pasta al vino

Pasta al vino ripiena

Conoscete la Pasta al vino?
La pasta salata semplice che preparavano le nostre nonne e poi le nostre mamme.. quando gli ingredienti erano pochi, anzi pochissimi!
Un impasto fatto con Farina, vino bianco secco, olio e un pizzico di sale.

Pasta al vino

Naturale e senza grassi animali, e’ abbastanza elastica, non ha necessariamente bisogno di riposo, consente di fare da involucro a ripieni di verdure e torte salate.

Per consistenza potremmo dire l’antenata della Pasta Brise’ in un certo senso.

pasta al vino

La tradizione qui in famiglia la vuole ripiena di cicoria, coste e porri e si prepara per Pasqua ed e’ chiamata “Pizza di verdure”.
Oggi vi propongo la ricetta che secondo me più si avvicina a quella originale che mia suocera ha preparato per tanti anni con le dosi “ad occhio”.

Abbiamo imparato a “replicare“ o a cercare di farlo al meglio a casa da me, la sua “pizza di verdure”, un bel fagottino ripieno di cicoria, porri e coste.

pasta al vino

Ecco cosa serve per preparare un panetto di pasta al vino:

Ingredienti:

Pasta al vino

  • 300 g di farina 0
  • 100 g di vino bianco secco
  • 80 g di olio extra vergine di oliva
  • 1 cucchiaino di sale Fino

Per preparare il ripieno della “Pizza di verdure” serviranno:

  • 3 cespi di cicoria
  • 2 porri
  • olio extra vergine di oliva
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • un pizzico di peperoncino
  • sale q.b.

Preparazione del ripieno:

  1. Lavare la cicoria
  2. Tagliate la cicoria a tocchetti piccoli di circa 1 cm
  3. Lavatela accuratamente e asciugatela
  4. Sbollentatela in una pentola con acqua bollente salata, poi scolatela, strizzatela benissimo, utilizzando le mani, non dovrà avere più acqua, mettetela da parte
  5. Tagliate a fettine Sottili i porri
  6. In una padella, fate scaldare due cucchiai di olio e poi soffriggetevi i porri
  7. Quando saranno appassiti, sfumare con un bicchiere di vino bianco
  8. Una volta sfumato il vino, aggiungete la cicoria e fatela rosolare ed insaporire aggiungendo del sale, peperoncino
  9. Fate raffreddare
  10. Con questa quantità di verdure, ho farcito 2 panetti di Pasta al vino che avevo diviso in due, quindi 4 fagottini

Preparazione Pasta al Vino

  1. Emulsionate prima il vino con l’olio
  2. Su una spianatoia oppure nella planetaria, versate la farina e poi vino ed olio emulsionati, così da impastare, aggiungete il sale, e lavorate l’impasto fino ad ottenere un panetto, fino a che non sarà liscio ed omogeneo.
  3. Con il mattarello stendete la pasta ad uno spessore piuttosto sottile, ma non eccessivamente, non dovrà rompersi in cottura con il ripieno
  4. Tagliate a metà, poi usate ogni metà come fagottino o calzone
  5. Farcite la metà con il ripieno di verdure, posizionandolo sulla metà dell’impasto così potrete richiudere la pasta su se stessa eda formare un saccottino, ripiegando i bordi su loro stessi con delle pieghe.
  6. Preriscaldate il forno a 180 gradi in modalità statico e infornate cuocendo per circa 30 minuti.
  7. Se volete, potrete spennellare la superficie con olio, oppure con latte o ancora con un tuorlo e un po’ di latte. Oppure potete lasciare la superficie così com’è.

Noi le abbiamo cotte in forno sulla pietra, ma sulla classica teglia andrà benissimo!

Sfornatele e lasciatele raffreddare. Saranno ancor più buoni il giorno successivo perché la pasta avrà assorbito il condimento delle verdure e prenderà ancora più sapore. Con questo ripieno semplicissimo, senza uova, senza formaggio, il ripieno di verdure rimane il vero protagonista.

pasta al vino

Babà Rustico – ricetta Bimby

Durante i giorni di festa, gli antipasti non bastano mai.

Tra i lievitati, c’è una ricetta che val bene il lungo tempo di attesa di circa tre ore ed il cui nome rievoca una grande golosità, ovvero il Babà.

Si tratta del babà rustico, ovvero salato, che si cuoce usualmente in uno stampo a ciambella.

Questo babà rustico è molto gustoso e saporito,  sarà ottimo come antipasto o aperitivo.

Vi lascio sia la ricetta per la preparazione “normale”che per il Bimby

Ingredienti:

  • 2 uova
  • 50 g di parmigiano reggiano
  • 50 g di burro
  • 50 g di scamorza
  • 50 g di Asiago
  • 50 g di wurstel
  • 50 g di salame
  • 50 g di speck
  • 100 g di latte
  • 100 g di farina manitoba
  • 150 g di farina 00
  • 1/2 cubetto di lievito di birra
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 1/2 cucchiaino di sale

Preparazione:

  1. Iniziate pesando tutti gli ingredienti e tagliando a cubetti la scamorza, il formaggio Asiago, il wurstel, il salame, lo speck e mettendoli da parte
  2. Grattuggiate il parmigiano reggiano (Bimby 10 Sec. Vel. 9)
  3. Scaldate il latte in un pentolino e aggiungete il mezzo cubetto di lievito, lo zucchero sciogliendoli nel latte caldo (Bimby: inserire il latte e scaldare per 3 Min.. a 37 gradi Vel. 1; aggiungere il lievito e lo zucchero e scaldare 2 Min. Vel. 2)
  4. Unitevi il burro e mescolate finché non si scioglie (Bimby; 2 Min. Vel. 3)
  5. Prendete le due uova e sbattetele leggermente con una forchetta, poi aggiungetele ai liquidi continuando a mescolare (Bimby: 2 Min. Vel. Spiga)
  6. Unite ai liquidi il sale, la farina 00 e la farina manitoba e impastate il tutto (Bimby: impastare 4 Min. Vel. Spiga)
  7. Aggiungere all’impasto i formaggi ed i salumi tenuti da parte ed impastare (Bimby: 2 Min. Vel. Spiga)
  8. L’impasto risulterà abbastanza umido e appiccicoso, trasferitelo in uno stampo per ciambella da 24 cm imburrato.
  9. Lasciate lievitare l’impasto coperto da un panno per circa 3 ore nel forno spento
  10. Pre-riscaldare il forno a 180 gradi
  11. Non appena il forno avrà raggiunto la temperatura, infornate il babà rustico per circa 40 minuti
  12. Per verificare la cottura, inserite uno stecchino e se fuoriesce asciutto, il babà rustico è pronto
  13. Togliete dal forno e lasciate raffreddare completamente nello stampo prima di procedere a sformarlo, onde evitare che la ciambella si rompa

Ho preparato questo babà rustico due volte durante queste festività natalizie e devo ammettere che è piaciuto molto.

Se lo preparate con anticipo, io consiglio di portarlo in tavola dopo averlo scaldato leggermente in forno.

Torta salata del dopo-feste

E’ tempo di diete detox, tisane depuranti, dopo le feste e dal 7 gennaio siamo tutti alla ricerca della dieta perfetta, che consenta di smaltire in fretta i chili in eccesso.

E’ sicuramente un modo per fissare i propri buoni propositi per l’anno nuovo, tornando ad un’alimentazione sana e corretta, senza eccessi, senza grassi e zuccheri.

Per quanto mi riguarda tornerò ad un’alimentazione equilibrata, ma senza seguire una dieta, certo non pretendo di dimagrire, ma sicuramente mi sentirò meglio.

Il mio tempo libero, almeno in parte, lo utilizzerò anche per preparare qualche dolcetto, come consuetudine, non per me, ma sicuramente per le occasioni in compagnia, che non mancheranno.

Certo, ieri sera, venerdì, dopo il rientro al lavoro, durato tre giorni, voglia di cucinare propro non c’è n’era, ma avevo il frigo da svuotare ed un rotolo di pasta sfoglia non utilizzato nel giorno dell’Epifania.

Ecco allora che mi è’ proprio venuta voglia di torta salata.

Ok, non c’entra molto con le amate diete detox post-festività, ma e’ stata un’altra occasione per mangiare verdure in modo gustoso, accontentando il palato.

Aprite il vostro frigorifero e fatevi ispirare.

Ecco cosa ho utilizzato del mio per preparare la torta salata “svuota-frigo”:

  • 1 carota
  • 1 peperone
  • 1 patata
  • 1 vaschetta di prosciutto cotto
  • galbanino
  • 1 confezione di Duetto (mascarpone e zola)
  • 1 confezione di panna fresca 250 ml
  • parmigiano reggiano già grattuggiato
  • 2 uova
  • 1 rotolo di pasta sfoglia
Torta salata
  1. accendete il forno, modalità ventilato a 160 gradi
  2. preparate le verdure, lavate e mondate, e tagliatele a dadini piccoli, fatele saltare in padella per circa un quarto d’ora con un filo d’olio
  3. Tagliate a dadini il prosciutto cotto e metà panetto di galbanino, quest’ultimo lasciatelo a tocchetti grandi così che possano essere belli filanti
  4. In una ciotola sbattete bene le due uova, aggiungete la panna, il parmigiano reggiano, circa 5 cucchiai, salate, pepate ed aggiungete una grattugiata di noce moscata.
  5. Mescolate bene ed aggiungete i dadini di Duetto
  6. Aggiungete le verdure ormai tiepide
  7. Foderate una tortiera da 26 cm con carta forno bagnata e strizzata bene, foderatela con la pasta sfoglia e bucherellatela sul fondo
  8. Farcitela con il ripieno e richiudete i bordi su se stessi, creando delle pieghe
  9. Cuocete in forno a 160 gradi per almeno 40 minuti.
  10. Una volta pronta e ritirata dal forno, Lasciatela intiepidire cosicché il ripieno si possa rapprendere un po’.

La panna ed il Duetto di certo non la rendono dietetica, ma e’ sicuramente un modo alternativo di fare cena quando si desidera qualcosa di veloce e stuzzicante.

Torta salata

Tortino salato ricotta e verdure (per grandi e piccini)

Continuano i tentativi per integrare il più possibile le verdure nell’alimentazione del mio bimbo.

A volte con successo, a volte no, perché magari arriva  all’ora di cena ma senza fame, dopo una serie di spuntini…

E’ quello che è accaduto a questo tortino: era talmente gustoso che io e mio marito ce lo siamo gustato fetta dopo fetta…

Non essendoci uovo, noterete che il composto non sarà molto legato, ma è’ comunque risultato appetitoso.

Liam lo assaggerà la prossima volta, penso proprio che lo rifarò, visto che finalmente e involontariamente, ho scoperto una torta salata che piace a mio marito!

Ingredienti

  • 2 rotoli di pasta sfoglia rotonda
  • 1 tortiera 24 /26 cm
  • 2 zucchine
  • mezza melanzana
  • 1 scalogno
  • 4/5 pomodorini datterino
  • 70 g di spinaci
  • 70 g di ricotta
  • 2 cucchiai di panna
  • 4 cucchiai di parmigiano reggiano o di emmental grattugiato

Preparalo e’ facile:

  1. Accendi il forno a 200 gradi
  2. Lavare e asciugare le verdure. Tagliarle a dadini
  3. In una padellina, versare un filo d’olio e far rosolare metà scalogno
  4. Sbollentare gli spinaci (io avevo quelli surgelati) in due dita d’acqua, scolarli e strizzarli bene
  5. Aggiungere le zucchine e le melanzane, salare e aggiungere mezzo bicchiere d’acqua e lasciar cuocere a fuoco basso per circa 20 minuti. Lasciare intiepidire.
  6. Stemperare la ricotta con la panna e aggiungere sale quanto basta
  7. Foderare la tortiera con la carta forno e la pasta sfoglia e bucherellarla con una forchetta.
  8. Fare un primo strato con la ricotta e la panna, sopra mettere le zucchine e le melanzane, i pomodorini e sopra spezzettarvi gli spinaci
  9. Spargere sopra 3/4 cucchiai di formaggio grattugiato ( ho usato il parmigiano, ma anche l’emmental grattugiato e’ molto buono)
  10. Ricoprire con il secondo disco di pasta sfoglia e ripiegare i bordi. Punzecchiare la superficie con una forchetta
  11. Cuocere in forno per circa 20-25 minuti

Buon appetito