Crema Pasticcera

Ero quasi pronta a svelarvi il dolce preparato oggi, quando mi sono accorta di non aver dedicato ancora uno spazio alla Crema Pasticcera, base per la Chantilly all’italiana o semplicemente base per i nostri Pan di Spagna e Crostate (e non solo…).

Per avere la giusta quantità di crema per decorare una crostata, utilizzo queste dosi:

  • 4 tuorli d’uovo
  • 100 g di zucchero
  • 500 ml di latte
  • 30 g di farina
  • una scorza grattugiata di limone non trattato (o limone della Costiera Amalfitana)
  1. In un pentolino riscaldate il latte con la scorza grattugiata di limone
  2. A parte in altro pentolino, a fuoco spento, lavorate i tuorli con lo zucchero fino a renderli spumosi.
  3. Aggiungete gradualmente la farina, poco alla volta per non creare grumi, e continuate a mescolare
  4. Aggiungete a filo e lentamente il latte caldo continuando a mescolare
  5. Fate sobbollire a fuoco basso per circa 3 minuti
  6. Lasciare raffreddare

..da leccarsi le dita..

Crema pasticcera

Annunci

3 thoughts on “Crema Pasticcera

  1. Ciao, la faccio anch’io ma in modo un pochino diverso dal tuo: al posto di 4 tuorli d’uovo io ci metto 2 uova, il latte lo aggiungo a filo freddo, aggiungo anche la vanillina altre allo zucchero ed alla farina, ed inoltre, per far si che cuocia senza bruciarsi, la metto sopra una pentola con un pochino d’acqua. Per essere chiara, la terrina dove ho versato e lavorato tutti gli ingredienti, la metto sopra questa pentola con l’acqua, e poi metto tutto sul fuoco. Certo, la cottura è un pochino più lunga, ma almeno c’è la certezza che non si bruci. Comunque brava, è proprio una leccornia da leccarsi i baffi!

    Mi piace

    1. Ciao e grazie per essere passata a trovarmi! Immagino esistano numerosissime versioni, quindi tu la cuoci diciamo a bagnomaria, ho capito bene? Da quando ho sperimentato questa ricetta con queste dosi, non ho più la preoccupazione che possa bruciarsi la crema, e cuoce in fretta senza la necessità di continuare a mescolare. Un caro saluto 🙂

      Mi piace

      1. Esattamente, il procedimento è un pochino più lungo, ma il risultato è lo stesso ed inoltre non devi stare a preoccuparti sul fatto che attacca sul fondo. Un saluto. Roberta.

        Mi piace

cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...