Discoletti

Linzerli o Discoletti

Come promesso, e’ in arrivo la ricetta de biscottini preparati in occasione di San Valentino

In Svizzera italiana si chiamano “Discoletti“, ma sono conosciuti anche con il nome di biscotti Linzer, o ancora come “biscottini tirolesi con marmellata”.

Solitamente hanno una forma rotonda, liscia o dentellata, con il centro del biscotto decorato e il ripieno di gelatina di bacche rosse.

Si preparano usualmente per l’Avvento, ma questa e’ la versione “romantica” di San Valentino, ovviamente cuori a go-go, io li ho farciti in parte con Marmellata di fragole e in parte con la Nutella, anche se in questo caso non potrebbero essere chiamati Linzer…

Non finisce mai la mia ricerca di ricette dolci e interessanti e da provare, le colleziono ovunque capiti.Linzerli

Per questa, ringrazio il numero natalizio di un magazine di una catena di grandi magazzini svizzera.

Cosa serve:

  •  1 albume d’uovo sbattuto, 1 cucchiaio
  • 250 g di burro morbido
  • 120 g di zucchero a velo
  • 2 cucchiaini di zucchero vanigliato
  • 2 prese di sale
  • 360 g di farina 00

Ripieno:

Marmellata di Fragole o gelatina di bacche rosse

Alternativa, non tradizionale, ma che rende questi biscottini ancor più buoni, e’ la Nutella.

Biscottini Linzer

Preparazione

Fase 1

  1. Mescolate il burro tagliato a pezzetti e morbido con lo zucchero a velo, aggiungere 1 cucchiaio di albume montato, lo zucchero vanigliato e il sale e lavorate il composto. Io ho utilizzato il Bimby a velocità 2 per circa 20 secondi
  2. Aggiungere la farina setacciata e lavorare velocemente il composto, ottenendo un panetto. Bimby velocità 4. 30 secondi
  3. Formare un panetto, avvolgerlo nella pellicola e metterlo in frigorifero per circa 30 minuti.
  4. Preparate almeno due teglie e foderatele con carta forno
  5. Prelevate pezzetti di impasto, appoggiatelo su carta forno, sovrapponetevi un altro foglio di carta forno e stendete la pasta col matterello.
  6. Ritagliate con uno stampino dei dischi e riponete nella teglia e continuate fino ad esaurimento della pasta a disposizione. Il numero dei dischi ritagliati dovrà essere pari. Un metà rimarrà intera, l’altra metà dei biscotti ritagliati saranno incisi al centro.
  7. Con una formina piccola, a forma di cuore o di stellina, ritagliate al centro la metà dei dischi.
  8. Riponete le teglie in frigorifero per una mezz’ora

Fase 2

  1. Accendete il forno a 180 gradi modalità statico.
  2. Scaldate per pochi secondi la gelatina di bacche rosse oppure la marmellata di fragole
  3. Ritirate le teglie dal frigorifero e ponetele in forno a cuocere per circa sette -otto minuti, settore centrale del forno
  4. I biscotti rimarranno bianchi, se si colorano e’ il caso di ritirarli subito dal forno.
  5. Una volta ritirati dal forno, spolverate di zucchero a velo i biscotti ancora caldi che hanno il centro decorato che utilizzerete per richiudere i biscotti
  6. Rigirate verso l’alto le basi dei biscotti cosicché possano aderire bene
  7. Spennellate i bordi con la gelatina o marmellata calda e ponete al centro del biscotto un cucchiaino di marmellata
  8. Chiudete i biscotti, posando i coperchi sui fondi e premendo leggermente

Biscottini di San Valentino alla Nutella

Biscottini cioccolato bianco e noci

Durante queste feste natalizie ho provato qualche nuova ricetta per i biscottini di Natale.

Lo so lo so, siete sazi, tra cenoni, panettoni e pandori, struffoli e torroni, si vorrebbe già saltare al 7 di gennaio.

Ma godiamoci ancora qualche giorno di festa, in fondo un biscottino e un caffè sono sempre gradevoli.

Biscotti cioccolato bianco e nocciole

Ingredienti:

  • 200 g di farina 00
  • 100 g di zucchero di canna
  • 100 g di cioccolato bianco
  • 100 g di burro a temperatura ambiente
  • 50 g di noci sgusciate
  • 1 uovo a temperatura ambiente
  • 1 cucchiaino di lievito vanigliato
  • 1 presa di sale
  • zucchero a velo qb

Preparazione:

  1. Accendere il forno in modalità statico a 180 gradi
  2. Tritare il cioccolato e le noci con il mixer, o se preferite, con un coltello grande, e mettete da parte
  3. Ponete la farina a fontana, con l’uovo, i pezzetti di burro, lo zucchero ed iniziate ad amalgamare l’impasto. Aggiungete il cioccolato e le noci, il lievito e la presa di sale e lavorate il composto formando una palla.
  4. Io ho utilizzato il Bimby: ho inserito farina, zucchero, burro, uova, lievito e sale ed ho lavorato l’impasto a velocità 6 per 30 secondi. Ho poi inserito cioccolato e noci e fatto amalgamare per circa 10 secondi a velocità 2.
  5. Preparare due teglie e rivestirle di carta forno
  6. Prelevare pezzetti di impasto e formare delle palline, adagiandole sulla teglia
  7. Cuocere per circa 12 massimo 15 minuti.
  8. Togliere la teglia dal forno e Lasciar raffreddare.
  9. Spolverizzate con zucchero a velo vanigliato

Biscottini cioccolato bianco e noci

 

Crostata con marmellata di fragole e ricotta (2): ovvero la ricetta, finalmente…

Crostata con marmellata di fragole e ricotta

Come promesso ..

Mi accingo a ripercorrere i vari passaggi fatti domenica scorsa per fare la crostata con marmellata di fragole e ricotta.

Deliziosa. Una tentazione.

Ingredienti:

Per il ripieno:

  • 1 vasetto  di Marmellata di fragole (io ho utilizzato questa volta, la Marmellata di Fragole e Fragoline di Bosco Arrigoni, vasetto da 330 g)
  • 1 confezione di ricotta fresca da circa 400 grammi
  • 5 cucchiai di zucchero
  • 2 bianchi d’uovo

Crostata con marmellata di fragole e ricotta

Per la Pasta Frolla, la base:

  1. 1 uovo intero del peso di circa 60 grammi
  2. 1 tuorlo
  3. 80 g di zucchero
  4. scorza di un limone non trattato
  5. 300 g di farina 00
  6. 180 g di burro morbido a pezzetti
  7. 1 cucchiaino di lievito (facoltativo)

Crostata con marmellata di fragole e ricotta

Per la griglia di pasta frolla:

  • 1 griglia per crostate
  • 1 uovo da circa 30 grammi
  • 1 tuorlo
  • 45 g di zucchero
  • scorza di limone non trattato
  • 150 g di farina 00
  • 90 g di burro morbido
  • mezzo cucchiaino di lievito
  • zucchero vanigliato
  • 1 teglia rotonda per crostate (qui ho utilizzato lo stampo da 28 cm)
  • carta forno

Crostata con marmellata di fragole e ricotta

Preparazione:

  1. Iniziamo dalla pasta frolla: come sapete, utilizzo il Bimby
  2. Mettere lo zucchero e la scorza di limone nel boccale e tritare: 10 sec. Velocità 7
  3. Con una spatola, sposto il composto dalle pareti del boccale verso il fondo
  4. Aggiungo la farina, l’uovo più il tuorlo, il burro morbido a pezzetti, il cucchiaino di lievito e impasto: 20 sec. Vel. 5
  5. Tolgo l’impasto ottenuto e lo lavoro con le mani, quel poco che serve ad ottenere un panetto, che dovrà riposare in frigorifero per un quarto d’ora
  6. Preparo il secondo panetto di pasta secondo le dosi dimezzate, che utilizzeremo per formare la griglia di pasta frolla e ricoprire la crostata
  7. Accendo il forno a 180 gradi in modalità statico
  8. Imburro la teglia per crostate e la infarino
  9. Trascorso il tempo necessario, tolgo il panetto dal frigorifero e sulla spianatoia infarinata lo stendo con un matterello fino a formare un disco più grande della tortiera e fodero così la teglia delicatamente, cercando di far aderire bene i bordi agli incavi dello stampo. Se vedete che la pasta lungo il bordo si assottiglia troppo, aggiungete un po’ di pasta frolla sul bordo affinché risulti bello “pieno”
  10. Bucherellate con una forchetta il fondo di pasta frolla

Crostata con marmellata di fragole e ricotta

Prepariamo ora il ripieno:

  1. Montiamo a neve le due chiare d’uovo con le fruste elettriche e lasciamo da parte.
  2. Prendiamo la ricotta e aggiungiamo 5 cucchiai di zucchero e montiamo il composto con le fruste elettriche fino ad ottenere un composto morbido e spumoso.
  3. Incorporiamo i bianchi d’uovo, con una spatola, nel composto di ricotta e zucchero, facendo dei movimenti lenti dal basso verso l’alto, per non sgonfiare le uova.
  4. A questo punto, versiamo il composto così ottenuto sul fondo di pasta frolla, spalmandolo bene ed uniformemente.
  5. Prendiamo la marmellata e togliamola dal vasetto, mettiamola in una ciotola e mescoliamola un po’ con un cucchiaio.
  6. Disponiamola poi sopra la ricotta cercando di coprire tutto il fondo bianco di ricotta.

Crostata con marmellata di fragole e ricotta

Prepariamo ora la griglia di frolla:

Per fare questa operazione, vi serve la griglia plastificata, formata da due dischi che si incastrano.

  1. Stendete con il matterello il panetto di pasta frolla sopra un foglio di carta forno, appoggiate sopra il panetto un altro foglio di carta forno e stendete fino a formare un disco di circa 30 cm.
  2. Togliete il primo foglio di carta forno delicatamente.
  3. POnete il lato della pasta frolla senza carta sopra la griglia, facendo aderire bene e con il matterello passate più volte sulla carta forno. La pasta frolla dovrà aderire bene alla griglia riempiendo anche gli spazi vuoti.
  4. Togliere la carta forno. prendete la griglia dai pomelli e rovesciatela delicatamente sul ripieno, aspettando che la griglia di pasta frolla si stacchi da sola delicatamente, coprendo così la torta.
  5. Un suggerimento ricevuto di recente, che condivido con voi, pare che riponendo la griglia con la pasta frolla un quarto d’ora in freezer consenta poi alla frolla di staccarsi perfettamente sulla crostata.
  6. Pizzicate i bordi e togliete con un coltello eventuali eccessi di pasta frolla.
  7. Infornate nel ripiano centrale a 180 gradi, modalità statico, per circa 45-50 minuti, controllando la cottura con uno stecchino di legno
  8. Ritirate dal forno e lasciate raffreddare
  9. Cospargete di zucchero a velo vanigliato

Crostata con marmellata di fragole

Un’alternativa alla griglia?

Le intramontabili striscioline fatte con un taglia pasta o il coltello!

E il mondo ti sorride…

A volte mi complico la vita per nulla..

Crostata con marmellata di fragole e ricotta

 

 

Clafoutis ai lamponi

E finalmente riesco a preparare questo dolce francese che da un po’ di tempo stuzzicava la mia curiosità.

Protagonisti, questa volta, i lamponi.

Anche questa ricetta e’ semplice e veloce da preparare.

Il dolce sapore dell’impasto morbido a base di uova (tipo pancake) si sposa con il gusto un po’ acre dei lamponi.

Non vedo l’ora di prepararlo con le fragole, sicuramente ancora più goloso.

Il clafoutis infatti si presta ad essere preparato con la frutta di stagione: dalle ciliege, alle mele, alle fragole.

More, mirtilli, frutti di bosco,  a voi la scelta.

Ingredienti:

  • 3 uova
  • 100 g di zucchero
  • 90 g di farina
  • 1 bustina di vanillina
  • 250-300 g di lamponi
  • 300 ml di latte
  • 20 ml di brandy
  • 30 g di zucchero per il fondo della tortiera
  • burro per la tortiera
  • zucchero a velo
  1. Accendete il forno a 180 gradi
  2. Imburrate un tortiera di 26 cm
  3. Spargetevi sopra i 30 g di zucchero
  4. In una terrina lavorate le uova con lo zucchero finché il composto non diventerà bello spumoso
  5. Aggiungete la farina setacciata con la vanillina ed un pizzico di sale
  6. Stemperate il latte e aggiungete il brandy
  7. Disponete i lamponi nella tortiera
  8. Versatevi molto delicatamente il composto
  9. Infornate a 180 gradi per circa 35 minuti, fino a quando il dolce non risulterà dorato
  10. Una volta intiepidito, spolverate con zucchero a velo

Avendo un bimbo piccolo che adora assaggiare tutto, ho preferito omettere il brandy, sapendo di essermi persa il gusto originale.

A proposito, il brandy può essere sostituito con il rum oppure con il kirsch.

Un dolce diverso, da provare.

Kipferl senza uova

La seconda giornata con bimbo malato e’ trascorsa e il bimbo sta molto meglio.Ora dorme come un angioletto.

Certo, a metà mattinata stava ancora male, per cui ho richiamato il pediatra per un aggiornamento. E mi dice : “se entro mezzogiorno non vede miglioramenti, lo porti qui in studio così vediamo se è il caso di portarlo al pronto soccorso, c’è rischio che si disidrati”…. Non so se è stata la strizza o semplicemente il virus si stava finalmente esaurendo, fatto sta che, per fortuna, non è stato necessario: si è gradualmente ripreso, ricominciando pian pianino a mangiucchiare, prima una fetta di pane. A seguire, un bel pezzetto di parmigiano reggiano.

Ora sono certa che sta meglio, poi ha ripreso nelle sue normali attività girellando per casa 🙂 Domani rientro al lavoro, mentre lui trascorrerà la giornata con i nonni.

Colgo questa occasione per ringraziarvi per i gentili commenti e la solidarietà ricevuta in questi due giorni.

Stasera, quindi, un po’ più rilassata e serena, voglio riproporvi la ricetta dei Kipferl alla vaniglia ma nella versione senza uova che, vi assicuro, e’ buonissima e con una piccola variante : farina di nocciole (o nocciole tritate). Anziché quella di mandorle.

Ingredienti

  • 35 g di zucchero
  • 120 g di burro
  • 140 g di farina 00
  • 60 g di farina di mandorle (anche con quella di nocciole sono ottimi!)
  • 1 stecca di vaniglia (oppure, in alternativa, potete sostituire con della vanillina)
  • Zucchero vanigliato
  1. Incidete la stecca di vaniglia ed estraete i semini che mischierete allo zucchero, dentro una ciotola
  2. Aggiungete il burro morbido e la farina setacciata mischiata con quella di mandorle o di nocciole
  3. Mescolate tutto con un cucchiaio di legno e poi con le mani, formando una palla
  4. Avvolgetela nella pellicola e Lasciatela riposare almeno venti minuti in frigorifero
  5. Accendete il forno a 170 gradi, modalità statico
  6. Trascorso il tempo, tagliate dei pezzetti di pasta e stendeteli con le mani, formando dei salsicciotti a cui darete la classica forma di mezzaluna
  7. Ponete i biscotti su una placca forno foderata con la carta forno e cuocete per circa un quarto d’ora-venti minuti, nella parte centrale del forno
  8. Quando saranno cotti, estraete la placca e lasciatevi raffreddare i biscotti, cercando di non toccarli per non romperli
  9. Delicatamente, passate i biscotti nello zucchero a velo mischiato con quello vanigliato e lo zucchero semolato.

Spero vi piacciano, eccoli :

Senza uovo
Kipferl alla vaniglia ma senza uova

 

Torta Caprese

E’ stato un sabato molto impegnativo perché è’ iniziato stanotte all’una e fino alla tre del mattino sono rimasta sveglia.

Perche’?

Il piccolo Liam ha deciso nel cuore della notte di svegliarsi e tenermi in scacco per due ore..per cui stamattina  tutti i programmi di fare una bella passeggiata in centro sono saltati, dato che ci siamo svegliati un po’ più tardi e soprattutto mi sentivo stanchissima!

Ho quindi approfittato per riordinare e rigovernare, ma tenerlo impegnato in casa con una  bella giornata di sole così non è stato facile. Un bel pomeriggio trascorso in giardino. La serata si è’ conclusa piuttosto tardi, perché, contrariamente alle mie speranze, Liam non si è’ addormentato presto. E’ riuscito a trascorrere una giornata da stamattina alle 9.30 fino a stasera alle 10.30, dormendo 20 minuti oggi pomeriggio.

Cosa ho fatto in quei 20 minuti?!

Una doccia, naturalmente…non sottovaluto mai il potere rigenerante quotidiano di una bella doccia..sembra banale ma con un bimbo piccolo ed un marito che lavora tantissimo, bisogna ritagliarsi dei momenti per se stessi quando dormono!! …. E il mio dorme pochissimo.. 😦 e’ una lotta contro il tempo, sono arrivata cotta questa sera, con lacrimoni di stanchezza ed una voglia incredibile di Una bella tisana.

Ad ogni modo, anche oggi ho dovuto cucinare tenendo d’occhio il piccolino che trotterellando in giro per casa e’ sempre alla ricerca di nuovi pericoli.

Ah, non vedo l’ora di una bella vacanza, che, comunque, non sarà rilassante…

Sogno mare turchese e cielo azzurro, profumo di limoni e colline verdi, sole che ti scalda, come Capri, ad esempio.

Capri
I Faraglioni

E questo forte desiderio di mare, mi ricorda quella ricetta che ho trovato tempo fa… Oggi preparo la Torta Caprese.

Vediamo come viene.

Nonostante la bella giornata di sole ed il primo caldo che invogliano probabilmente più ad un bel gelato, io confermo il mio bisogno di cioccolato, perché le energie che mi servono per sopravvivere alla vita di super mamma non bastano mai.

Ingredienti:

  • 300 g di mandorle pelate
  • 250 g di cioccolato fondente
  • 250 g di burro
  • 5 uova
  • 200 g di zucchero
  • zucchero a velo

Preparazione

1. Foderare la placca del forno con carta forno e mettere le mandorle a tostare a 200 gradi per 10 minuti.

  1. Tritatele nel mixer

  2. In un pentolino sciogliete il cioccolato con qualche cucchiaio di acqua.

  3. Aggiungete il burro a pezzetti e lo zucchero e mescolate fino ad ottenere una crema.

  4. Spegnete il fuoco e lasciate intiepidire

  5. Separare i tuorli dagli albumi

  6. Accendete il forno a 180 gradi, modalità statico

  7. Foderare una tortiera con carta forno, diametro 26 cm

  8. Mettete la crema di cioccolato in una ciotola ed incorporate i tuorli d’uovo mescolando bene.

  9. Unitevi le mandorle tritate, mescolando bene

  10. Montare a neve gli albumi ed incorporateli delicatamente alla crema.

  11. Versare il composto nella tortiera ed infornare a 180 gradi per circa 30-35 minuti.

  12. Lasciare raffreddare e spolverare abbondantemente di zucchero a velo

 

Il mio consiglio:

Per velocizzare i tempi, anziché utilizzare mandorle intere da tritare, ho utilizzato le mandorle  già tritate che vendono in sacchetti capienti da 400 grammi; a patto che siano di ottima qualità.

Il cioccolato fondente l’ho sciolto a bagnomaria, a fuoco lento, senza aggiungere l’acqua richiesta dalla ricetta.

La scorza grattugiata di un’arancia aggiunta alle mandorle tritate e qualche goccia di rhum aggiunta al cioccolato fuso, doneranno alla torta un gusto speciale!

L’impasto cresce bene anche in un anello per torte da 22 centimetri.

Non vi resta che provare!

Io non vedo l’ora di rifarla!

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Profumo di domenica: la Torta di Mele

Ed è domenica, piove, sara’ quindi una domenica casalinga, tra le quattro mura domestiche.

Mio marito e’ ai fornelli, oggi prepara lui il pranzetto che sarà a base di pesce.

Io mi occuperò “solo” di Liam e del dolce.

Una giornata così mi ispira solo un tipo di dolce…. La torta di mele!

A voi piace? Vi ricorda qualcosa in particolare?

Quando ero piccina, mia mamma la preparava sempre di domenica. Non era pratica di dolci, ma sapeva fare due torte principalmente: la torta margherita e quella di mele…Ovviamente, per noi era una festa, sapendo che mamma non era una gran pasticcera, apprezzavano moltissimo il suo impegno nel preparare questi due dolci.

Eccoci allora all’opera:

Ingredienti:

  • 3 mele (oppure 600 g), golden oppure renette
  • 1 limone non trattato, succo e scorza
  • 200 g di zucchero
  • 50 g di nocciole
  • 3 uova a temperatura ambiente
  • 1 vasetto di yogurt bianco da 125 g
  • 70 g di burro
  • 200 g di farina 00
  • 1 pizzico di sale
  • 1 dose di lievito per dolci

Esecuzione:

  1. Iniziate sbucciando le mele e affettandole. Sistematele in una ciotola e irroratele con il succo di limone. Tenetele da parte
  2. Imburrate e infarinate uno stampo per torte da 26 cm.
  3. Accendete il forno in modalità statico a 180 gradi
  4. Tritate la scorza di limone e le nocciole nel mixer e mescolateli con lo zucchero
  5. Unite le uova, lo yogurt, il burro, la farina e lavorate l’impasto. Aggiungete una presa di sale e il lievito e amalgamate.
  6. Versare metà dell’impasto nella tortiera e distribuiteci sopra metà delle fettine di mela disponendole a raggera
  7. Ricoprite con il restante impasto e decorate con un altro strato di mele
  8. Cuocete in forno a 180 gradi per circa 40 minuti. Controllate la cottura con uno stecchino, se è’ asciutto la torta e’ cotta.
  9. Lasciatela raffreddare e spolveratela di zucchero a velo

Il pranzo e’ servito!

Buona domenica a tutti voi, ovunque voi siate..

Biscottini tipo Canestrelli

Sono alla ricerca della ricetta dei Canestrelli Liguri da un po’ di tempo e ancora non ho trovato quella che mi soddisfa in quanto a gusto e friabilità dei biscotti.

Questa che ho provato stamattina però si avvicina molto.

Tuttavia, e qui mi rivolgo alle più esperte e alle professioniste, siate clementi con me: le formine che ho scelto per tagliare questi golosissimi biscotti non sono esattamente le più adatte a ricordare un canestrello..e mi scuso: ho tanta voglia di fare, ma non sempre ho con me gli strumenti adatti.

Sicuramente li rifarò, perché pur essendo buoni, ancora non sono gustosi come quelli che ho in mente e continuerò a cercare nuove ricette. Per allora spero di aver trovato la dimensione giusta del taglia biscotti e la proporzione per avere la classica forma a margherita. 🙂

Quindi, siate buone con me.

Ecco come li ho preparati questa mattina:

Ingredienti:

  • 300 g di farina 00
  • 230 g di burro
  • 100 g di zucchero semolato
  • 2 tuorli
  • sale
  • zucchero a velo vanigliato per decorare
  • 2 albumi

Preparazione:

  1. Tagliate il burro a pezzetti e lasciatelo ammorbidire a temperatura ambiente.
  1. Prendete due uova e lasciatele a temperatura ambiente
  1. Accendete il forno a 150 gradi.

  2. Ricoprite la placca del forno con carta forno e preparare un altro foglio che vi servirà per stendere la pasta

  3. Prendete una ciotola grande e mescolatevi lo zucchero, la farina setacciata, un pizzico di sale

  4. Aggiungete il burro e i tuorli ed impastate tutto rapidamente fino ad ottenere una pasta omogenea

  5. Infarinate il ripiano e sopra la pasta ponete un foglio di carta forno e stendete la pasta fino a raggiungere lo spessore di 1 cm. (Per aiutarvi potete usare le bacchette che esistono in commercio e che aiutano a regolarsi per lo spessore della pasta)

  6. Ritagliate i biscotti con uno stampino di 5 cm e poi fate il buco al centro, dandogli la caratteristica forma

Biscotti 9. Metteteli sulla placca del forno e spennellateli con gli albumi non battuti.

Placca forno

  1. 10.Cuocete in forno per 25-30 minuti. Fateli raffreddare prima di toccarli e di spolverar li con lo zucchero a velo vanigliato

Per la conservazione, dicono che i biscotti si conservino bene nelle scatole di latta oppure nei barattoli di vetro a chiusura ermetica.

Il profumo e’ invitante, non mi resta che augurarvi

Buon biscottino a tutti!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Kipferl alla vaniglia

Vanilla Kipferl

Biscotti

Adoro preparare i biscotti, da quando ho scoperto queste delizie grazie a Kathrine, austriaca, e provato a prepararli per la prima volta nel 2011 grazie ad un panetto di pasta frolla preconfezionata della Migros, catena di supermercati svizzera.

Tra i numerosi tipi di biscotti, i primi che ho provato a preparare sono i Kipferl alla vaniglia. sulla confezione ho poi trovato la ricetta che impazientemente ho deciso di provare Per poi scoprire che, preparandoli con le mie manine, erano molto più buoni! Ho quindi detto addio alle confezioni di pasta frolla pronta per cimentarmi ogni anno a Natale nella preparazione di questi biscottini.

Quest’anno ho scoperto una variante della ricetta, buonissima! Stupendomi notevolmente dell’ottimo risultato, ho trascorso lo scorso mese di dicembre a sfornare kipferl. Non stancano mai, talmente son buoni.

Ingredienti:

  • 95 g Di farina
  • 25 g Di mandorle macinate finemente
  • 60 g zucchero
  • 1 cucchiaino di zucchero vanigliato
  • 100 g burro morbido
  • 1 uovo
  • zucchero a velo
  • 1 teglia stampo a forma di mezzelune
1. Versa tutti gli ingredienti in una ciotola e mescola bene con uno sbattitore elettrico
2. Distribuisci la pasta con una spatola negli incavi della teglia stampo
3. Ricorda di non ungere la teglia prima dell’uso
4. Cuoci i Kipferl in forno preriscaldato a 160 C. 
5. Lascia raffreddare i Kipferl nella teglia stampo prima di toglierli
6. Spolverali di zucchero a velo vanigliato