Biscottini morbidi all’Arancia

il

Allora, eccoci qui a metà settimana. Un bilancio? Meglio non esprimersi ancora..

A meno di dieci giorni dalla partenza per le ferie, durante l’ultima settimana di frequenza del nido, tutti proiettati verso l’obiettivo vacanze, ecco che martedì mattina squilla il cellulare alle 10: Asilo Nido….oh oh…”le macchioline rosse che Liam ha sui piedi non sono punture di zanzare, si e’ riempito, e’ il virus “bocca-mani-piedi” e, poiché è contagiosa, devi venire a prenderlo il prima possibile…”

Dunque, dal lavoro al nido …50 km?! Ok, chiamo i miei: “non possiamo, avvisa tuo fratello, ah no, aspetta, si si, possiamo, andiamo noi…

.fiuhh…sospiro di sollievo. Io devo pensare a prenotare la visita dal pediatra: oggi riceve dalle 14 alle 16, e posso chiamarlo per prenotare dalle…14!!! Ok, allora, per il lavoro come faccio?

Si, salto la pausa, lavoro continuato ed esco un po’ prima, così per le 15.30 massimo sono dal pediatra e posso comunque garantire quasi tutte le mie 6 ore di lavoro.

Bene, cioè, male…ma il grosso e’ fatto.

Ritorniamo sul pezzo, sto lavorando, controllo la lista delle pratiche aperte sui nostri scali da venerdì (giorno di festa) a martedì: ma che cosa sta succedendo a Fiumicino? Ok, ho capito, giornata nera, e non sarà neanche l’unica. I bagagli non stanno arrivando da Roma…ed ecco che torna “valigia selvaggia” la protesta degli addetti allo smistamento bagagli contro Il piano di esuberi. Così pare. E tutto si ritorce sulla compagnia stessa Alitalia, sui suoi passeggeri, sugli addetti ai lavori, sulle compagnie partner che collaborano con loro, suo colleghi di lavoro.

E sull’immagine del nostro Paese.

Preparo un resoconto delle nostre pratiche, che rabbia vedere, segnalare e sapere di non poter avere riscontri fino a che non ci saranno gli incontri con le organizzazioni sindacali, previste per in questi giorni.

In questa follia, il mio post-it sul pc mi ricorda che in fondo mancano “solo” 8 giorni lavorativi alle ferie..

Sono le due, scappo e corro a prendere LIam per portarlo dal pediatra, ma dorme con la nonna sul letto ed il risveglio non è molto tranquillo! Ci siamo solo noi in ambulatorio, sono tutti al mare..Ecco i rimedi: pomata tipo VEA lipo gel, spray per le afte, tachipirina all’occorrenza. Chiamo il nido per salutare e scopro che tutti i 5 bimbi sono contagiati.

Non era il piccolo Liam l’untore e dal giorno successivo, tutti a casa, il nido chiude i battenti e riapre a fine agosto.

A questo punto, per deliziare un po’ i nostri palati, per mettere da parte questi momenti di frenesia, non mi resta che parlarvi del secondo esperimento dei biscottini morbidi, quelli all’arancia.

Biscotti morbidi all'arancia

Anche in questo caso, gli ingredienti sono gli stessi previsti dalla ricetta originale per i biscottini al limone, pubblicata dal blog “aglio, olio e cioccolato” che vi consiglio di consultare, ma ho fatto delle modifiche ed il procedimento e’ un po’ diverso.

Anche questi sono super buoni, li ho portati up in ufficio lunedì e sono stati molto apprezzati.

Ingredienti:

  • 1 arancia non trattata, succo e scorza
  • 1 uovo a temperatura ambiente
  • 100 gr di burro a temperatura ambiente
  • 110 gr di zucchero semolato
  • 250 gr di farina 00
  • mezza bustina di lievito per dolci (io ho usato 8 gr, la bustina e’ da 16 gr ed è la dose per 500 g di farina
  • una presa di sale
  • zucchero a velo quanto basta
  • Carta forno

Impasto biscotti

  1.  Tagliate innanzitutto la scorza d’arancia e metterla da parte
  2. Spremete tutto il succo dell’arancia in un bicchiere. Nel mixer o nel Bimby tritate la scorza del limone insieme allo zucchero (io ho utilizzato velocità 5 per circa 20 sec)
  3. Aggiungete il burro e montatelo a crema con lo zucchero e la scorza che è’ diventata finissima.
  4. Aggiungete l’uovo e lavorate il composto (20 sec vel. 4) poi aggiungete il succo di arancia e continuate a mescolare.
  5. Aggiungete sempre nella planetaria la farina setacciata con il lievito ed impastate (40 sec vel. 4)
  6. Aggiungete la presa di sale e mescolate ancora per amalgamare. Il composto sarà piuttosto cremoso, molto burroso, sembrerà burro a pomata (per intenderci e’ impossibile con un composto del genere utilizzare delle formine per biscotti, ma non temete, e’ giusto così!)
  7. Lasciate riposare il composto ottenuto per 1 ora in frigorifero, coperto da una pellicola. Nel frattempo, rivestite la teglia del forno con carta forno.
  8. Accendete il forno in modalità statico a 180 gradi
  9. Ritirate il composto dal frigo e prendete delle piccole porzioni di impasto con un cucchiaino, Formate dei piccoli pasticcini a forma di pallina direttamente sulla teglia, distanziandoli bene poiché durante la cottura tenderanno a lievitare, gonfiandosi ed ingrossandosi. Se il composto si attacca troppo alle mani, bagnate o con acqua fredda, sarà più facile formare le palline
  10. Passateli e rotolateli nello zucchero a velo.
  11. Infornate a 180 gradi per 10 minuti, al massimo 12 non devono colorarsi (prova stecchino per controllare la cottura)
  12. Sfornate e lasciateli raffreddare sulla teglia. Saranno morbidissimi e rischierete di romperli, prendendoli in mano prima del tempo.

Adesso scappo, devo correre al lavoro, anche se il traffico e’ quasi azzerato, ho sempre molta strada da fare..

Non mi resta che augurarvi buona giornata!

image

Annunci

17 commenti Aggiungi il tuo

  1. vagoneidiota ha detto:

    Quanta frenesia.
    Ma anche, che dolcezza e che profumo.
    Monsieur nov – trop fresh

    Mi piace

    1. La Cri' ha detto:

      Puntuale, buongiorno! Voglia di vacanze…

      Mi piace

      1. vagoneidiota ha detto:

        E come non capirti.

        Mi piace

      2. La Cri' ha detto:

        In viaggio anche tu?

        Mi piace

      3. vagoneidiota ha detto:

        Direzione ufficio anch’io.
        Il sole non manca e, tra due giorni, via si parte.

        Mi piace

      4. La Cri' ha detto:

        – 5 giorni lavorativi 🙂 circa una settimana, ora di preparare le valigie! 🙂

        Mi piace

      5. vagoneidiota ha detto:

        Bene. 5 giorni volano.
        Anzi, uno è gia passato.
        Non sei felice?
        Big muff – my funny valentine ( hotel costes )

        Mi piace

      6. La Cri' ha detto:

        Oggi ancor di più! Buona giornata

        Mi piace

      7. La Cri' ha detto:

        Venerdì prossimo a quest’ora sono in viaggio verso il mare…stasera saranno -4 🙂 e tu, fatta la valigia?

        Mi piace

      8. vagoneidiota ha detto:

        Fatta la valigia. Pronta la moto.
        Prima copenaghen poi la francia.
        L’attesa è anche più bella della vacanza stessa.
        Vero?

        Mi piace

      9. La Cri' ha detto:

        Mete fantastiche ! Sono d’accordo! 🙂

        Mi piace

      10. La Cri' ha detto:

        Mah, sarà l’euforia per i -4 giorni lavorativi, fatto sta che non sono stanca, poi se penso che sarà un week-end di preparativi e probabilmente shopping pre-vacanza, meglio ancora… Dunque , Partenza all’alba? Qual’e’ l’orario migliore per non incappare in una “partenza intelligente”? …

        Mi piace

      11. La Cri' ha detto:

        Direzione ufficio

        Mi piace

  2. Silvia ha detto:

    saranno di certo buonissimi anche questi, buona giornata! 🙂

    Date: Thu, 7 Aug 2014 05:08:25 +0000 To: silvia-1959@live.it

    Mi piace

    1. La Cri' ha detto:

      Ciao Silvia, un po’ più “pieni”, danno più soddisfazione 🙂 buona giornata anche a te!

      Mi piace

cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...