazione:

  1.  Pre-riscaldate il forno a 180° in modalità statico
  2. Imburrate ed infarinate uno stampo che utilizzate usualmente per le crostate del diametro di 24 cm; ideale é utilizzare uno stampo col fondo “amovibile” cosi da poter sfornare il dolce senza romperlo
  3. Nel boccale mettete le uova, burro, zucchero e vanillina, lavorate a velocità 5, per 5 secondi
  4. Aggiungete la farina ed il lievito e lavorate a velocità 6 per 5 secondi
  5. Aggiungete le gocce di cioccolato, velocità 6 “antiorario, 5 secondi
  6. Sbriciolate ora l’impasto cosi ottenuto, utilizzandone una metà, e formate la base della crostata direttamente nello stampo
  7. Scaldate la Nutella nel microonde per circa 1 minuto
  8. Versate la Nutella sulla base della crostata e livellatela bene con un cucchiaio
  9. Coprite la Nutella con le briciole della metà di impasto che vi é rimasto, cercando di ricoprire tutta la superficie
  10. Infornate nel forno ormai caldo (180°) per circa 30  minuti
  11. Togliere lo stampo dal forno e lasciar raffreddare prima di sformare la crostata dallo stampo

Se non avete il Bimby, vi consiglio di preparare l’impasto nello stesso modo in cui realizzate la vostra pasta frolla per le crostate, mettendo gli ingredienti a fontana, lavorandolo e cercando di sbriciolarli, ottenendo briciole di impasto piuttosto grosse.

Il bello di questa buona e bella Crostata Cookies é la facilità e velocità di realizzazione, un’ottima idea per colazione o merenda.

Provatela, se vi va e se vi dovesse anche piacere, come é piaciuta a me, lasciate un commento, un like e non dimenticate di condividerla con i vostri amici! 👍🏻📲

Questa é una di quelle ricette che vale la pena condividere con gli amici golosi come me 😉

Torta soffice di ricotta, yogurt e limone – solo albumi

Oggi vorrei presentarvi una torta che vi piacerà sicuramente.

Si tratta di una torta ottima per colazione o merende ed è soffice e morbida, si prepara con la ricotta e lo yogurt ed è profumata al limone, una vera delizia scioglievole che vi conquisterà.

E’ composta di soli albumi, quindi questa ricetta vi consentirà di smaltire eventuali bianchi d’uovo avanzati da altre preparazioni, come ad esempio la crema pasticcera. 

La ricetta originale di questa torta così soffice la trovate qui, l’ho modificata utilizzando anche lo yogurt all’ananas.

Ecco come si prepara:

Ingredienti:

  • 120 g di albumi (circa 4) a temperatura ambiente
  • 1 pizzico di sale
  • 225 g ricotta vaccina
  • 125 g di yogurt (un vasetto di yogurt all’ananas oppure bianco)
  • 260 g farina 00
  • 180 g di zucchero
  • 100 g olio di semi
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • buccia grattugiata di limone
  • zucchero a velo q. b.

Preparazione:

  1. Accendete il forno così da preriscaldarlo a 180 gradi, modalità statico
  2. Scegliete uno stampo per la torta sui 22-24 cm, imburratelo ed infarinatelo
  3. In una ciotola capiente, oppure nella planetaria, inseriamo gli albumi e un pizzico di sale e li montiamo a neve. Gli albumi saranno montati a neve quando capovolgendo la ciotola, resteranno compatti al fondo e non si staccheranno
  4. A parte, in un’altra ciotola, setacciate la farina 00 con il lievito, aggiungete lo zucchero, l’olio, la ricotta, lo yogurt e infine la buccia grattugiata di un limone
  5. Amalgamate ora gli ingredienti utilizzando una spatola finché non diventeranno omogenei
  6. Aggiungete ora gradualmente i bianchi d’uovo montati a neve, poco alla volta, mescolandoli al composto con movimenti lenti e dal basso verso l’alto per non smontare il composto
  7. Travasate il composto nello stampo imburrato e infarinato
  8. Cuocete nel forno – che avete già preriscaldato – per circa 35 minuti. Per controllare la cottura fate la prova stecchino, se fiorisce asciutto dalla torta, e’ cotta.
  9. Sfornate la torta, lasciatela raffreddare nello stampo e quando sarà fredda potrete toglierla dalla tortiera.
  10. Spolverizzatela con zucchero a velo se vi va

Ora, devo confessarvi che mentre realizzavo le foto per questo post, questa torta mi ha tentato più e più volte.. ed ho rischiato in effetti di non riuscire a fotografarla tutta intera, soprattutto dopo aver tagliato le prime due fette per scattare le foto di rito.. e’ stato poi difficile tenere a freno le manine di Liam che non vedevano l’ora di agguantarla!

Provatela , se vi va, aspetto i vostri commenti e se la ricetta vi e’ piaciuta, condividetela 👍🏻📲

Crostata Morbida alla Nutella

Di questo dolce vi innamorerete, per la semplicità e velocità con cui possiamo prepararlo.

La “Crostata Morbida alla Nutella” è un dolce golosissimo.

Per realizzare la nostra Crostata Morbida, lo stampo “ideale” é proprio quello da crostata con i bordi scanalati e con la scanalatura sul fondo.  E’ proprio questa scanalatura sul fondo che consentirà alla torta di avere un po’ di profondità per la sommità del dolce che farciremo con crema, ganache o altro.

La ricetta della base per crostata morbida la trovate qui

Grazie a questo “trucchetto”, questo stampo, che immagino tante di voi, come me, avrete nella vostra cucina, è stato rinominato dal web e da alcune note foodblogger, lo “stampo furbo”.  Preparare la crostata morbida con questo stampo regala davvero, e direi finalmente, soddisfazione.

Il dolce è morbido come una torta, e si presenta come una crostata tradizionale in tutta la sua bellezza.

Ecco come si prepara.

Base:

Ingredienti:

  • 2 uova (temperatura ambiente)
  • 100 g di zucchero
  • 100 ml di latte
  • mezza bustina di lievito vanigliato per dolci
  • 1 bustina di vanillina
  • 80 g di burro
  • 150 g di farina 00

Farcitura:

  • circa 300 g di Nutella
  • mandorle a lamelle

Preparazione:

  1. Prendiamo un pentolino e sciogliamo il burro, lentamente, poi spegniamo e lasciamolo raffreddare
  2. Imburriamo uno stampo per crostate con bordi scanalati e con la scanalatura sul fondo
  3. Pre-riscaldiamo il forno a 180° C in modalità statico
  4. In una ciotola, oppure nella planetaria, con le fruste elettriche montiamo le uova con lo zucchero e la vanillina fino a quando il composto non diverrà gonfio e spumoso
  5. Aggiungiamo gradualmente il burro fuso, mentre continuiamo a montare il composto, e poi il latte a filo
  6. A parte setacciamo la farina con il lievito ed incorporiamoli con una spatola nel composto di uova, zucchero, burro e latte, fino ad ottenere un composto omogeneo e ben amalgamato
  7. Versiamo il composto nello stampo cosiddetto “furbo” ed inforniamo per circa 20-25 minuti
  8. Provate la cottura con uno stecchino, se fuoriesce asciutto la crostata è pronta
  9. Lasciate raffreddare la torta nello stampo
  10. Quando sarà fredda, sformatela su di un piatto di portata
  11. La scanalatura sul fondo vi consentirà di farcire la crostata morbida con cio’ che piu’ vi piace
  12. Scaldate ora al microonde la Nutella, cosi da renderla piu’ fluida (non troppo liquida pero’) dovrà avere una consistenza che ci consenta di spalmarla facilmente con una spatola sulla torta
  13. Versate la Nutella sulla Crostata Morbida fino ad arrivare al bordo e decorate a vostro piacere con le mandorle a lamelle

Base per Crostata Morbida

Oggi parliamo di un dolce e di uno stampo.

Il dolce in questione è molto gettonato sul web ed è davvero facile realizzarlo.

Esteticamente, si presenta come  una crostata, ma ha la consistenza e morbidezza di una torta, e per questo motivo è conosciuto come “Crostata Morbida“.

Per realizzarla, è sufficiente utilizzare il classico stampo per crostate, con il bordo “smerlato”; per chi adora le crostate tradizionali, usualmente lo stampo che si preferisce utilizzare è quello con il fondo “amovibile”, perché consente di sformare la crostata senza dover capovolgere lo stampo su di un piatto, rischiando cosi di rompere il guscio o tutto il dolce.

Ricordo ancora che il primo stampo di questo genere, cosi utile con il fondo staccabile, me lo regalo’ la mia amica Roby, bravissima a realizzare crostate con perfezione e abilità. Inutile dire che dopo aver scoperto l’incredibile praticità di questo stampo, il classico stampo “tutt’uno” è stato completamente messo da parte.

Per realizzare la nostra Crostata Morbida, lo stampo “ideale” é proprio quello da crostata con i bordi scanalati e con la scanalatura sul fondo, esattamente lo stampo che per anni ho tenuto da parte, nel mio scaffale dedicato a stampi per dolci, ciambelle & Co.  E’ proprio questa scanalatura sul fondo che consentirà alla torta di avere un po’ di profondità per la sommità del dolce che farciremo con crema, ganache o altro.

Grazie a questo “trucchetto”, questo stampo, che immagino tante di voi, come me, avrete nella vostra cucina, è stato rinominato dal web e da alcune note foodblogger, lo “stampo furbo”.  E’ un po’ il periodo in cui questo aggettivo viene utilizzato con grande facilità nel mondo del web, dallo stampo furbo, alla ricetta furba, alla torta furba, il web e le pagine food sono ricche di “trucchi” e “trucchetti” che svelano a noi tutti i modi migliori per arrivare a realizzare un buon dolce.

In fondo, se ci penso, quello che piu’ mi ha colpito in tutto questo utilizzo improprio della “furbizia”, che per alcuni è un vanto per altri  non ha valenza positiva, è come questo stampo, (cosi dimenticato da me – e credo molte altre persone – per il semplice fatto che una crostata preparata li fosse sicuramente difficile da sformare intatta, senza che il dolce si rompesse o crepasse) sia riuscito a ritrovare il proprio utilizzo in cucina, perché vi assicuro che preparare la crostata morbida con questo stampo regala davvero, e direi finalmente, soddisfazione. Il dolce è morbido come una torta, e si presenta come una crostata tradizionale in tutta la sua bellezza. Quindi, a questo punto, lo stampo per alcune è “furbo” per me è semplicemente “rinato”, nuova vita, nuova gloria, uno stampo intelligente, insomma, che possiamo riutilizzare spesso e volentieri per realizzare un dolce semplicissimo ma di grande effetto.

Dunque, detto cio’ (mi sono forse dilungata?) vediamo come si prepara.

Pochi ingredienti che avete in casa.

Ingredienti:

  • 2 uova (temperatura ambiente)
  • 100 g di zucchero
  • 100 ml di latte
  • mezza bustina di lievito vanigliato per dolci
  • 1 bustina di vanillina
  • 80 g di burro
  • 150 g di farina 00

Preparazione:

  1. Prendiamo un pentolino e sciogliamo il burro, lentamente, poi spegniamo e lasciamolo raffreddare
  2. Imburriamo uno stampo per crostate con bordi scanalati e con la scanalatura sul fondo
  3. Pre-riscaldiamo il forno a 180° C in modalità statico
  4. In una ciotola, oppure nella planetaria, con le fruste elettriche montiamo le uova con lo zucchero e la vanillina fino a quando il composto non diverrà gonfio e spumoso
  5. Aggiungiamo gradualmente il burro fuso, mentre continuiamo a montare il composto, e poi il latte a filo
  6. A parte setacciamo la farina con il lievito ed incorporiamoli con una spatola nel composto di uova, zucchero, burro e latte, fino ad ottenere un composto omogeneo e ben amalgamato
  7. Versiamo il composto nello stampo cosiddetto “furbo” ed inforniamo per circa 20-25 minuti
  8. Provate la cottura con uno stecchino, se fuoriesce asciutto la crostata è pronta
  9. Lasciate raffreddare la torta nello stampo
  10. Quando sarà fredda, sformatela su di un piatto di portata
  11. La scanalatura sul fondo vi consentirà di farcire la crostata morbida con cio’ che piu’ vi piace

E’ davvero un’ottima soluzione, rapida e veloce per realizzare un buon dolce, bello e buono.

Pan di Spagna – ricetta di D. Buosi

Il Pan di Spagna è una delle ricette di base della pasticceria italiana.

Oggi vi propongo questa versione, firmata Denis Buosi, le cui dosi originali, ovviamente considerate per la produzione e l’esigenza di pasticceria, le ho necessariamente ridotte, fino ad ottenerne un terzo, cosi da poter realizzare una torta di 20 cm di diametro.

Ingredienti per il Pan di Spagna da 20 cm

  • 60 g Farina 00
  • 60 g Fecola
  • 1 g di Lievito
  • 95 g Zucchero
  • 5 g di miele
  • 75 g di uova intere
  • 75 g di tuorli (circa 5)

Preparazione

  1. Pre-riscaldate il forno in modalità statica a 180 gradi
  2. Imburrate ed infarinate una tortiera da 20 cm di diametro oppure un anello regolabile per torte
  3. Separate i tuorli dagli albumi delle prime 5 uova e conservate gli albumi per altre preparazioni
  4. Setacciate in una ciotola farina fecola e lievito e tenete da parte
  5. In una planetaria, oppure una ciotola con un frullino elettrico, montate i tuorli, le uova intere, lo zucchero e il miele. (Il miele aiuterà a mantenere morbido l’impasto)
  6. Prelevate l’impasto montato e trasferitelo in una ciotola capiente
  7. Aggiungete poco alla volta e delicatamente le miscele di farine, precedentemente setacciate, fino ad amalgamare completamente le farine all’impasto
  8. Trasferite il composto nella tortiera e cuocete a 180 gradi per circa 15-20 minuti
  9. Fate la prova con uno stecchino per verificare la cottura, se fuoriesce asciutto, il Pan di Spagna è pronto
  10. Sfornatelo, e lasciatelo raffreddare completamente nella tortiera
  11. Una volta freddo, potrete sformarlo dallo stampo

Il Pan di Spagna si presta ad essere farcito come piu’ desiderate, dopo averlo tagliato a metà; usualmente bagniamo il disco di torta con uno sciroppo di acqua e zucchero nel quale si puo’ sciogliere anche del liquore a proprio piacimento, poi lo si farcisce con una crema pasticcera, chantilly, diplomatica o altro.

Spazio alla fantasia…

Torta Paradiso

Mi capita spesso di acquistare degli ingredienti e ritrovare sulla confezione la ricetta per preparare cio’ che ho comprato, secondo le indicazioni dell’azienda produttrice.

Ogni volta che capita, trascrivo le ricette su un vecchio quaderno, per paura di perderle, dato che della confezione, che sia di carta o di plastica, prima o poi ce ne liberiamo. Tra libri, libriccini, riviste e vecchi appunti di pasticceria il materiale, da cui trarre spunto, abbonda, mentre il tempo – sappiamo – scarseggia sempre. E le ricette tratte da queste confezioni restano li.

E’ cio’ che mi è successo con questa ricetta per Torta Paradiso, stampata sulla confezione di farina 00 che usualmente utilizzo per le torte “asciutte”, da credenza, tipo ciambelle, farina già miscelata con amido e fecola; da tempo immemorabile, la ricetta era li che mi aspettava. Sono sicura che di ricette per realizzare questa torta ce ne siano moltissime, questa tuttavia richiede poche uova e una farina di quelle leggerissime, per intenderci che contengono già fecola e amido per rendere piu’ leggere le nostre torte.

Provatela anche voi, io l’ho farcita poi con panna montata ben fredda, che ho lasciato  riposare in frigo per circa mezz’ora.

Ingredienti:

  • 250 g di farina 00 (io ho utilizzato la Miscela Spadoni per Torte Leggere)
  • 200 g zucchero a velo
  • 100 g di burro morbido, temperatura ambiente
  • 3 uova
  • 5 cucchiai di latte freddo
  • 1 pizzico di sale
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • mezza bustina di vanillina
  • una confezione da 250 ml di panna liquida per farcire (facoltativa)

Preparazione:

  1. Pre-riscaldate il forno a 180 gradi, modalità statico
  2. Imburrate ed infarinate una teglia di 24 m di diametro
  3. In una ciotola (o nella planetaria), montate con le fruste elettriche le uova con lo zucchero a velo, il pizzico di sale e la vanillina
  4. Aggiungete il burro e continuate a montare
  5. Unite poco alla volta la farina ed il latte freddo, dovrete incorporarli delicatamente
  6. Infine, aggiungere il lievito
  7. Versate il composto nella teglia ed infornate a 180 gradi per circa 40 minuti
  8. Per verificare se la torta è cotta fate la prova stecchino, se fuoriesce asciutto la torta è pronta
  9. Spegnete il forno e lasciate la torta in forno per altri 10 minuti, prima di aprire e sfornare
  10. Una volta raffreddata, potrete scegliere se farcire la torta con la panna montata ben fredda oppure gustarla semplicemente con una spolverata di zucchero a velo

Buona Merenda, amici golosini 😉

Gateau Magique al cioccolato – Torta Magica

E’ arrivato il momento di provare il “dolce magico” per eccellenza, conosciuto come “Torta Magica“, che tanto ha impazzato sul web e che, dopo aver conquistato la Francia, ha fatto il giro della “rete”.

Credevo che oramai fosse passato troppo tempo e che l’interesse si fosse spento verso questa dolce preparazione, ma a giudicare dalle vostre reazioni su Instagram e’ esattamente il contrario: la Torta Magica riscuote ancora un grandissimo successo e in poche ore il vostro gradimento per lo scatto che sul mio profilo IG ne anticipava la pubblicazione sul blog ha raggiunto centinaia e centinaia di likes.

La particolarità di questo dolce e’ il suo impasto, lo infornerete e dopo la cottura ritroverete tre consistenze e tre gradazioni di colore, dal Pan di Spagna fino al budino, sul fondo del dolce.

Rimane un dolce morbido, il budino lo rende molto avvolgente, non è una torta a tutti gli effetti: come molte preparazioni francesi, come ad esempio il Clafoutis, la consistenza e’ morbida.

Si presta a diverse personalizzazioni (ai frutti di bosco o al caffè) ma oggi vi propongo il Gateau Magique al Cioccolato.

Qualche consiglio prima di iniziare: dovrete avere un po’ di tempo a disposizione per poterlo preparare poiché la cottura sarà lenta e richiederà circa un’ora e venti di tempo; oltre al tempo di raffreddamento del dolce, sara’ necessario  il riposo in frigorifero per almeno due ore prima di poterlo tagliare.

Ecco come si prepara.

Ingredienti:

  • 65 g di farina 00
  • 50 g di cacao amaro
  • 150 g di zucchero
  • 125 g di burro
  • 500 ml di latte
  • 4 uova a temperatura ambiente
  • 1 cucchiaio di succo di limone
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaio di acqua fredda

Preparazione:

  1. Prendete un pentolino e una ciotolina per sciogliere il burro a bagnomaria: versare due dita d’acqua nel pentolino che andrà sul fornello, sopra metteteci la ciotolina contenente il burro e fatelo sciogliere. Lasciatelo raffreddare
  2. Accendete il forno in modalità statico a 150 gradi
  3. Imburrate e foderate con carta forno una teglia quadrata 20×20 cm
  4. Setacciate in una ciotola la farina ed il cacao e tenete da parte
  5. In un pentolino riscaldate il latte, dovrà solo intiepidire e tenetelo da parte
  6. Separate i tuorli dagli albumi nei rispettivi bicchieri
  7. In una planetaria, oppure in una ciotola grande, lavorate i quattro tuorli con lo zucchero, 1 pizzico di sale, 1 cucchiaio di acqua fredda per circa 10 minuti, finché non avrete un composto chiaro e spumoso
  8. Incorporate ora il burro fuso ormai raffreddato e continuate a lavorare il composto per almeno 1 minuto
  9. Prendete ora la ciotola con la farina ed il cacao setacciati: un cucchiaio alla volta, aggiungeteli al composto montato, fino ad esaurire tutta la farina col cacao
  10. Versate a filo il latte intiepidito nel composto che dovrà avere una consistenza piuttosto liquida. In caso di grumi, passatelo al colino
  11. Prendete ora gli albumi e con un cucchiaio di succo di limone montateli a neve non troppo ferma
  12. Aggiugete un cucchiaio alla volta gli albumi montati al composto e amalgamatelo con un movimento delicato, dal basso verso l’alto fino ad esaurire gli albumi
  13. Versate il composto nella teglia ed infornate a 150 gradi per circa 80 minuti
  14. Sfornate e lasciate raffreddare la torta completamente nel suo stampo
  15. Sformatela su un piatto e lasciatela raffreddare in frigorifero per almeno 2 ore, prima di tagliarla
  16. Potete utilizzare stampini o coppa pasta della forma che preferite per tagliare la vostra Torta Magica.

La torta sara ancor più buona se gustata fredda, il giorno dopo ancora meglio..

Provatela se vi va, io intanto preparo le altre versioni di questo dolce magico..

Buosi Food Experience

SIete mai stati ad un corso di una serata di pasticceria? Una full immersion di tre ore con un grande pasticcere?

Questa carrellata e’ un esempio di una serata tenuta da Denis Buosi.

E’ la Buosi Food Experience: corsi di cucina e pasticceria, nel calendario fitto di serate, non resta che scegliere il proprio tema preferito.

Ne parliamo tra poco.

Torta di grano saraceno e marmellata di arance

Prometto che presto recupererò tutti gli aneddoti dell’ultimo mese con qualche post dedicato alla mera vita da mamma, di mamma in corriera, pendolando su e giù dalla frontiera italo-svizzera e da e per l’asilo..presto..prometto, peccato che qui il tempo per scrivere tra queste pagine non si trova più facilmente. Perché? Cosa è cambiato? Presto, appunto, lo racconterò..almeno spero, avrei bisogno di un’altra giornata di 24 ore perché una non mi basta più.

Nel frattempo, però, questo poco tempo a disposizione ho deciso di dedicarlo ad un’altra ricettina  dolce sperimentata in uno di questi week-end frenetici durante i quali non mi sembra neanche di aver trascorso il sabato e la domenica.

Un dolce semplice, come del resto tutte le preparazioni che ritrovate tra queste pagine. Un dolce che sa di “antico” o di tradizione e che è oltretutto senza glutine.

Si tratta di una torta fatta con la farina di grano saraceno, la farina che tanto amiamo quando mangiamo i Pizzocheri, che quindi ci riporta un po’, grazie alle papille gustative e ai nostri pensieri saltellanti, a brevi gite in montagna.

image

La farcitura ideale sarebbe con le marmellate di mirtilli, o ribes rosso, o more, insomma con marmellate di bacche e frutti di bosco, che ben richiamano alla mente questo dolce dal gusto rustico.

Io, invece, ho scelto di abbinarci una marmellata di arance fatta in casa, da mia zia. Questa volta non si tratta della zia della Marmellata di Limoni, ma di un’altra sorella di mia mamma, anche lei bravissima con le conserve e le marmellate fatte in casa, per non parlare degli ottimi dolci che ha sempre preparato, da che io ricordi: lei, come la mia nonna, prepara torte di compleanno deliziose, come base utilizza il classico pan di Spagna e poi farcisce con creme buonissime. Zeppole, struffoli, pastiere, alle feste comandate, il dolce della tradizione c’è sempre..Per la cucina lei ha proprio un’innata predisposizione.

La torta e’ nella sua semplicità buona e “rustica”.

Torta di grano saraceno e marmellata di arance

Vi lascio gli ingredienti:

  • 3 uova a temperatura ambiente
  • 100 g di burro a temperatura ambiente
  • 100 g di zucchero
  • 100 g di farina di grano saraceno
  • 100 g di mandorle  spellate (tritate nel mixer)
  • 1 bacca di vaniglia (la polpa)
  • 200 g di marmellata o confettura di arance

Preparazione:

  1. Separate i tuorli dagli albumi
  2. Accendete il forno a 180 gradi, modalità statico
  3. Lavorate a crema il burro con fruste a mano, unite lo zucchero, la polpa della bacca di vaniglia (incidete il baccello di vaniglia per il lungo, apritelo e con la punta del coltello raschiate e prelevate la polpa) e amalgamate
  4. Aggiungete al composto un tuorlo alla volta e sbattete il tutto
  5. Aggiungete la farina di grano saraceno e le mandorle tritate (io utilizzo spesso le Mandorle già tritate finemente, in buste da 400 g) e mescolate con un cucchiaio di legno
  6. Montate gli albumi a neve ben ferma con un pizzico di sale
  7. Versate gli albumi montati con delicatezza nell’impasto e amalgamate bene con movimenti dal basso verso l’alto, sempre con un cucchiaio di legno
  8. Imburrate ed infarinate una tortiera (22 cm)
  9. Versate il composto nella tortiera e non appena il forno avrà raggiunto la temperatura di 180 gradi, infornate nel ripiano centrale, per circa 40 minuti.
  10. Controllate la cottura intorno al 30esimo minuto e fate la prova stecchino, solo quando uscirà asciutto la torta sarà pronta
  11. Sfornate la torta e lasciatela raffreddare nella tortiera
  12. Una volta fredda, toglietela dalla tortiera e tagliatela a metà, in senso orizzontale, così da ottenere due dischi; farcitela con la marmellata di arance
  13. Sovrapponete l’altro disco e spolverizzate con zucchero a velo

Torta di grano saraceno e marmellata di arance

Non riesco a dipanare questa matassa fatta di ricordi, profumi, emozioni che una semplice fetta di torta di grano saraceno e marmellata di arance hanno involontariamente suscitato in me: il ricordo di un week-end trascorso anni fa a Bormio, prima che nascesse Liam, una camera vista montagne innevate alle Terme dei Bagni Vecchi, i grandi portoni di legno, il sapore del grano saraceno, pizzoccheri  e via dicendo, il profumo della marmellata d’arance, le scorzette d’arancia, ricordano l’inverno, il tepore di una casa riscaldata da un camino acceso, nelle giornate di attesa del Natale.

Sto invecchiando…

Plumcake all’arancia

Tempo fa, il mio bimbo si è appassionato ai plumcake del Mulino Bianco.

Più che una passione, direi..un’ossessione: intanto, ha subito memorizzato il posto nella dispensa in cui li conservavo.

Dopodiché, tolto dalla confezione, e preso nella sua piccola manina, se il plumcake si sbriciolava, iniziava la tragedia: grida e pianti interminabili e super capricci. Non vi dico la difficoltà nel cercare di contenere la sua rabbia: siamo arrivati ad aprire fino a quattro confezioni perché tutte, in un modo o nell’altro, finivano con il plumcake sbriciolato.

Ho quindi deciso che, dopo la prima scatola, avremmo completamente fatto a meno dei plumcake del Mulino Bianco. Ed ha funzionato, Liam se n’è completamente dimenticato, non avendoli più in casa.

Come sapete, le occasioni per preparare un dolce fatto in casa, non mancano, ne ho approfittato per provare la ricetta per il Bimby del Plumcake all’Arancia.

Ingredienti che hai in casa, la cui freschezza e’ sotto il nostro controllo, le dosi di zucchero e grassi sotto i nostri occhi, insomma: mille motivi per preparare un dolce in casa, caldo permettendo!

E’ molto morbido e non tanto dolce e penso si possa tranquillamente sostituire l’arancia con un limone.

La ricetta e’ del Bimby, ma ovviamente, con fruste elettriche alla mano o altra planetaria, sarà un successo ugualmente!

Ottimo per la colazione, e’ andato a ruba, fetta dopo fetta…

Ingredienti:

  • 1 arancia non trattata (sia il succo che la scorza)
  • 4 uova a temperatura ambiente
  • 250 g di zucchero
  • 170 g di burro a temperatura ambiente
  • 50 g di latte
  • 250 g di farina 0
  • 1 bustina di lievito per dolci
  1. Accendete il forno a 160 gradi, modalità statico
  2. Imburrate uno stampo per plumcake ed infarinatelo
  3. Se utilizzate il Bimby, mettete nel boccale la scorza d’arancia e grattugiate: 10 secondi, velocità 7.
  4. aggiungete il burro a tocchetti, lo zucchero e le uova e lavorateli: 40 sec. Vel 4
  5. Aggiungete gradualmente il latte, il succo dell’arancia spremuta e la farina: 30 sec. Vel. 5
  6. Aggiungete la bustina di lievito, con le lame in movimento per pochi secondi
  7. Versate il composto nello stampo e cuocete in forno a 160 gradi per circa 45 minuti

Pan di Spagna

Il buon giorno si vede dal mattino.

E allora, perché non iniziare con la base di moltissime torte?

Il Pan di Spagna, ottima base per le torte di festa, da farcire, decorare, abbellire secondo la propria fantasia oppure secondo la tradizione.

Ci sono mille ricette anche per il Pan di Spagna.

Io ho provato questa, dal ricettario de Il Cucchiaio d’Argento, ed il risultato e’ stato ottimo.

Ecco come l’ho preparato

Ingredienti:

  • 6 uova a temperatura ambiente
  • 80 g di farina 00
  • 80 g di fecola di patate
  • 150 g di zucchero
  • burro q.b.
  1. Accendete il forno a 180 gradi, modalità statico
  2. Separate i tuorli dagli albumi, facendo attenzione a non lasciare tracce dei tuorli altrimenti gli albumi non monteranno bene
  3. In una ciotola lavorate i tuorli con lo zucchero fino a che non diventeranno chiari e spumosi
  4. In un’altra ciotola, montate a neve fermissima gli albumi
  5. Incorporare delicatamente i bianchi nel composto dei tuorli e zucchero
  6. Aggiungetevi poco alla volta la farina con la fecola, setacciate, e mescolate bene finché i due composti non sono ben amalgamati
  7. Imburrate con un pennello una tortiera dai bordi alti e spolverizzatela con la farina
  8. Versatevi l’impasto e cuocete in forno a 180 gradi per circa 40 minuti.
  9. Verificate la cottura con uno stuzzicadenti
  10. Ritirate, lasciate raffreddare e sformatelo.