8 marzo

Auguri.

Ieri, oggi, domani.

L’augurio alla donna che sei oggi,

fatta di ciò che hai vissuto ieri, di speranze e di sogni che riponi nel tuo domani.

Festeggia oggi ciò che sei riuscita a lasciarti alle spalle ieri, con il coraggio e la voglia di vivere che ti contraddistingue, sempre pensando ad un futuro migliore.

Auguri alla donna che sarai domani, i più sinceri, i più veri, perché non sai ancora cosa ti aspetta, ma in quel domani riponi il tuo più grande desiderio, la tua più importante aspettativa, il tuo sogno di essere e di sentirti, ogni giorno, una donna orgogliosa di se stessa, libera di essere fragile come un impalpabile fiore di Mimosa, e forte come le sue radici possenti, che si aggrappano con forza al terreno nel quale crescono.

Auguri alla donna di ieri, riguardi vecchie foto e ti chiedi dove sia finita. E guardi quei due occhi riflessi in uno specchio che a sua volta ti scruta, attentamente, per capire ogni segreto riposto nella tua anima di donna di ieri, che fragile, si è rifugiata nel coraggio del domani.

Auguri, donna.

Annunci

8 marzo

Auguri a tutte le donne.

Auguri a mia Mamma, innanzitutto, e alle sue sorelle, perché oggi e’ la prima festa della donna senza la loro mamma.

Auguri a tutte le donne della nostra famiglia, giovani e meno giovani.

Auguri alle mie amiche, sposate, single, divorziate, vedove. Ognuna di loro avrebbe una storia interessante da raccontarvi.

Auguri a tutte voi, amiche che mi seguite.

Donne, felici o alla ricerca della felicità, che portano il proprio sorriso in giro per il mondo anche quando dentro qualcosa non va, instancabili nei mille ruoli che la vita di donna porta con se’.

Niente dolci in forno per me oggi, sono reduce da un week-end iniziato la notte tra venerdì e sabato in bianco, stavolta il virus gastro-intestinale ha bussato alla porta di Liam e lo ha colto nel pieno della notte per consumarsi nell’arco di una giornata, per fortuna. Oggi l’ometto sta meglio, mangia senza problemi ed è ritornato alla sua vitalità di sempre.

Avrei tanto desiderato preparare una bella Mimosa, paradossalmente la prima vera torta che ho imparato a fare, a vent’anni, grazie ad una mia cara zia che, a quel tempo, abitava al piano di sopra.

Vi lascio ugualmente con dei dolcetti, ma non preparati da me.

Il Muffin mimosa preparato dai bimbi del Nido venerdì

Immagine del Nido
Immagine del Nido

Muffin Mimosa

 

Preparato dai Bimbi Tosti al nido
Preparato dai Bimbi Tosti al nido. (Immagine del Nido)

La tavola e la colazione che mi hanno accolto stamattina in cucina quando io e Liam ci siamo svegliati:

Sorpresa stamattina
Sorpresa stamattina

Una graditissima sorpresa, una bella coccola preparata da mio marito che e’ andato in pasticceria mentre noi ancora ce la dormivamo..

Vi lascio con un immagine catturata al Mercato degli agricoltori di Finale Ligure, in occasione della nostra gita del 15 febbraio scorso: un enorme fascio di Mimose, il suo tenue profumo, la delicatezza di questo fiore che al contempo e’ un robusto albero che cresce con fioritura rigogliosa e generosa quando e’ nel suo habitat naturale.

Mimose

8 marzo

Quest’anno, l’8 marzo Festa della donna ha coinciso con il Sabato di Carnevale del rito ambrosiano. E’ passato quindi un po’ in sordina, per la prima volta non ho ricevuto neanche un mazzolino di mimose. Ringrazio la mia amica M. che mi ha inviato questa via what’s up

8 marzo

Per il pensiero floreale ci ha pensato il piccolo Liam, e questo vale più di mille mimose.

8 marzo Mimosa