Pagnottine semi-integrali con olive taggiasche

Pagnottine semi-integrali alle olive taggiasche

Ho visto … un week-end ricco di cose deliziose, dagli impasti delle pizze al pane, tutti impegnati a tenersi impegnati in cucina.

Pagnottine semi-integrali alle olive taggiasche

Le notizie che arrivano creano un mix di sensazioni, non sempre positive e probabilmente la risposta sta solo nel mantenersi impegnati in attività che possano, per così dire, se possibile, dare un po’ di serenità.


Anch’io ho impastato qualcosina ed ho preparato queste pagnottine semi-integrali con olive taggiasche.

Sono semplici e buone, sono piene di mollica morbida e le olive le rendono ancora più sfiziose.

Si possono realizzare sia nel modo tradizionale che impastando tutto nel Bimby.

Ingredienti:

  • 400 g di farina 0
  • 100 g di farina integrale
  • 200 g di acqua
  • 100 g di latte tiepido
  • 1 cubetto di lievito di birra (oppure 25 g)
  • 20 g di olio di oliva extra vergine
  • 10 g di zucchero
  • 10 g di sale
  • 150 g di olive taggiasche snocciolate

Preparazione:

  1. In un pentolino riscaldare il latte
  2. Sbriciolarvi il lievito di birra e scioglierlo con un cucchiaino, aggiungere il cucchiaino di zucchero
  3. Nella planetaria, oppure su una spianatoia mettere la farina, mettere il latte, l’olio, l’acqua ed iniziare ad amalgamare gli ingredienti, aggiungere il sale, impastare fino a formare un panetto omogeneo
  4. Se avete il Bimby, potete mettere tutti gli ingredienti (escluse le olive) nel boccale, impastare per 4 minuti, con funzione boccale e spiga inseriti.
  5. Riporre il panetto in una ciotola e coprirla con pellicola, lasciare lievitare per un’ora e mezza
  6. Quando l’impasto sarà lievitato, riporlo sulla spianatoia leggermente infarinata e con il mattarello formare un rettangolo
  7. Distribuire le olive taggiasche sull’impasto e arrotolare l’impasto su se stesso, formando un rotolo.
  8. Infarinate leggermente il rotolo e tagliate dei pezzi da circa 10 cm l’uno
  9. Disponete i pezzi di pane sulla placca del forno e lasciateli lievitare ancora 30 minuti, coperti da pellicola o da un panno pulito
  10. Pre-riscaldare il forno a 180 gradi, modalità statico.
  11. Trascorso il tempo della seconda lievitazione, infornare per circa 30 minuti fin quando la superficie diventerà dorata

Impastare il pane e’ sempre qualcosa che ci riporta ad antichi rituali, per chi come noi non lo fa di mestiere, ora, di necessità, ripetiamo quei gesti per dimostrare a noi stessi che riusciamo a “creare” qualcosa di genuino, fatto da noi, in casa.

Io li rifarò a breve, voi?

cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: