Crostata al cacao e confettura di frutti di bosco

Crostata al cacao e confettura di frutti di bosco

La crostata al cioccolato e’ uno di quei dolci che non si dimentica. Se poi la frolla al cacao é firmata Ernst Knam, re del cioccolato, nonché giudice da sempre di Bake Off, beh non resta che prepararla e assaggiarla!

Reallizzarla e’ semplice e il risultato garantito! Uno scrigno di cacao avvolgente che vi conquisterà!

Ingredienti:

Pasta frolla al Cacao E. Knam

  • 170 g Farina 00
  • 100 g burro
  • 100 g zucchero
  • 2 g di sale fino
  • scorza di limone grattugiata
  • 1 uovo intero
  • 30 g di cacao in polvere
  • 4 g di lievito per dolci

Un vasetto di confettura ai frutti di bosco (io ho utilizzato “la Pasticcera” di Zuegg, 3/4 del contenuto)

Preparazione:

  1. Setacciare in una ciotola farina, cacao e lievito e tenere da parte
  2. Nella planetaria, lavorare il burro morbido con lo zucchero, il sale e la scorza di limone grattugiata.
  3. Aggiungere velocemente l’uovo, e farina, cacao e lievito precedentemente setacciati.
  4. Appena gli ingredienti saranno amalgamati, togliete l’impasto e formate un panetto, avvolgetelo nella pellicola e ponetelo a riposare in frigorifero per 2 ore.
  5. Trascorso questo tempo, prelevate il panetto dal frigorifero e dividetelo a metà: una vi servirà’ per il fondo e i bordi, e l’altra per le strisce di decorazione. Riponete in frigorifero la metà’ che non utilizzate subito.
  6. Scegliete un anello o uno stampo con fondo amovibile di circa 24 cm, imburratelo e infarinatelo
  7. Prendete due fogli di carta forno e in mezzo poneteci il panetto, che avrete spolverato leggermente di farina; in questo modo riuscirete a stendere il panetto senza che la pasta frolla si attacchi al mattarello
  8. Foderate con il disco di frolla la base dello stampo; poi con la pasta in eccesso, realizzate prima un cordoncino lungo, stendetelo con il mattarello e la striscia di frolla così realizzata utilizzatela per realizzare il bordo della crostata, schiacciatelo lungo i bordi dell’anello o dello stampo. Per chiudere le giunture tra il disco e la cornice utilizzate un pennellino imbevuto in pochissima acqua.
  9. Bucherellate con una forchetta il fondo
  10. Farcite la crostata con la confettura di frutti di bosco
  11. Preriscaldate il forno a 180 gradi, ventilato.
  12. Riprendete il mezzo panetto dal frigorifero, infarinatelo e stendetelo con il mattarello, formando un disco, realizzate tante strisce di larghezza 2 cm. (Se la frolla e’ troppo morbida e appiccicosa, aggiungete un po’ di farina all’impasto, realizzate le strisce e fatele riposare in frigorifero tra due figli di carta forno finché non si solidificano.)
  13. Decorate la crostata e cuocete a 180 gradi in modalità ventilato per circa 25-30 minuti.

Questa crostata e’ scioglievole e golosissima, rimane piuttosto morbida ed avvolgente, da provare!

Danubio Pan di Stelle

Danubio Pan di Stelle

C’e un lievitato golosissimo che ho deciso di preparare durante questo week-end.

Soffice, al cacao e ripieno di cioccolato, con tante stelline bianche!

E’ il Danubio Pan di Stelle, un pan brioche soffice al cacao, ripieno di cioccolato bianco e di cioccolato fondente.

La ricetta originale e’ di https://altacucina.co/ e me ne sono innamorata subito! Ho deciso di prepararlo alternando cioccolato bianco e cioccolato fondente.

L’unico problema che mi ha costretto a posticipare la preparazione di settimana in settimana e’ stata la non reperibilità della farina 0 Manitoba al supermercato.. ho dovuto aspettare circa quindici giorni per riuscire a trovare nel supermercato di fiducia la scorta di questa farina, forse come molti di voi in questo periodo di quarantena.

E finalmente … eccomi qui!!

Ecco come si prepara.

Tempi di preparazione:

Prima lievitazione: 3 ore; Seconda lievitazione: da mezz’ora ad un’ora; preparazione ingredienti ed esecuzione: 1 ora

  • Ingredienti:
  • 500 g di farina 0 Manitoba
  • 50 g di cacao amaro
  • 100 gr zucchero
  • 1 uovo (temperatura ambiente)
  • semi di mezza bacca di vaniglia (oppure 1 bustina di vanillina)
  • 18 gr di lievito di birra fresco
  • 250 ml di latte
  • 60 g di burro a temperatura ambiente
  • un pizzico di sale
  • q. b. cioccolato bianco (8 quadratini)
  • q. b. cioccolato fondente (8 quadratini)
  • qualche biscotto Pan di Stelle (Briciole)
  • stelline di zucchero (io conservo sempre una manciata di quelle della Torta Pan di stelle)

Preparazione:

  1. Nella planetaria mettete la farina, il cacao, lo zucchero, la vaniglia e mescoliamo
  2. In una tazza, mettete il latte, intiepiditelo leggermente nel microonde
  3. Sbriciolate il lievito di birra e scioglietelo così nel latte, tenete da parte
  4. Nella planetaria, aggiungete alle polveri l’uovo intero e il latte con il lievito sciolto e amalgamate
  5. Lavorate l’impasto con il gancio (se lavorate a mano su spianatoia, impastare con le mani gli ingredienti) e aggiungete i tocchetti di burro morbido e alla fine il sale; continuate ad impastare fino a quando l’impasto non sarà “in corda”, cioè si staccherà completamente dalle pareti della ciotola avvolgendosi su se stesso.
  6. Ottenuto un panetto, mettetelo a riposare in una ciotola e coprite con pellicola fino al raddoppio di volume del panetto; io ho lasciato riposare per 3 ore nel forno spento con luce accesa.
  7. Trascorso questo tempo, riprendete il panetto e sulla spianatoia, lavoratelo un po’ con le mani poi prelevate dei pezzi di impasto, dovrete ricavare 16 palline
  8. Stendete con le mani ogni pallina di impasto, formando un quadrato, inserite un quadretto di cioccolato bianco oppure di cioccolato fondente, qualche briciola di biscotto, poi richiudete i lembi di pasta alla base, pizzicando bene affinché non si aprano in cottura e dando la forma di una sfera
  9. Scegliete una tortiera del diametro di 24 cm, imburratela ed infarinatela. Io ho utilizzato un anello regolabile, l’ho imburrato e infarinato, l’ho posto sopra la teglia ricoperta di carta forno e all’interno ho posizionato le palline di Danubio.
  10. Riponete all’interno le palline farcite con il cioccolato, distanziandole leggermente tra di loro e lasciate lievitare ancora per un’ora, coperto da panno o pellicola
  11. Pre-riscaldate il forno in modalità statico a 180 gradi.
  12. Quando la seconda lievitazione sara’ ultimata, spennellate la superficie del Danubio con il latte e cospargetela di stelline di zucchero
  13. Infornate per circa 20-25 minuti.
  14. A cottura ultimata, sfornare e lasciare raffreddare prima di sformarlo su un piatto da portata


Questo Danubio risulterà sofficissimo, morbido con un cuore di cioccolato che mi ha letteralmente conquistato.

Direi che per gli amanti del cioccolato, il Danubio Pan di Stelle al cacao puo’ essere davvero una merenda golosissima!

Conservatelo coperto da pellicola o alluminio per qualche giorno; oppure, prelevate dei pezzi e congelate nei sacchetti gelo così potrete gustarli durante la colazione del prossimo week-end!

Torta all'acqua al cacao

Torta all’acqua al cacao

Torta all'acqua al cacao

Oggi voglio parlarvi di una torta leggerissima che si prepara senza burro e senza uova e che in questi giorni in cui il Coronavirus ci costringe a casa é probabilmente il dolce ideale perché ci consente di toglierci lo sfizio di una torta golosa senza sensi di colpa.

E’ una torta ideale per gli allergici alle uova o per chi é a dieta – se lo consideriamo un piccolo “premio” della domenica, a patto pero’ che se ne mangi una sola fetta..

Per tutti i fortunelli, invece, i quali non sono in lotta con la bilancia durante l’anno, tantomeno in questo periodo di forzata “quarantena”, una fetta tira l’altra e pertanto sono sicura che non ne avanzerà.

Il bello di questa torta e’ che si prepara sporcando solo due ciotole! 😍

Questa é la mia versione al cacao, mentre qui https://secondastella72.com/2015/06/22/torta-allacqua/ potete trovare la ricetta per realizzarla senza.

Ingredienti:

4 persone, tortiera da 20 cm

  • 250 g di acqua calda
  • 185 g di farina 00
  • 40 g di cacao amaro in polvere
  • 150 g di zucchero
  • 50 g di olio di semi di mais
  • una presa di sale
  • 1 bustina di lievito vanigliato per dolci
  • 1 fialetta di aroma di vaniglia (o i semini di mezza bacca)
  • 1 cucchiaio di Rhum
  • zucchero a velo vanigliato q.b.

Preparazione:

  1. Pre-riscaldate il forno in modalità statico a 180 gradi
  2. Scegliete una tortiera del diametro di 20 cm, imburratela o irrorate i bordi con olio e poi infarinatela
  3. Prendete una ciotola e setacciate la farina con il cacao ed il lievito, mescolate con un cucchiaio di legno e aggiungete una presa di sale
  4. In un pentolino, intiepidite l’acqua
  5. In una seconda ciotola, versate l’acqua tiepida e scioglietevi lo zucchero utilizzando un cucchiaio
  6. Aggiungete a filo l’olio, l’aroma di vaniglia e il rhum
  7. Ora, versate a filo i liquidi nelle polveri, lentamente e mescolate il composto con una frusta o una spatola, fino a quando il composto non risulterà omogeneo e senza grumi
  8. Ottenuto il composto, versatelo nella tortiera
  9. Cuocete a 180 gradi per circa 35-40 minuti
  10. Sfornate e lasciate raffreddare prima di sformare il dolce
  11. Spolverizzate di zucchero a velo vanigliato, se desiderate una decorazione scegliete uno stencil da torta
Torta all'acqua al cacao

La torta e’ leggerissima appena fatta, mentre il giorno dopo sara ancora più buona perche risulterà leggermente umida. Conservatela in un portatorte, sotto una campana di vetro, o ricopritela con un foglio di alluminio.

Un piacevole strappo alla regola e in questi giorni di ridotta attività, sicuramente un peccato di gola che per calorie non ci farà sentire tanto in colpa.

Provatela, se vi va e condividetela.

Torta all'acqua al cacao
Plumcake al cacao con gocce di cioccolato

Plumcake al cacao con gocce di cioccolato – ricetta Bimby

Il plumcake é uno di quei dolci che potrei definire “comfortfood”, per quelle colazioni con caffelatte che profumano della tua casa e ti avvolgono, ti danno quella sensazione di “sicurezza” nei momenti in cui tutto sembra diventare particolarmente difficile.

Credo di avere almeno cinque diversi stampi da plumcake, di diverse dimensioni, eppure ogni volta cedo alla tentazione di comprarne di nuovi, un pò come succede per gli stampi per ciambelloni e bundt cake.

Plumcake al cacao con gocce di cioccolato

Per la merenda di oggi, visti i compiti che Liam deve svolgere quotidianamente in questi giorni di scuole chiuse per Coronavirus, ho pensato ad un plumcake al cioccolato e in rete sono scivolata dolcemente sul video della regina dei “tutorial”, Benedetta, che tutti conoscete.
(Ricetta originale la trovi qui https://www.fattoincasadabenedetta.it/ricetta/plumcake-al-cioccolato/)

Questa é la mia versione “Bimby“, velocissima e super comoda.

Ed il risultato é questo plumcake al cacao e gocce di cioccolato, soffice e goloso.

Plumcake al cacao con gocce di cioccolato

Ecco come si prepara.

Tempo di preparazione: circa 1 ora

(10 min per preparazione ingredienti e procedimento, circa 50 di cottura)

Ingredienti:

  • 3 uova
  • 200 g zucchero
  • 120 ml di latte
  • 120 ml di olio di semi
  • 250 g di farina 00
  • 40 g di cacao amaro in polvere
  • 1 bustina di lievito
  • 125 gocce di cioccolato

Preparazione:

  1. Pre-riscaldate il forno a 180° in modalità statico
  2. Imburrate ed infarinate uno stampo da plumcake, io ho utilizzato la lunghezza 20×12
  3. Nel boccale, versate uova e zucchero e mescolate per 40 secondi, velocità 4
  4. Aggiungete a filo il latte e l’olio, con le lame in movimento, per 40 secondi a velocità 4
  5. Setacciate la farina con il cacao, e versate nel Bimby: mescolate a velocita 4 per 1 minuto e 20 secondi
  6. Aggiungete il lievito: velocità 4 per 20 secondi
  7. Aggiungete le gocce e amalgamatele nel composto utilizzando una spatola, con movimenti delicati
  8. Travasate il composto nello stampo da plumcake e infornate sul ripiano medio del forno
  9. Fate cuocere a 180° per circa 45 – 50 minuti
  10. Una volta cotto (fate la prova dello stecchino, se fuori

Il plumcake può essere aromatizzato, se ci piace, con scorza grattugiata di arancia, oppure con del rhum, ad esempio.
E così una fetta tira l’altra, questo plumcake ci ha accompagnati per la merenda, una dolce e golosa pausa dai compiti da svolgere.

Se avete il Bimby, provatelo, la ricetta veloce risolve anche se organizzate merende all’ultimo minuto perché i passaggi sono davvero veloci.

E se vi piace, beh, ditelo alle vostre amiche 😉 e condividete 👍🏻

Biscottini bicolore

Sono reduce da un week-end di festeggiamenti in famiglia, i miei genitori sono nati ad un giorno di distanza .. ai quali però bisogna aggiungere cinque anni.

Sono due “bilancia”, innamorati da una vita, battibecchi come “sale della vita” che li tiene sempre e comunque molto uniti, di quelle storie d’amore alle quali guardi sempre con un pizzico di invidia e stupore, e ti chiedi come possa una coppia quasi dopo cinquant’anni guardarsi ancora così ..

Quest’anno i festeggiamenti, manco a farlo apposta, sono caduti nel week-end, quindi mio padre sabato e mia mamma domenica, due giorni di spensieratezza, momenti di convivio familiare, pizzette, salatini e.. dolci.

Mio padre e’ innamorato della pasticceria siciliana presente in città, per cui sulla tavola ha campeggiato una bella torta di pasticceria classica, si, proprio così, ho dovuto tenere a freno la mia voglia irresistibile di preparare torte e crostate, avevo già pronta la lista lunga dieci pagine da cui prendere spunto per poterli festeggiare a modo mio.

Detto ciò, però, non sono riuscita a star ferma e qualcosa dovevo pur preparare per questi dolcissimi compleanni, no? 

Ed e’ così che ho pensato ai biscottini bicolore.

Frolla alla vaniglia e frolla al cacao e ..tanta voglia di tenerezza xxx

Per questa occasione i cuori, i cuoricini e tutto ciò che ci riporta dell’Amore credo non siano mai abbastanza.

E allora pronti per realizzarli; vi racconto come ho fatto.

Se avete la ricetta del cuore per realizzare la pasta frolla per biscotti, utilizzatela. Vi serviranno un panetto di frolla “Bianca”, aromatizzata come più vi piace e un panetto di frolla al cacao.

Io da quando ho scoperto la ricetta del Maestro Buosi utilizzo sempre questa, aiuta a realizzare biscotti dalla forma piatta, che non cambiano forma in cottura, e che si prestano ad essere decorati anche con ghiaccia reale o pasta di zucchero.

La ricetta la trovate qui.

Per i biscotti di frolla al cacao, stessa cosa, ho utilizzato la ricetta del Maestro Buosi, frolla bilanciata che consente ai biscotti di mantenere la forma.

Scoprite questa ricetta e non la cambierete più perché riuscirete a realizzare dei biscotti fantastici e perfetti.

Per ottenere i biscotti bicolore, io ho prima scelto gli stampini della grandezza giusta, che potessero rendere proporzionato il rapporto tra la sagoma del biscotto e i cuoricini intarsiati all’interno.

Ecco i passaggi che ho seguito, una volta pronte le frolle di due colori sul tavolo.

  1. Ho steso la pasta frolla dello spessore di circa 3 mm e con il tagliabiscotti ho ricavato la sagoma esterna del biscotto; al centro ho poi ricavato un cuoricino, che ho tolto delicatamente e tenuto da parte.
  2. Ho fatto la stessa cosa con la frolla al cacao. 
  3. Aiutandomi con una palettina, ho spostato le sagome grandi dei biscotti sulla teglia da forno,  ricoperta con il tappetino “forosil” (in alternativa potrete utilizzare la carta forno)
  4. Ho inserito i cuoricini di frolla al cacao nelle “basi” di biscotto bianco e viceversa, premendo delicatamente e stando attenta a non modificare la forma dei biscotti.
  5. Durante la lavorazione, qualora la frolla si ammorbidisse e diventasse “appiccicosa” consiglio di rimetterla in frigorifero a raffreddarsi così da poter lavorare più agilmente.
  6. In alternativa, potrete prima incidere la frolla bianca con tanti cuoricini, togliere la pasta a cuoricino ricavata e metterla da parte, Poi incidere la frolla al cacao allo stesso modo con tanti cuoricini, prelevare i cuoricini e metterli da parte; in ultimo, con il tagliabiscotto grande, ritagliare la sagoma grande del biscotto, spostarlo nella teglia e completare il biscotto inserendo nella frolla bianca i cuoricini al cacao e viceversa.

Ovviamente per queste due feste di compleanno, io mi sono sbizzarrita con le sagome, così da realizzare i biscotti bicolore anche con le iniziali di mia madre e di mio padre.

Un’idea molto carina per colorare la tavola dei festeggiamenti.

Crostata fredda Pan di Stelle e Nutella

Durante l’estate si contano sulle dita di una mano le volte in cui ho acceso il forno, soprattutto per i dolci.

Ricette veloci e fredde e senza cottura sono quasi sempre le mie preferite in questo periodo e le preferite del mio palato.

E così questa volta ho provato la “crostata fredda”.

Non potevo non provarla, anche perché si tratta di una base utilizzata per lo più per le tanto amate cheesecake, quindi semplice da preparare e d’effetto.

Vi basteranno dei biscotti al cacao, come i Pan di Stelle, burro e miele e il gioco è fatto.

Per realizzare una crostata piccola, (diametro 18 cm), ho utilizzato queste dosi.

Ingredienti:

  • 175 g di biscotti al cacao (o Pan di Stelle)
  • 75 g di burro
  • 25 g di miele

Per la farcitura: Nutella q.b.

Preparazione:

  1. Prendete lo stampo da crostata: dovrà essere uno con il fondo amovibile, oppure con apertura ad anello; con la carta forno, ritagliate un disco grande come la base della tortiera e foderate lo stampo
  2. In un pentolino sciogliere il burro a fiamma dolce, facendo attenzione a non farlo “bruciare”
  3. Nel mixer, tritare i biscotti, fino a ridurli in polvere
  4. In una ciotola, amalgamare il burro liquido con i biscotti e il miele, fino ad ottenere un composto omogeneo
  5. Stendete il composto di biscotti sbriciolati nello stampo e pressate bene e forte, anche sui bordi, così da formare il “guscio” della crostata fredda
  6. Riponete lo stampo in frigorifero per almeno mezz’ora, cosicché la crostata si possa solidificare e non si sbricioli
  7. Per sformarla dallo stampo: se avete optato per il fondo amovibile, sollevate delicatamente il fondo verso l’alto, poi con la lama di un coltello, passate sotto il fondo è spostate la crostata fredda su di un piatto. Se avete optato per lo stampo con chiusura ermetica, passate un coltello lungo i bordi, poi aprite delicatamente affinché i bordi si stacchino senza rompersi, infine con il coltello sollevate leggermente la base e spostatela sul piatto da portata
  8. Per la farcitura, scaldate al microonde la Nutella cosicché possa essere facilmente spalmata sulla crostata e decorate con i biscotti

Potrete conservare la crostata fredda anche in frigorifero, la Nutella si compatterà e sarà ancor più piacevole gustarla ben fredda.

Tartufini al Cocco

Pur essendo questa un’estate un po’ bizzarra, con tempo estremamente variabile, acquazzoni pomeridiani, serali, caldo afoso che impenna a livelli insopportabili, quasi a ricordarmi l’estate del 2014, quando non perdevo occasione per accendere il forno e dedicarmi ai dolci, talmente fresche erano le temperature estive, mi ritrovo in questo mese di luglio a desiderare solo dolcetti freddi, che si possano quindi preparare e poi riporre in frigorifero, così da non accendere il forno.

Nella continua ricerca di dolcetti sfiziosi, stavolta mi sono imbattuta in una deliziosa ricetta firmata Stefania Pigoni sul suo blog Dolcissima Stefy.

Per realizzare questa ricetta, ho dimezzato le dosi, Liam per fortuna per lui, ancora non conosce tutto lo “scibile” del mondo dei dolci, mio marito cerca di stare a dieta in vista delle imminenti vacanze al mare, io solidale con lui, la prova costume andrà come andrà, cerco di rimanere nei “ranghi”, come si suol dire. PUrtroppo però per me, ogniqualvolta prepari dei dolcetti che si prestano all’assaggio, cado in tentazione, ed è il caso di questi Tartufini perché, credetemi, uno tira l’altro.

Bocconcini freschi e dolci che potrete anche regalare o servire come dessert, preparare al mare in vacanza.

Vi servono solo 4 ingredienti, 1 ciotola e 1 piattino.

Ingredienti:

(per circa 10-12 Tartufini)

  • 100 g mascarpone (oppure ricotta o Philadelphia)
  • 35 g zucchero a velo
  • 75 g cocco rape’
  • cacao amaro in polvere q.b.

Preparazione:

  1. In una ciotola mescolate con un cucchiaio il mascarpone con lo zucchero a velo fino a farlo diventare omogeneo
  2. Aggiugete il cocco rape e mescolate ancora fino ad amalgamare bene tutti gli ingredienti e formare una sorta di panetto
  3. Riponete in frigorofero mezz’ora a raffreddare
  4. In un piatto versate il cacao amaro
  5. Ritirate il panetto dal frigorifero e con un cucchiaino, prelevate una piccola quantità, più o meno come una noce, e con le mani formate una pallina, poi rigiratela nel cacao fino a quando non me sarà completamente ricoperta
  6. Conservate i Tartufini così ottenuti in frigorofero fino al momento di servirli

Sono dolcetti che si preparano in cinque minuti, squisiti e che si presentano bene.

Un’idea carina per la presentazione è’ quella di riporli in singoli pirottini.

Conservazione rigorosamente in frigorifero per un paio di giorni al massimo.

Crostata morbida al cioccolato e amaretti

La Crostata morbida é stata per me una rivelazione, nel senso che é una validissima alternativa alla torta classica, é bella da vedere, rimane morbida e potete farcirla come piu’ vi piace.

Partendo dalla ricetta per realizzare la  Base per crostata morbida al cacao ho preparato in una recente occasione di festa una crostata farcita con ganache al cioccolato e decorata con amaretti imbevuti nel caffè.

Il risultato é stato davvero molto apprezzato, nella sua semplicità potrete realizzarla in pochissimo tempo e fare davvero un’ottima figura con una torta un po’ diversa dalle solite.

Prepariamola insieme.

Ingredienti:

Base Crostata Morbida al Cacao

  • 2 uova
  • 100 g di zucchero
  • 110 g di burro fuso
  • 50 ml di latte intero
  • 150 g di farina 00
  • 8 g di lievito per dolci
  • 1 bustina di vanillina
  • 30 g di cacao amaro

Per la Ganache al Cioccolato fondente:

  • 500 ml di panna fresca
  • 400 g di cioccolato fondente

Preparazione:

  1. Realizziamo innanzitutto la base per ottenere la nostra crostata Morbida al cacao, seguite la ricetta che trovate al link indicato sopra “base crostata morbida al cacao”
  2. Una volta fredda, e sformata la crostata, trasferitela in un piatto da portata oppure su di un sotto torta
  3. Prepariamo ora la ganache al cioccolato. In un pentolino portate quasi a bollore la panna fresca.
  4. In una ciotola capiente mettete il cioccolato fondente tagliato a pezzetti piccoli oppure in pastiglie e versatevi sopra la panna calda, mescolando con una spatola affinché il cioccolato si sciolga completamente.
  5. Versate la ganache nell’incavo della crostata morbida così da avere la base di cioccolato.
  6. Prendiamo ora una ventina di amaretti, inzuppiamoli nel caffè velocemente e poi dispiniamoli a raggiera sulla crostata
  7. Riponiamo in frigorifero almeno una mezzora cosicché la ganache possa solidificare

La ganache al cioccolato si sposa perfettamente con la base di torta al cacao, mentre gli amaretti, aromatizzati al caffè rendono il cioccolato ancor più goloso.

Successo assicurato, provatela !

Base per crostata morbida al cacao

Avete già provato a realizzare la crostata morbida?

Beh, voglio dirvi che essendo cosi semplice da realizzare, sarà una torta che realizzerete spesso e volentieri, perché si tratta di una torta cosi versatile e che piace sempre!

Se vi é piaciuta la Crostata morbida oggi qui vi lascio la ricetta per realizzare la crostata morbida nella versione cioccolatosa!

La base al cacao si presterà ad essere poi farcita come piu’ desiderate, con creme o ganache.

Vediamo cosa serve.

Ingredienti:

  • 2 uova
  • 100 g di zucchero
  • 110 g di burro fuso
  • 50 ml di latte intero
  • 150 g di farina 00
  • 8 g di lievito per dolci
  • 1 bustina di vanillina
  • 30 g di cacao amaro

Stampo con bordi e scanalatura sul fondo, circa 26-28 cm

Procedimento:

  1. Prendiamo un pentolino e sciogliamo il burro, lentamente, poi spegniamo e lasciamolo raffreddare
  2. Imburriamo uno stampo per crostate con bordi scanalati e con la scanalatura sul fondo
  3. Pre-riscaldiamo il forno a 180° C in modalità statico
  4. In una ciotola, oppure nella planetaria, con le fruste elettriche montiamo le uova con lo zucchero e la vanillina fino a quando il composto non diverrà gonfio e spumoso
  5. Aggiungiamo gradualmente il burro fuso, mentre continuiamo a montare il composto, e poi il latte a filo
  6. A parte setacciamo la farina con il cacao e con il lievito ed incorporiamoli con una spatola nel composto di uova, zucchero, burro e latte, fino ad ottenere un composto omogeneo e ben amalgamato
  7. Versiamo il composto nello stampo cosiddetto “furbo” ed inforniamo per circa 20-25 minuti
  8. Provate la cottura con uno stecchino, se fuoriesce asciutto la crostata è pronta

Questa crostata morbida al cacao si presta per essere farcita come piu’ vi piace.

Con la Nutella e stelline bianche di zucchero, ad esempio, e renderete felicissimi i bambini, oppure con una ganache al cioccolato e amaretti imbevuti nel caffè, e farete felici i grandi.

Da provare!

Mini-pasticciotti al cioccolato ripieni di mascarpone

Di questa ricetta mi sono innamorata subito, nonostante poi abbia atteso del tempo prima di provarla, assaggiarla e confermare che…si’, è proprio golosa come sembra! Niente trucchi e niente inganni, cio’ che piu’ mi ha attirato dell’immagine della ricetta (forma, colore e ripieno) si è poi riconfermato in toto una volta sfornati e assaggiati.

Cosi come il pasticciotto tradizionale che adoro (e anche qui, la ricetta arriverà a breve) per questa “variazione sul tema” non ho avuto dubbi: il cioccolato fondente, il cacao, e la crema al mascarpone non possono che essere un successo.

Per la ricetta originale e quindi questa ispirazione, ringrazio la rivista “Più dolci” che mi ha fatto scoprire una vera e propria squisitezza.

Questi dolcetti sono ottimi per accompagnare un caffè o un tè pomeridiano, oppure per essere regalati su un bel vassoietto.

La base è composta da una frolla alle mandorle con cioccolato fondente e cacao che la rendono davvero squisita. La farcia è invece una crema al mascarpone che impreziosisce il ripieno di questi dolcetti indimenticabili..

Quanto alla forma, sono andata rivedere nel mio scaffale dedicato a stampi, stampini per dolci per ritrovare uno stampo di silicone di Pavonidea acquistato molto tempo fa, che ha 15 sfere del diametro di 4 cm, perfette per preparare questi bocconcini speciali.

Realizzarli non è poi cosi complesso come sembra.

Seguite i miei passaggi e vedrete che sarà semplicissimo.

Ingredienti:

Per circa 35 pasticciotti (diametro di 4 cm)

Frolla alle mandorle:

  • 350 g di farina 00
  • 50 g di farina di mandorle (io ho utilizzato le mandorle già tritate in sacchetto)
  • 2 uova a temperatura ambiente
  • 100 g di burro a temperatura ambiente
  • 50 g di cioccolato fondente (fuso e freddo)
  • 30 g di cacao amaro
  • 120 g di zucchero
  • 3 cucchiai di acqua fredda

Farcia

  • 180 g di mascarpone
  • 75 g di zucchero a velo
  • 1 tuorlo d’uovo
  • 1 bustina di vanillina

Preparazione:

  1. Pesate il cioccolato fondente e ponetelo in una ciotola adatta alla cottura a bagnomaria (acciaio), ponetela su un pentolino con due dita d’acqua e accendete il fornello. Fate fondere completamente il cioccolato fondente, a fuoco basso, rimestando con un cucchiaio di legno. Quando sarà fuso, togliete la ciotola dal pentolino utilizzando una presina (perché la ciotola scotta!!) e lasciate raffreddare completamente
  2. In una ciotola, o in una planetaria, mescolate e setacciate le farine con il cacao
  3. Aggiungetevi il burro a pezzetti e lo zucchero ed iniziate ad impastare il composto
  4. Aggiungete le uova, il cioccolato fuso e freddo e l’acqua fredda ed impastate fino a formare un panetto di pasta frolla. Se utilizzate la planetaria, l’impasto dovrà staccarsi dalle pareti della ciotola
  5. Avvolgete il panetto in una pellicola e lasciate riposare almeno 30 minuti in frigorifero
  6. Prepariamo la farcia: mescolate il mascarpone allo zucchero a velo e amalgamateli, aggiungete il tuorlo leggermente sbattuto, aggiungete la vanillina e amalgamate
  7. Imburrate ed infarinate lo stampo che intendete utilizzare; io ho utilizzato le mini-sfere ma potrete utilizzare anche lo stampo per mini-muffin
  8. Pre-riscaldate il forno in modalità statico a 170°C
  9. Preparate un piano di lavoro per stendere il panetto di frolla: potrete lavorarlo tra due fogli di carta forno, stendetelo col mattarello e con un coppapasta di 4,5 cm realizzate i dischi che serviranno per foderare le sfere dello stampo e foderate le basi delle sfere; la pasta non dovrebbe fuoriuscire troppo dal bordo, se necessario, date una forma omogenea utilizzando le dita
  10. Farciteli con un cucchiaino di farcia, oppure, potete utilizzare una sac-a-poche con la crema al mascarpone, facendo attenzione a non sporcare i dischetti, poiché la farcia è abbastanza liquida
  11. Con un coppapasta da 4 cm, formate i dischi piu’ piccoli
  12. Inumidite il bordo dei dolcetti con un pochino di acqua (con un pennello o utilizzando le dita) e richiudeteli con i dischetti più piccoli
  13. E’ ora di infornare i dolcetti (170°C) pre circa 15 minuti; controllate la cottura con uno stecchino per capire se la frolla è asciutta e quindi cotta
  14. Sfornate lo stampo e lasciate raffreddare completamente i mini-pasticciotti prima di sformarli
  15. Decorateli con lo zucchero a velo

 

Realizzare questi dolcetti è davvero molto piacevole, sarà per la forma cosi particolare, per i profumi che sprigiona il cacao e il cioccolato e per come si presentano.

E’ stato un piacere anche mangiarli e regalarli. Pensateci, un dolcetto che piacerà, eccome se piacerà!

Torta alle Nocciole e Cacao

La prima cosa a cui ho pensato quando ho assaggiato questa torta è stata la torta caprese.

Un po’ per il gusto pieno del cacao e un po’ per la presenza di frutta secca, anche se, in questo caso, non si tratta di mandorle, bensi di nocciole.

La preparazione è diversa, questa torta la prepariamo con farina 00 e burro che rendono la torta una bontà, tutta da provare.

La consistenza rimane morbida, ma compatta e consente sentire le nocciole in tutto il loro gusto.

Prepariamola insieme, è facile e spero vi piaccia come è piaciuta a me.

Ingredienti:

  • 3 uova
  • 130 g zucchero semolato
  • 85 g di farina 00
  • 50 g di cacao
  • 170 g di burro
  • 100 g di nocciole a pezzetti
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • mezza fialetta di essenza di rhum

Preparazione:

  1. Per prima cosa, dovremo far sciogliere il burro a bagnomaria; prendete un pentolino e riempitelo con due dita d’acqua, appoggiatevi sopra una ciotola che possa andar bene per la cottura a bagnomaria (io utilizzo una piccola ciotola di acciaio), mettevi il burro e fatelo sciogliere completamente; prelevate la ciotola dal pentolino, utilizzando dei guanti o delle presine poiché scotta, e tenetela da parte a raffreddare
  2. Lavorate le uova con lo zucchero con le fruste elettriche oppure in una planetaria, fino a che l’impasto non aumenterà il suo volume, diventando chiaro e spumoso
  3. Pre-riscaldate il forno a 180° in modalità statico
  4. Procuratevi uno stampo da torta da 22-24 cm, imburratelo ed infarinatelo
  5. A parte, setacciate la farina con il cacao ed il lievito per dolci
  6. Ora aggiungete farina, cacao, lievito, setacciati al composto di uova e zucchero, aggiungete il rhum e il burro sciolto e amalgamate bene gli ingredienti, utilizzando le fruste a bassa velocità oppure una spatola, girando lentamente, aggiungendo queste polveri poco alla volta
  7. Aggiungete le nocciole tritate grossolanamente. Per comodità, io ho utilizzato le nocciole già tritate che si trovano nelle buste
  8. Mescolate accuratamente le nocciole al composto finchè l’impasto non sarà omogeneo
  9. Versate quindi l’impasto nella tortiera ed infornate per circa 30 minuti. Per verificare la cottura, utilizzate uno stuzzicadenti o uno stecchino nell’impasto e se sarà asciutto la torta sarà pronta
  10. Togliete dal forno e lasciatela raffreddare prima di procedere a sformarla sul piatto da portata o su una gratella per dolci

Ho spolverizzato la torta con dello zucchero a velo, ma se preferite potrete utilizzate anche del cacao amaro oppure lasciarla cosi, senza guarnirla.

E’ una torta dal gusto dolce e pieno, piuttosto umida al suo interno ma compatta, che vi piacerà per l’aspetto invitante e per il sapore.

Provatela anche voi, aspetto i vostri commenti.

Ciambella nuvola al cacao – solo albumi

Vacanze.

Finalmente, dopo aver visto partire tutti, il giorno di ferragosto e’ stato il nostro turno.

Mare, sole, sabbia e una dolce scoperta, questa ricetta, assolutamente da condividere e che dovrete provare al più presto.

Soprattutto se avete conservato degli albumi inutilizzati: questa torta o ciambella vi consentirà di utilizzarli al meglio e di ottenere un dolce sofficissimo.

Liam lo ha apprezzato molto, come sapete lui, ahimè, e’ affezionato alle sue merendine e guai a chi gliele tocca, sono pochi i dolci che sforno a casa che incontrino il suo gusto ma da qualche giorno anche questa ciambella rientra tra le sue preferite.

La cosa bella di questa torta e’ che potrete farla quando avrete albumi avanzati da precedenti preparazioni che richiedevano esclusivamente l’utilizzo di tuorli, come ad esempio la crema pasticcera. Spesso mi capita di avanzarne e di cercare nuove ricette per utilizzarli in modo goloso. Ad esempio, per preparare le Lingue di gatto. Oppure gli Amaretti, o ancora l’

Ma questa ciambella, che ho rinominato “nuvola al cacao”, vale davvero la pena di essere scoperta.

Le dosi che trovate di seguito sono per uno stampo di 20 cm.

Ecco cosa serve:

  • 180 g di albumi (circa sei, ma dipende dalla grandezza delle uova)
  • 170 g di zucchero semolato
  • 150 g di acqua
  • 100 g di olio di semi di mais
  • 175 g di farina 00
  • 30 g di cacao amaro
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • zucchero a velo q. B.

Per la farina, ho utilizzato la farina speciale “Torte leggerissime” che rende il dolce sofficissimo.

Preparazione:

  1. Accendete il forno in modalità statico a 180 gradi
  2. Imburrate o spennellate con solo olio uno stampo per torte o per ciambelle di 20 cm di diametro e spolverate con farina
  3. Nel frattempo montate a neve ben ferma gli albumi in una planetaria oppure in una terrina con il frullino elettrico
  4. In una terrina, versate lo zucchero, aggiungete l’acqua e miscelate bene con una frusta, aggiungete gradualmente anche l’olio, continuando a lavorare il composto finché non risulti omogeneo
  5. A parte, Prendete un setaccio e versatevi farina, cacao e lievito e setacciateli versandoli nel composto di zucchero, acqua e olio, mescolando finché non avrete un composto liscio e senza grumi
  6. Incorporate delicatamente gli albumi al composto, prelevandone un cucchiaio alla volta, amalgamandoli con movimenti dal basso verso l’alto.
  7. Trasferite il composto nello stampo imburrato e lasciate cuocere per circa trenta minuti. Fate sempre la prova stecchino per verificare, se la torta e’ asciutta e quindi cotta dentro, lo stecchino risulterà asciutto e potrete sfornare la torta o ciambella.
  8. Prima di sformare il dolce dal suo stampo, lasciatelo raffreddare.
  9. Spolveratelo con abbondante zucchero a velo.

Provatela, questa torta e’ morbidissima, soffice e leggera, senza colesterolo, senza lattosio. Vedrete che sarà un successo!

Rotolo al cacao, crema di pistacchi e gocce di cioccolato

Ci voleva qualcosa di molto particolare ed originale per smuovere questa latitanza dalle pagine del blog e dalla “pigrizia” di scrivere e preparare un post dedicato a qualcosa, con foto, ricetta e quant’altro..

Devo quindi ringraziare una vera e propria delizia che ho scoperto per caso a Sweety of Milano dove ho avuto il piacere di assaggiare i cioccolatini de La Perla di Torino e visitare il loro golosissimo stand.

In quella stessa occasione, ho notato anche la loro Crema spalmabile di Pistacchio. L’ho conservata gelosamente per un po’ per poi decidere finalmente di assaggiarla. Una vera e propria bontà, ma come utilizzarla, se non mangiandola cucchiaino dopo cucchiaino come per l’amata e arcinota Nutella? C’è’  voluto un po’ perché mi decidessi a “sacrificarla” utilizzandola nella preparazione di un dolce, perché, diciamolo, gustarla direttamente dal vasetto e’ tutta un’altra storia.

Tempo fa avevo provato una ricetta di un rotolo al cacao, peraltro riuscito bene, che però poi non ho mai pubblicato. Ho fatto quindi qualche piccola variazione negli ingredienti ed ho deciso che sarebbe stato lo scrigno ideale per esaltare la crema al pistacchio.

E così mi sono lasciata ispirare ed è nato il Rotolo al cacao con crema di pistacchi e gocce di cioccolato.

Vi lascio la ricetta:

Ingredienti:

  • 60 g di Farina di nocciole
  • 125 g di zucchero
  • 4 uova
  • 1 cucchiaio e mezzo di cacao amaro
  • 1 cucchiaino e un quarto di lievito
  • un barattolo di Crema Spalmabile al Pistacchio (io ho utilizzato La Perla di Torino)
  • gocce di cioccolato
  • zucchero a velo vanigliato q.b.

Preparazione:

  1. Accendere il forno a 180 gradi statico
  2. Ungere una teglia rettangolare bassa (circa 35×25 cm) e foderarla con carta forno
  3. Separare i tuorli dagli albumi.
  4. In una terrina mettere i tuorli, aggiungere lo zucchero, sbattere i tuorli con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e soffice
  5. Setacciare la farina di nocciole con il cacao ed il lievito
  6. Incorporare la farina di nocciole, il cacao e il lievito al composto di uova e zucchero
  7. A parte, montare a neve gli albumi, sbattendoli fino a quando il composto sarà compatto e spumoso (sono pronti, quando capovolgendo la ciotola, gli albumi montati a neve resteranno compatti e non cadranno)
  8. Incorporate, poco alla volta, gli albumi all’impasto, mescolando con un cucchiaio, dal basso verso l’alto, fino a quando non avrete esaurito tutti gli albumi e non saranno completamente amalgamati all’impasto, che, alla fine, dovrà risultare morbido
  9. Versare il composto nella teglia e livellare bene, infornare per circa 20 minuti. Controllare la  cottura inserendo uno stecchino di legno, se fuoriesce asciutto e’ pronto, toglierlo dal forno
  10. Su un piano di lavoro, mettere un foglio di carta forno (leggermente più lungo della teglia), e cospargere il foglio di zucchero a velo.
  11. Con dei guanti da cucina, prendere la teglia e rovesciare il dolce sullo zucchero, vi rimarrà la parte alta del dolce con la carta forno utilizzata in cottura: staccatela, gradualmente e lentamente, cosi da non rovinare la pasta del rotolo.
  12. Ora, partendo dal lato corto del dolce, arrotolate bene e lentamente la torta su se stessa, lasciando pure che la torta si avvolga sulla carta forno, aderendo bene. Lasciate quindi il rotolo arrotolato nella sua carta forno finché non raffreddera’ completamente.
  13. Per la farcitura: trasferite la crema di pistacchi in una ciotola che possa andate nel microonde, scaldatela nel microonde fino a quando la consistenza da solida non sarà abbastanza liquida da consentire facilmente di spalmare la crema stessa con il dorso di un cucchiaio. Ora, mescolatevi le gocce di cioccolato
  14. Srotolate con cautela il rotolo che avrà preso la forma, togliete la carta forno, e farcite con il composto di crema e gocce di cioccolato, avendo cura di non farcire il dolce fino all’estremità del lato corto, altrimenti il composto tenderà a spostarsi in avanti fino a fuoriuscire dall’estremità del rotolo.
  15. Arrotolate bene il rotolo così farcito su se stesso, ovviamente senza carta, fino a chiusura
  16. Spolverizzatelo con zucchero a velo vanigliato
  17. Tagliate con un coltello ben affilato le estremità del rotolo, cosicché le stesse possano essere perfette e dritte.

Il gusto dei pistacchi, in questa crema, e’ spiccato e molto molto piacevole.

La crema spalmabile al pistacchio e’ acquistabile sul loro sito, dove troverete altri ottimi prodotti come la crema spalmabile gianduia e tanti golosissimi tartufi di cioccolato.

E per chi ha la fortuna di abitare in zona, beh, che dire, fateci un salto.

Brownies al triplo cioccolato e mandorle

Brownies triplo cioccolato

E poi ci sono le giornate in cui avresti voglia solo di una bella tavoletta di cioccolato fondente…cosi, tanto per toglierti lo sfizio una volta ogni tanto, di cioccolato.

Ecco, si, oggi il desiderio di cioccolato l’ho soddisfatto con una ricetta “supercioccolatosa”, per un dolce che non fa parte della nostra tradizione, ma che, sfogliando i miei adorati ricettari, trovo sempre piu’ spesso.

Ho scoperto i brownies circa cinque anni fa, grazie ad una cara amica che, al supermercato, in pausa pranzo, cercava una scatola di preparato per fare i brownies, un dolce americano a base di cioccolato e nocciole, oppure noci, che si taglia a quadratini e si gusta, se possibile, ancora tiepido, accompagnandolo con il gelato, oppure con il caffé; dalla curiosità ho poi provato anch’io uno di quei preparati ed era stata una bella scoperta.

Certo che fatto in casa dalla A alla Z con la ricetta che “funziona” e’ tutta un’altra cosa..

Brownies triplo cioccolato e mandorle

Cioccolato fondente, cacao amaro e gocce di cioccolato.

Mandorle oppure noci, o noci pecan. Facoltative.

Sembrano già gli ingredienti giusti per quelle serate autunnali, chiusi in casa con il caminetto acceso…

Brownies

Anche questa ricetta è frutto di quel “super libro” che adoro già, e che vi ho presentato nel post dedicato al Rotolo Svizzero; acquistato da un paio di mesi ma inaugurato con nuove ricette solo durante questo week-end. Forse non mi bastera’ una vita per riuscire a preparare le ricette accumulate nelle pubblicazioni che, di volta in volta, acquisto quando sono in giro a zonzo o mi capita l’occasione di andare in libreria. Si, lo so, come dice mio marito “c’è internet, li trovi tutto”..e se per questo, c’è giallozafferano.it, per non parlare di tutto il nostro mondo di blogger appassionate di fornelli. Ma il libro ha un altro fascino, le fotografie, i disegni, il caro vecchio ricettario, la magia di sfogliare la carta, patinata o non.

E lo spazio della mia libreria si riduce drasticamente. Sarà anche questa un forma di shopping compulsivo?

Brownies

Veniamo al dunque.

Vi servirà una bella scorta di cioccolato, sotto varie forme…

Ingredienti:

  • 100 g di cioccolato fondente
  • 100 g di gocce di cioccolato
  • 100 g di mandorle (oppure noci, o noci pecan)
  • 2 cucchiai di cacao in polveree
  • 125 g di burro a temperatura ambiente
  • 2 uova
  • 275 g di zucchero
  • mezzo cucchiaino di estratto di vaniglia
  • 50 g di farina autolievitante
  • 25 g di farina normale

Una teglia quadrata 20×20

Brownies al triplo cioccolato

Preparazione:

  1. Accendete il forno a 180 gradi, in modalità statico
  2. Preparate la teglia, ungendola e ricoprendone il fondo con carta forno
  3. Preparate un pentolino con un quarto d’acqua e appoggiatevi sopra una ciotola dove spezzare il cioccolato fondente. Fate quindi sciogliere il cioccolato a bagnomaria e una volta che si e’ completamente sciolto, togliete la ciotolina dal pentolino (facendo attenzione a non scottarvi, meglio utilizzare delle presine 😉)
  4. Tritate le mandorle grossolanamente utilizzando un coltello
  5. A parte, montate le uova (se usate il Bimby, vel. 4, 30 sec)
  6. In una ciotola, lavorate con le fruste elettriche il burro con lo zucchero fino a quando non saranno ben amalgamati e cremosi, aggiungete le uova gradualmente e continuate a lavorate il composto. (Bimby vel. 4, 30 sec). Aggiungete l’estratto di vaniglia
  7. Setacciate le due farine con il cacao e amalgamateli al composto di burro, zucchero e uova
  8. Aggiungetevi anche il cioccolato fuso che avete tenuto da parte
  9. Aggiungete le noci oppure le mandorle e amalgamate il composto.
  10. Travasate nella teglia e livellate il composto con il dorso di un cucchiaio
  11. Infornate a 180 gradi, ormai il forno avrà raggiunto la temperatura, e cuocete per circa 25-30 minuti.
  12. Controllate la cottura, perché la tempistica e’ indicativa, dipende dal vostro forno. La ricetta originale prevede circa 35 minuti, ma, ad esempio, con il mio forno ci son voluti circa 30 minuti.
  13. Una volta cotto, sfornate e lasciate intiepidire il dolce.
  14. Ho spolverizzato di zucchero a velo per abitudine, perché mi piace, ma non è consuetudine farlo sui brownies.

Per un po’ non cercherò cioccolato nella dispensa. Diciamo …almeno fino al prossimo week-end..

Brownies

Torta Light al Cioccolato

Ve la ricordate?
E’ la “torta matta”, leggera leggera, perché tra gli ingredienti non ci sono uova, non c’è’ burro.
Nonostante ciò’ , e’ comunque golosa, grazie al cacao
Cosa la rende leggera?
L’acqua
Non ci credete? Provatela…..così potrete fare uno strappo alla dieta, domenica prossima!

Diario di una mamma "in corriera"

Vi é mai capitato di voler preparare una torta e di trovare il frigo vuoto, ma la dispensa piena? Beh, a quel punto mi sono chiesta: posso fare una torta senza avere le uova e senza il burro, senza il lievito, pur avendo la farina per dolci?

Ed ecco che scartabellando tra i vari ricettari, ho trovato questa particolarissima ricetta.

Non vi aspettate il pan di spagna alto e gonfio, ma una torta leggerissima e soffice, molto light, anche se “cioccolatosa”. Non vi aspettate che piaccia a tutti. Non e’ questa la torta del giorno della festa o che possa impressionare favorevolmente i vostri ospiti.

Non sarà strepitosa esteticamente, ma é comunque buona, testimoni le mie amiche Giulia, Laura, Daniela che hanno fatto il bis, oltre al mio piccolino che mi da sempre soddisfazione gridando “totta”!!

Quanto a mio fratello, lui si aspettava una torta bella consistente ed  é rimasto deluso…

View original post 227 altre parole

Biscotti Heidesand al doppio cioccolato

 

Biscotti Heidesand al doppio cioccolato

Fare questi biscotti e’ stato semplicissimo, in po’ come quando fai il salame di cioccolato.

Spero che questo cielo grigio plumbeo lasci finalmente posto al sole e al calore settembrino, perché, a parte gli scherzi ed il mio post dedicato a decorazioni color arancio un po’ autunnali, neanche a me piace l’idea di avere già zucche in giro per casa prima della fine di ottobre…

Per questa ricettina ringrazio “Dolci creazioni e non solo” per la bella ispirazione (Ricetta originale http://blog.giallozafferano.it/idolciditatam/biscotti-heidesand-neri-al-doppio-cioccolato).

Le foto di presentazione mi hanno subito catturata ed alla prima occasione, ho deciso di prepararli.

Provati una decina di giorni fa, durante il week-end, li ho portati in ufficio e sono piaciuti moltissimo!

Ingredienti:

  • 15 g di cioccolato fondente extra
  • 115 g di burro
  • 175 g di zucchero
  • 2 cucchiai di latte
  • 200 g di farina 00
  • 4 cucchiai di zucchero
  • 4 cucchiai di cacao amaro
  • 1 presa di sale

Biscotti Heidesand al doppio cioccolato

  1. In un pentolino fate sciogliere il burro e fatelo imbrunire.
  2. Aggiungete il cioccolato fondente che avrete tritato con un coltello, e mescolatelo con il burro fino a che non si scioglie.
  3. Trasferite questo composto in una ciotola e mettetela in frigorifero per un’ora
  4. Trascorsa un’ora, mettete la crema solidificata In una planetaria e mescolate (con il Bimby 20 sec. Vel. 4).
  5. Aggiungete il latte a filo e continuate a mescolare
  6. Setacciate la farina con il cacao amaro e aggiungetelo al composto lavorandolo (Bimby 40 sec. Vel. 4) finché non diventa un composto morbido e si stacca dalle pareti della planetaria.
  7. Prendete la teglia del forno, appoggiateci sopra un foglio di carta forno e 4 cucchiai di zucchero
  8. Ritirate il composto dalla planetaria e dategli una forma di cilindro, come se doveste fare un salame di cioccolato, diametro 5-6 cm, rotolatelo bene nello zucchero facendolo ben aderire al cilindro di pasta.
  9. Avvolgetelo in carta stagnola e lasciate riposare per 1 ora in frigorifero
  10. Tagliate delle fette spesse circa 5-6 m e disponetele sulla tegliaP
  11. Infornate a 180 gradi in modalità statico per circa 12-15 minuti
  12. Fate raffreddare i biscotti su una gratella
  13. La consistenza rimarrà morbida e i biscotti si solidificheranno una volta raffreddati.

Per chi adora il cioccolato…

Biscotti Heidesand al doppio cioccolato