Focaccia soffice olio e rosmarino

Ieri mi sono accorta di aver finito il pane e così ho deciso di preparare una focaccia semplice, olio e rosmarino ma che fosse alta e morbida, soffice.

Focaccia soffice olio e Rosmarino

Insomma una focaccia simile a quella del panettiere per consistenza, da fare a casa nostra.

Lavorare e impastare una focaccia ha un potere anti stress davvero notevole! La sofficita’ dell’impasto, stenderla in teglia per gli amanti dei lievitati e’ davvero un piacere.
Questa e’ una focaccia che si può realizzare a casa tranquillamente senza impazzire con tutti i passaggi che realizzano i nostri amati panificatori in panetteria. Una focaccia semplice semplice.


Tempi di lievitazione:

Prima lievitazione: 2 ore

seconda lievitazione: 1 ora

Focaccia soffice olio e Rosmarino

Ingredienti

  • 300 g di farina 0
  • 300 g di farina Manitoba
  • 200 g acqua tiepida
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 10 g di lievito di birra fresco
  • 150 g latte tiepido (non caldo)
  • 50 g di olio di semi
  • 10 g di sale fino
  • 2 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • rametti di rosmarino

Preparazione

  1. In un bricco, mettiamo l’acqua a temperatura ambiente, sbricioliamo e sciogliamo il lievito di birra e aggiungiamo un cucchiaino di Zucchero
  2. Nella planetaria, mettiamo le farine, aggiungiamo l’acqua con il lievito, il latte, l’olio e impastiamo bene
  3. Aggiungiamo il sale, facendo attenzione che non entri in contatto con il lievito onde evitare di compromettere la lievitazione.
  4. Una volta che tutti gli ingredienti sono amalgamati, formiamo un panetto e lasciamo riposare per 2 ore in una ciotola coperta da pellicola
  5. Trascorso il tempo di lievitazione, foderiamo una teglia grande con carta forno
  6. Preleviamo il panetto, spolveriamolo leggermente di farina e stendiamoLo con le mani direttamente nella teglia, puntando i polpastrelli nell’impasto e facendo raggiungere all’impasto la grandezza della teglia 34X23
  7. Lasciamo lievitare ancora per un’ora coperta da panno pulito
  8. Pre-riscaldiamo il forno a 200 gradi statico
  9. Con la punta delle dita formiamo dei buchi nella focaccia, con il pennello Da cucina spennelliamo d’olio tutta la superficie e poi cospargiamo con aghi di rosmarino.
  10. Cuociamo in forno per 10 minuti a 200 gradi e altri 20 minuti a 180 gradi.

La morbidezza dell’impasto prima, la sofficita’ dopo, appena sfornata, renderà questa focaccia un piacevole appuntamento sulle vostre tavole.


Che ne dite di provarla?

pasta al vino

Pasta al vino ripiena

Conoscete la Pasta al vino?
La pasta salata semplice che preparavano le nostre nonne e poi le nostre mamme.. quando gli ingredienti erano pochi, anzi pochissimi!
Un impasto fatto con Farina, vino bianco secco, olio e un pizzico di sale.

Pasta al vino

Naturale e senza grassi animali, e’ abbastanza elastica, non ha necessariamente bisogno di riposo, consente di fare da involucro a ripieni di verdure e torte salate.

Per consistenza potremmo dire l’antenata della Pasta Brise’ in un certo senso.

pasta al vino

La tradizione qui in famiglia la vuole ripiena di cicoria, coste e porri e si prepara per Pasqua ed e’ chiamata “Pizza di verdure”.
Oggi vi propongo la ricetta che secondo me più si avvicina a quella originale che mia suocera ha preparato per tanti anni con le dosi “ad occhio”.

Abbiamo imparato a “replicare“ o a cercare di farlo al meglio a casa da me, la sua “pizza di verdure”, un bel fagottino ripieno di cicoria, porri e coste.

pasta al vino

Ecco cosa serve per preparare un panetto di pasta al vino:

Ingredienti:

Pasta al vino

  • 300 g di farina 0
  • 100 g di vino bianco secco
  • 80 g di olio extra vergine di oliva
  • 1 cucchiaino di sale Fino

Per preparare il ripieno della “Pizza di verdure” serviranno:

  • 3 cespi di cicoria
  • 2 porri
  • olio extra vergine di oliva
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • un pizzico di peperoncino
  • sale q.b.

Preparazione del ripieno:

  1. Lavare la cicoria
  2. Tagliate la cicoria a tocchetti piccoli di circa 1 cm
  3. Lavatela accuratamente e asciugatela
  4. Sbollentatela in una pentola con acqua bollente salata, poi scolatela, strizzatela benissimo, utilizzando le mani, non dovrà avere più acqua, mettetela da parte
  5. Tagliate a fettine Sottili i porri
  6. In una padella, fate scaldare due cucchiai di olio e poi soffriggetevi i porri
  7. Quando saranno appassiti, sfumare con un bicchiere di vino bianco
  8. Una volta sfumato il vino, aggiungete la cicoria e fatela rosolare ed insaporire aggiungendo del sale, peperoncino
  9. Fate raffreddare
  10. Con questa quantità di verdure, ho farcito 2 panetti di Pasta al vino che avevo diviso in due, quindi 4 fagottini

Preparazione Pasta al Vino

  1. Emulsionate prima il vino con l’olio
  2. Su una spianatoia oppure nella planetaria, versate la farina e poi vino ed olio emulsionati, così da impastare, aggiungete il sale, e lavorate l’impasto fino ad ottenere un panetto, fino a che non sarà liscio ed omogeneo.
  3. Con il mattarello stendete la pasta ad uno spessore piuttosto sottile, ma non eccessivamente, non dovrà rompersi in cottura con il ripieno
  4. Tagliate a metà, poi usate ogni metà come fagottino o calzone
  5. Farcite la metà con il ripieno di verdure, posizionandolo sulla metà dell’impasto così potrete richiudere la pasta su se stessa eda formare un saccottino, ripiegando i bordi su loro stessi con delle pieghe.
  6. Preriscaldate il forno a 180 gradi in modalità statico e infornate cuocendo per circa 30 minuti.
  7. Se volete, potrete spennellare la superficie con olio, oppure con latte o ancora con un tuorlo e un po’ di latte. Oppure potete lasciare la superficie così com’è.

Noi le abbiamo cotte in forno sulla pietra, ma sulla classica teglia andrà benissimo!

Sfornatele e lasciatele raffreddare. Saranno ancor più buoni il giorno successivo perché la pasta avrà assorbito il condimento delle verdure e prenderà ancora più sapore. Con questo ripieno semplicissimo, senza uova, senza formaggio, il ripieno di verdure rimane il vero protagonista.

pasta al vino