Una rosa bianca per Enzo

il

Esterrefatta, con il cuore spezzato.

Come molti ex colleghi ieri sera, apprendo da un social network e via messaggio che un ex collega non c’è più.

Per amore, aveva lasciato Milano diversi anni fa per sposare una ragazza brasiliana dalla quale aspettava un figlio, trasferendosi definitivamente in Brasile.

Da quanto ho appreso, in Brasile era nel direttivo di una squadra di rugby.

L’esuberanza e la positività, l’allegria, il sorriso, la voglia di vivere.

Enzo Era tutto questo. Tutti lo apprezzavano per questo. Tutti lo adoravamo. Sempre di buonumore, aperto, socievole, e buono.

Il sorriso, la voglia di fare.

Lo hanno freddato davanti alla porta di casa. A Natal.

Una scena di un film, come tante che scorrono davanti ai nostri occhi in Tv e non ci impressionano neanche più.

Questa e’ una scena reale, accaduta davvero, accaduta ad una persona che conoscevo, mentre io chissà a quell’ora cosa facevo a casa mia, a migliaia di chilometri di distanza.

Sono agghiacciata per la brutalità della notizia, perché improvvisamente, un posto così lontano diventa così terribilmente vicino, questo coetaneo che non c’è più. Questo l’articolo che girava ieri come un lampo tra i colleghi, via web, il modo più veloce per informare tutti.

Enzo

Oggi, la notizia ancora più feroce con altri dettagli.

In una catena di solidarietà umana, i messaggi si sono rincorsi uno dietro l’altro, e, in un attimo, la notizia si è’ diffusa.

Il legame che c’era tra colleghi, e che, nonostante gli anni e le vite di ognuno di noi abbiano preso sentieri diversi in questi anni, tuttora si percepisce, era fatto di voglia di vivere.

Avevo 28 anni quando ho iniziato a lavorare  nella compagnia aerea italiana Eurodly (GJ), facevamo charter, destinazioni di vacanza. Come me, tanti altri coetanei mossi dall’entusiasmo di fare, vivere in a uesto sogno, c’era un bell’ambiente, gioioso, stracarico di lavoro ma entusiasta.

Prima, L’esperienza come assistente dell’AD per tre anni, poi la voglia di cambiare, rimanendo nello stesso settore.

Complessivamente 10 anni trascorsi con la gioia e l’entusiasmo come fossimo sempre in vacanza, perché il nostro business era la “vacanza”. Fino a quando la “moda” del Merge tra due aziende ha preso piede: ed ecco la fusione tra Meridiana ed Eurofly, trasferimenti, cassa integrazione, etc. Per me, la fortuna di trovare una validissima nuova occasione.

Le iniziative che ci facevano stare insieme erano moltissime. Dalle feste natalizie nei locali in di Milano (Armani prive, Atlantique, etc), alle Convention (Old Fashion, e poi Four Season a Sharm), ai voli inaugurali o l’arrivo in flotta di nuovi aeromobili (tutti a Malaga con ospiti a bordo Dirotta su Cuba e Radio RDS)…momenti che fanno il cosiddetto “team-building”.

Ricordi, molti.

La giornata di oggi, cielo azzurro, sole, neanche una nuvola, rose quasi in fiore, il verde brillante del mio gelsomino quasi pronto per la fioritura del mese prossimo, non si concilia con quello che oggi ho nel cuore.

Enzo lascia una bimba di 6 anni ed un’ex-moglie. Lascia agghiacciati amici, conoscenti, decine di ex-colleghi che come me, ancora non vogliono crederci.

Alla sua famiglia, un forte abbraccio.

Addio Enzo, questa rosa del mio giardino che sta sbocciando oggi e’ per te. R.I.P.

7 commenti Aggiungi il tuo

  1. 8strawberry8 ha detto:

    Mamma mia povero, mi spiace molto.. In Brasile c’è tanta criminalità .. Penso alla figlia che è rimasta senza papà e mi si stringe il cuore

    Mi piace

    1. La Cri' ha detto:

      …terribile, davvero..eravamo coetanei, e con pochi giorni di differenza. Il dramma e’ per chi resta. …però ripenso ai terribili attimi che deve aver vissuto poco prima …tristezza infinita.

      Mi piace

  2. Barby ha detto:

    Ma che brutta cosa… Mi spiace molto per lui e sopratutto per la sua famiglia che deve vivere un dramma così grande…

    Mi piace

    1. La Cri' ha detto:

      Si..così giovane..

      Mi piace

      1. Barby ha detto:

        😦

        Mi piace

  3. lamaky ha detto:

    ti abbraccio.

    Mi piace

    1. La Cri' ha detto:

      Sei un tesoro, grazie.

      Mi piace

cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.