Torta Margherita – ricetta di Maurizio Di Mario

il

Quando si parla di Torta Margherita, credo che ad ognuno di noi si riaccendano ricordi, magari d’infanzia; mia mamma, ad esempio, per niente esperta di dolci, ci coccolava la domenica pomeriggio con questo dolce morbidissimo.

Chi mi segue su Instagram, sa anche che il post dedicato a questa torta è arrivato dopo diversi giorni di assenza dai social.

Il mio 2018 è iniziato all’insegna del distacco, non voluto, da persone a me care. A volte la ruota che ha sempre girato nel verso giusto, smette di girare ed inverte la rotta, e tu ti ritrovi a testa in giu’, nel senso opposto a quello in cui desideri andare.  Succede, accade, di vivere momenti tristi e dolorosi perché la vita ce li mette li’ davanti. E’ proprio li che ci si ferma, per un attimo, che sembra eterno e lungo una vita, smarriti a guardare e a pensare, avvolti in un temporaneo senso di impotenza che toglie il sorriso e quella spensieratezza che ci ha sempre reso allegri.

Eppure, è proprio qui che la forza si fa strada e ci porta a reagire.

Non è mai facile, eppure è un istinto, forte ed atavico che ci fa aggrappare con tutta la nostra volontà a cio’ che ci possa rendere felici: un momento, un’esperienza, un sorriso, un incontro, una carezza, una parola, un ricordo.

Con la stessa forza evocativa del ricordo, la Torta Margherita è il dolce che mi ha consentito di ritornare a dedicarmi a questo mio spazio, di nuovo con gioia e spensieratezza. Per la sua semplicità, morbidezza ed eterna freschezza, questa torta mi riporta il sorriso, dopo una parentesi triste.

“Oggi ritorno tra le pagine dopo un breve periodo di assenza. Riparto da qui. Dalla semplicità di una Torta Margherita, da tutto quello che racchiude in se, ricordi, semplicità, calore, famiglia. Perché nonostante la vita ci riservi anche tristi esperienze, amarezza e rabbia, è giusto andare avanti, fiduciosi e positivi. The show must go on.”

La Torta Margherita, ognuno ha la propria ricetta del cuore, ammettiamolo, e questa che vi presento oggi non pretende di sostituirla.

Quando ero bambina mia mamma la preparava un po’ ad “occhio”, eppure a me è sempre sembrata una torta perfetta cosi com’era, pur non essendo mia mamma una grande appassionata di pasticceria.

Io oggi vi propongo questa ricetta che è costituita interamente dalla fecola di patate, rende il dolce morbidissimo e scioglievole al palato, penso di aver mangiato tre fette, una dopo l’altra.

Presto rivedremo altre varianti, so che non tutti apprezzano un dolce a base di sola fecola di patate.

Ecco come si prepara:

Ingredienti:

  • 250 g di zucchero a velo
  • 200 g di fecola di patate
  • 100 g di burro fuso
  • 6 uova
  • scorza grattuggiata di 1 limone

Preparazione:

  1. Pre-riscaldate il forno a 180 gradi in modalità statico
  2. Scegliete uno stampo del diametro di 24 cm. Imburratelo ed infarinatelo
  3. Separate i sei tuorli dagli albumi
  4. Montate i tuorli con tutto lo zucchero a velo, fino a quando non otterrete una massa spumosa e quasi bianca
  5. Aggiungete la scorza di limone
  6. In una ciotola capiente, con le fruste elettriche montate a neve fermissima gli albumi
  7. Aggiungete, poco alla volta, gli albumi   a neve al composto di tuorli, amalgamandoli con delicatezza, con una “marisa” (spatola oppure con un cucchiaio di legno), dall’alto verso il basso, fino a quando non avrete esaurito gli albumi. L’importante è non far smontare il composto
  8. Unite la fecola poco per volta mescolando piano e infine versate a filo il burro fuso, cercando di non smontare il composto
  9. Versate il composto ottenuto nella tortiera ed infornate nel ripiano centrale del forno, per circa 30 minuti.
  10. Per verificare se la cottura è ultimata, inserite uno stecchino, se fuoriesce asciutto, la torta è pronta
  11. Servite a temperatura ambiente cosparsa di abbondante zucchero a velo

Ho adorato questa ricetta da subito per la sua incredibile scioglievolezza.

E a voi cosa ricorda la Torta Margherita?

Aspetto i vostri commenti, e se questa ricetta vi è piaciuta, condividetela, se vi va.

 

3 commenti Aggiungi il tuo

  1. Laura ha detto:

    Ti mando un forte abbraccio cara e ti dico che la tua torta ti e’ venuta una meraviglia, mia mamma ci preparava la torta di mele, non ricordo questo dolce che e’ buonissimo e bello da vedere, bacioni cara, buona settimana, ❤

    Mi piace

  2. elisabettapend ha detto:

    sembra ottima non ho mai fatto una torta solo con la fecola, però hai reso bene l’dea della leggerezza. coraggio coraggio per tutto, che ai periodi brutti si accavallano sempre quelli belli. e non sei mai sola ci siamo tutti noi pazzi blogger 😉 ❤

    Mi piace

    1. La Cri' ha detto:

      Grazie mille per il supporto ❤️
      Per la fecola, la torta e’ davvero scioglievole, a qualcuno non piace ma personalmente ne ho mangiate tre fette! L’ideale è accompagnarla con una bella tazza di latte oppure un ottimo the . A presto e grazie 😘

      Piace a 1 persona

cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.