Brioche col “tuppo” – con lievito madre

 

Brioche col tuppo

Ci sono dolci che sono diventati davvero un “simbolo”, li guardi e li associ al loro luogo di origine, in tutta la loro bellezza e particolarità, peculiarità, li associ a certi profumi, a certi paesaggi, tradizioni e culture.

Come la sfogliatella per Napoli, la Sbrisolona per Mantova e cosi via…

La Brioche “col tuppo” e la Sicilia, questo posto incantevole, crocevia di culture e tradizioni, terra di conquiste e di dominazioni. Quel “tuppo”, un vocabolo che chi mastica un po’ di dialetto sa che significa “chignon”, e sarebbe quella pallina di impasto che domina la brioche stessa, che poi, badate bene, si chiama, in realtà Brioscia, così viene chiamata in Sicilia, il termine “brioche” é tutto francese.

Mentre cuocevo queste meravigliose brioche, il profumo di arancia era in tutta casa, mi sembrava di essere proprio lì, con il vento caldo, il mare, i profumi di agrumi, i fichi d’india, e ancora la cornice fatta di Magna Grecia, di Saraceni e Normanni, di edifici moreschi ma anche barocchi, di Borboni.

In una Brioche col Tuppo c’é tutta la Sicilia, in tutta la sua bellezza.

 

Chiudete gli occhi e viaggiamo alla scoperta di questa meravigliosa terra, tutta da scoprire, tutta da visitare.

Ingredienti:

  • 180 g di lievito madre (rinfrescato almeno 24 ore prima)
  • 540 g di farina 0 tipo Manitoba
  • 1 uovo intero
  • 200 g di latte a temperatura ambiente
  • 120 g di zucchero semolato
  • 1 cucchiaino di miele
  • 125 g di burro tagliato a tocchetti, morbido (a temperatura ambiente). Io ho utilizzato 75 g di burro e 50 g di olio di semi
  • 1 fialetta di aroma di arancia
  • mezzo cucchiaino di sale fino
  • Per spennellare: 1 tuorlo + 1 cucchiaio di latte

Preparazione:

  1. Un giorno prima di cimentarvi con la ricetta, rinfrescate il vostro lievito madre
  2. In una ciotola, versate il latte a temperatura ambiente, il lievito madre, sciogliendolo con le mani, aggiungetevi lo zucchero, ed il cucchiaino di miele e mescolate. Se avete il Bimby: inserite questi ingredienti nel boccale e mescolate per 50 secondi a velocità 4
  3. Aggiungete nell’impasto l’uovo intero, il burro morbido e tagliato a tocchetti (oppure burro e l’olio di semi come ho fatto io) la fialetta di arancia e lavorate l’impasto. (Bimby: utilizzate per amalgamare 30 secondi a vel. 4)
  4. Aggiungete ora la farina, poco alla volta, e il sale, lavorate l’impasto man mano con le mani fino ad esaurire la farina . Dovrete ottenere un impasto uniforme compatto e morbido(Bimby: 30 sec. vel. 5; poi ancora 2 minuti e 30 secondi a velocità Spiga)
  5. Trasferite l’impasto così ottenuto in una ciotola e copritela con pellicola. Trasferite la ciotola in forno spento e lasciate raddoppiare di volume l’impasto. Io ho lasciato lievitare l’impasto per 12 ore, lasciandolo raddoppiare durante la notte
  6. Ora che la lievitazione é stata raggiunta, formiamo le brioche: per la base, vi serviranno circa 100-120 g di impasto, mentre per la sfera più piccola, serviranno circa 15-20 g di impasto. Formate la sfera più grande che servirà da base, e quella più piccola.
  7. Per assemblare la brioche, con il dito fate un buco nel centro delle basi, poi spennellate d’acqua, e aggiungetevi il “tuppo”.
  8. A questo punto, adagiate tutte le brioche sulla teglia ricoperta di carta forno e lasciate lievitare ancora le brioche, finché non raddoppieranno di volume. Nel mio caso, ho atteso altre 3 ore, ricoprendo la teglia con la pellicola
  9. A seconda lievitazione avvenuta, pre-riscaldate il forno in modalità statico a 180°
  10.  Quando il forno avrà raggiunto la temperatura di 180°, spennellate le brioche con il tuorlo e il latte diluiti, poi infornate per circa 20 minuti – o almeno fino a completa doratura.
  11. Quando saranno cotte, sfornate le brioche e lasciatele raffreddare
  12. Poiché il giorno dopo tenderanno ad asciugarsi, vi consiglio di conservarle in sacchetti per alimenti tipo “gelo” e chiuderle cosi da poter mantenere un po’ della fragranza.

Il profumo di arancia vi inebrierà e si spanderà per tutta la casa.

Chiudete gli occhi: una calda giornata di sole, vento caldo di scirocco, colazione in Sicilia, brioche col tuppo e granita, oppure gelato…

Per me, invece, semplicemente tagliata in due e farcita con generose dosi di Nutella!

Brioche col tuppo

Sbriciolata alla Nutella

Se cercate una torta super veloce, eccola qua!

La sbriciolata e’ un “crumble”, che ci consente di avere un dolce simile ad una crostata con la differenza di avere queste briciole di pasta frolla che rendono il dolce con un aspetto molto più “ casalingo”, impreciso e per questo così semplice.

Potete farcire la sbriciolata con le confetture che più vi piacciono, diciamo tuttavia che la farcitura più golosa e’ quella al cioccolato, meglio ancora alla Nutella.

Ecco come si prepara, dosi e ricette per uno stampo da 24 cm o, se preferite, anche più piccolo (ad esempio 20 cm) così da poter utilizzare la pasta avanzata per preparare delle golosissime Sbriciolate Mignon.

Ingredienti:

  • 300 g di farina 00
  • 110 g di zucchero semolato
  • 90 g di burro
  • 1 uovo
  • mezza bustina di lievito per dolci

Per la farcitura: Nutella q.b.

Preparazione:

  1. Mettere la farina a fontana su un piano di lavoro, al centro mettere l’uovo intero, lo zucchero e i tocchetti di burro e lavorare velocemente il composto  finché non diventa granuloso.  Se avete il Bimby, inserite tutti gli ingredienti insieme e mescolate per 1 minuto a velocità 4.
  2. Imburrate ed infarinate una tortiera per crostate (possibilmente col fondo amovibile) da 24 cm di diametro
  3. Pre-riscaldate il forno a 180 gradi in modalità ventilato
  4. Versate tre quarti circa dell’impasto nello stampo  e compattate bene il fondo cosicché non vi siano buchi
  5. Scaldate la Nutella al microonde per circa 1 minuto, o almeno fino a quando non risulterà sufficientemente liquida da poterla spalmare agilmente con una spatola
  6. Versate la Nutella sulla base della sbriciolata e spalmatela delicatamente affinché ricopra tutta la base; non fate troppa pressione altrimenti si sposterà o alzerà anche la frolla
  7. Ricoprite la Nutella con il composto rimasto, sbriciolandolo sopra, senza compattare
  8. Infornate (180°) e cuocete per circa 30 minuti, dovrà dorarsi bene in superficie
  9. Una volta cotta, togliete lo stampo dal forno e lasciate raffreddare la sbriciolata nello stampo
  10. Potete anche gustarla tiepida e spolverizzarla di zucchero a velo

Vi assicuro che non avanzerà neanche una briciola! 😂

Se la ricetta vi e’ piaciuta e se vi va, lasciate un commento e condividete con i vostri amici! 👍🏻📲

Vi aspetto!