Un giorno come un altro

il

E’ stata una settimana molto intensa e stancante.

Ho vissuto giorni di frenetico lavoro, ricevuto solleciti dei più svariati (accade ormai da mesi in un’azienda che lavora moltissimo ma sotto organico),  ho ricevuto le minacce di un passeggero  che avrebbe pubblicato tutto sulle maggiori testate giornalistiche svizzere in merito alla corrispondenza intercorsa tra lui e la nostra compagnia.

Ero forse più dispiaciuta io di lui, nei continui tentativi di cercare il suo bagaglio tra tre scali che ripetutamente mi hanno risposto di non averlo. Oltre ad aver interrogato mille volte i l sistema internazionale di ricerca nel quale tutte le compagnie inseriscono informazioni fondamentali necessarie alla ricerca ed al ritrovamento di un bagaglio perso, che tuttavia non ha dato riscontri positivi.

Sono stata calma e professionale, ma dall’altra parte ho trovato una persona molto arrabbiata. Lo sarei anch’io, chissà, forse però capirei che dall’altra parte c’è’ una persona che sta svolgendo il proprio lavoro, che cerca di farlo al meglio nonostante sappia già che non riceverà neanche un grazie, perché un’irregolarità subita da un passeggero, nonostante gli sforzi di risolvere la problematica nel minor tempo possibile, non si tramuterà mai in un’occasione per ricevere un ringraziamento.

Lo so già, e vado avanti quasi sempre dando il massimo e non aspettandomi niente in cambio. Ogni qualvolta però un cliente ringrazia, nonostante tutto, mi sento gratificata.

Le minacce sono sparite nel momento in cui ho confermato il rimborso.

Nonostante questo episodio, posso dire che tutto il resto e’ filato liscio come l’olio.

Ah, dimenticavo, in questa settimana e’ accaduta un’altra cosa.

Uno dei più importanti vertici aziendali lascerà’ l’azienda. In un momento di grandi cambiamenti, cambiano anche le persone alla guida.

imageA metà settimana, nel mio piccolo, ho raggiunto un importante obiettivo: andare dal parrucchiere per fare il colore e tagliare i capelli …Non male, eh? Evviva evviva, due ore tutte per me e la mia testolina.

Chi e’ mamma come me – e non ha una tata ma i nonni che abitano un po’ lontani – sa cosa vuol dire programmare un parrucchiere, di vuole un po’ di anticipo affinché anche i nonni possano organizzarsi e dedicarsi al nipotino in un pomeriggio in cui avevano pensato di fare qualcos’altro. Ma è’ necessario farlo, dedicarsi un po’ a se stesse, alla propria cura, volersi bene e sentirsi belle, aiuta ad affrontare meglio gli impegni e lo stress quotidiano.

Arriva infatti mercoledì, giornata designata per queste due ore di coccole, il giorno prima splendeva il sole…secondo voi?

Indovinato!

image Il diluvio universale, secondo la legge di Murphy e’ giusto così..

Ma non importa, in fondo, ci sono riuscita.

Arriva venerdì, tanto desiderato. Ho a cena un caro cugino che abita sulla splendida Costa d’Amalfi e che non vedo da tempo. Verrà con mio fratello e la fidanzata.

E siccome il tempo e’ tirannno e, come sapete, non mi piace stare troppo tempo ai fornelli avendo il piccolino che adora stare in braccio proprio quando sono più impegnata del solito, cercherò di fare una cenetta semplice.

Antipasti misti di salame e formaggi

Panzerottini di pasta sfoglia con prosciutto e formaggio

Risottino alla salsiccia

Fragole al limone

Crostata Bella Elena

Sono arrivati e non era ncora pronto tutto, ma penso che a una mammina si possa perdonare anche questo..in fondo, ormai siamo nel week end, dobbiamo solo rilassarci.

Annunci

cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.