Pangoccioli

il

I Pangoccioli, ovvero i panini con gocce di cioccolato, non hanno bisogno di presentazioni.

Amati dai piu’ piccoli, sembra piacciano moltissimo anche agli adulti.

Esistono moltissime varianti di questi panini, sicuramente tutte allettanti e tutte da provare, direi che almeno da una di queste ricette bisognerà pur cominciare.. e cosi, tra il web e il mondo della carta stampata, ho scelto quest’ultimo. La ricetta originale è stata pubblicata su una rivista specializzata di dolci dell’anno scorso, ma ho dovuto apportare alcune modifiche durante la preparazione.

Trattandosi di prodotti lievitati, anche in questo caso assicuratevi di avere gran tempo a disposizione, l’ideale sarebbe prepararli durante il week-end, un sabato o domenica mattina per poterli poi gustare durante una merenda o una festicciola con i bambini o una gita fuori porta.

Soffici soffici, questi paninetti sono buoni quando consumati in giornata; si possono conservare anche nei sacchetti per alimenti tipo “gelo”, o addirittura congelarli.

Considerate che per la lievitazione sono previsti tre passaggi:

  • una prima lievitazione di circa 25 minuti
  • una seconda lievitazione di almeno 90 minuti di tutto l’impasto
  • una terza lievitazione dei paninetti di almeno 30 minuti

Personalmente, avendo un impegno nel pomeriggio di sabato di circa un paio d’ore fuori casa, ho lasciato lievitare l’impasto nella ciotola e poi con calma, quando sono rientrata, ho ripreso a lavorare il composto che si era gonfiato a tal punto che sembrava volesse uscire dalla ciotola..

Ecco come li ho preparati:

Ingredienti:

  • 200 g di farina 00
  • 200  g di farina tipo Manitoba
  • 50 g di acqua +  acqua q. b.
  • lievito di birra: 16 g se utilizzate il panetto fresco, oppure  3/4 di bustina (di solito e’ da 7 grammi per 500 g di farina) se utilizzate il lievito di birra disidratato
  • 70 g di zucchero
  • 2 uova intere (leggermente sbattute)
  • 75 g di burro morbido
  • 2 pizzichi di sale
  • aroma di vaniglia (qualche goccia)
  • 50 g di gocce di cioccolato, raffreddate in frigorifero per almeno 1 ora
  • 1 uovo + latte q.b. per spennellare i panini

Preparazione

  1. Prendete un bicchierino e riponeteci le gocce di cioccolato, lasciatele in frigorifero finchè non sarà il momento di decorare l’impasto
  2. Sciogliete il lievito nell’acqua con un pizzico di zucchero
  3. In una ciotola (va bene anche quella della planetaria) versate la farina 00 e la Manitoba, versate l’acqua dove avete sciolto il lievito ed iniziate a mescolare farine e acqua; aggiungete ora altra acqua (circa un bicchiere, ma regolatevi con la consistenza dell’impasto) fino a quando il composto non risulterà amalgamato e fate lievitare per circa 25 minuti
  4. Trascorso il tempo, aggiungete lo zucchero, le uova leggermente sbattute, il burro, il sale e l’aroma e impastate (con le mani oppure con il gancio se utilizzate la planetaria)
  5. Lavorate l’impasto per 5 minuti a bassa velocità (con la planetaria), 10 minuti a mano; l’impasto dovrà risultare piuttosto molle; ricordatevi che in caso fosse molle ma appiccicoso sarà necessario aggiungere qualche spolverata di farina affinché l’impasto risulti omogeneo e si stacchi dalle pareti della ciotola
  6. Coprite la pasta con una pellicola, con i rebbi di una forchetta o la punta di un coltello praticate dei forellini e fate lievitare per almeno 90 minuti, secondo ricetta originale. Personalmente, avendo un impegno fuori casa nel pomeriggio, ho lasciato riposare l’impasto per circa tre ore; quando sono rientrata, l’impasto aveva raggiunto ormai il bordo della ciotola. Per cui, se l’impasto ha piu’ tempo per lievitare, andrà benissimo ugualmente
  7. Pre-riscaldate il forno a 170° C in modalità statico e rivestite almeno due teglie con carta forno
  8. Prelevate dal frigorifero le gocce di cioccolato
  9. Su un piano di lavoro, lavorate l’impasto con le mani (se necessario perché si appiccica, infarinatele), fino ad ottenere un panetto di forma rettangolare, versateci in modo omogeneo e su tutta la superficie le gocce di cioccolato e richiudete il panetto.
  10. Dividete ora l’impasto in piccoli pezzi da circa 50 g (tenete la bilancia a portata di mano), e formate i paninetti dando una forma sferica con le mani
  11. Disponete le palline sulle placche da forno e fate lievitare ancora per altri 30 minuti circa
  12. Spennellate delicatamente i panini con l’uovo sbattuto con il latte
  13. Infornate a 170°C per circa 20-25 minuti

Per conservare i Pangoccioli, è prassi comune chiuderli in sacchetti gelo e tenerli a temperatura ambiente; oppure possono essere congelati in freezer e per l’utilizzo, lasciarli fuori dal freezer la sera precedente alla consumazione, cosi per la mattina seguente saranno ottimi.

In alternativa, per ridare fragranza ai panini il giorno seguente, si possono anche scaldare per qualche secondo nel microonde.

Ora vado, voglio subito mettermi alla ricerca di una nuova ricetta, una nuova versione, perché  questi Pangoccioli sono una tentazione!

Annunci

cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.